8 Giugno 2015

Consumo di vino in calo in Italia

Il giornalista enogastronomico Daniele Cernilli nella sua rivista online Doctor Wine evidenzia come il consumo del vino in Italia sia ormai in caduta libera. I dati che emergono sono sconcertanti, tanto per dare dei numeri si è passati dai 104 litri di vino del 1975 agli appena 29 litri procapite di oggi. Secondo Cernilli le constatazioni da fare sono sostanzialmente due, per la prima volta l’export di vino è superiore al mercato interno e secondo manca una strategia alla base, sia per quanto riguarda la produzione che la politica del nostro stato che tende a favorire l’esportazione, penalizza con leggi antialcoliche sempre più severe e con l’imu sui terreni agricoli.

Il risultato è che ultimamente molte aziende, anche importanti, cercano di vendere la proprietà e i vini sono venduti a sottocosto soprattutto all’estero. Una situazione che alla lunga porterà a un ulteriore ribassamento dei prezzi che per il momento è ancora contenuto dalle esportazioni. Ci si chiede quindi cosa succederà nel momento in cui dovessero retrocedere anche queste, quale sarà il futuro del vino in Italia?

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.