22 Ottobre 2017

Sorgono, chiude Wine and Sardinia: successo di visitatori

Una folla di turisti ha riempito le strade del paese del Mandrolisai e il Salone del vino Wine and Sardinia. In serata la premiazione di vincitori del concorso enologico.

Sorgono 22 ottobre 2017 - Tutto esaurito nelle strutture ricettive, punti di ristoro pieni, pullman di turisti che fin dalle prime ore del mattino hanno invaso Sorgono, nonostante la giornata sia iniziata con una poco promettente pioggia autunnale.

Le manifestazioni dell’Autunno Barbagia-Sa Innenna 2017 hanno colto nel segno attirando un numero di persone che, dalle prime stime degli operatori, sembrerebbe superiore agli scorsi anni. Così per il quarto salone dei vini Wine and Sardinia che ha tenuto la rotta rispetto ai suoi obiettivi: promuovere un momento di incontro tra operatori del settore, consumatori, enoturisti, buyer e produttori di vino da tutta l’isola per far conoscere le migliori eccellenze sarde.

In serata sono stati assegnati i premi ai vini vincitori dell’edizione 2017 del concorso enologico Wine and Sardinia la cui giuria di qualità si è riunita lo scorso luglio (vedi scheda per conoscere i vini premiati e giurati)

Il commento dei partecipanti «Andiamo via da questa manifestazione soddisfatti e intenzionati a tornare» ha detto Massimo Podda di Agripunica di Santadi, azienda premiata con il Sigillo d’oro per i rossi antecedenti il 2015 con il suo Barrùa.

Sulla stessa scia Gialuigi Deaddis, dell’omonima cantina di Sedini, premiato ex aequo con Agri Punica per il vino Ultana e presente a quasi tutte le edizioni di Wine and Sardinia:

«un’iniziativa bella e importante soprattutto perché si tiente in un territorio vocato alla viticoltura: faccio i miei complimenti all’impegno che hanno messo gli organizzatori. Per le piccole aziende come la nostra, eventi come questo rappresentano un’occasione per farci conoscere e apprezzare i nostri prodotti.»

Salvatore Castiglia della Cantina Castiglia di Calangianus (Sigillo d’Oro per il Vermentino Myali che ha ottenuto anche il premio speciale della Giuria “Vermentino d'Autore, e il Sigillo d’Argento Rossi antecedenti il 2015) «questa edizione conferma quello che ho potuto apprezzare lo scorso anno: l’organizzazione del salone è impeccabile, il personale accorto. Inoltre la manifestazione è contestualizzata benissimo: dentro l’Autunno in Barbagia, nel periodo migliore per scoprire questo territorio e i suoi colori».

Wine and Sardinia è promossa dalla Pro Loco di Sorgono con il contributo del Comune e con il patrocinio del Ministero della Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e della Regione Sardegna - spiega il sindaco di Sorgono Giovanni Arru tra i suoi obiettivi quello di rappresentare un saldo punto di incontro tra domanda e offerta del mercato interno, progettato in modo specifico come momento di interazione tra aziende vitivinicole, tecnici del settore, buyer, enoturisti. 

I vini premiati e la giuria di qualità 

Per la categoria Vini rossi annate 2015 - 2016 hanno ottenuto Sigillo d’Oro il “Bovale IGT Marmilla - Anno 2015” della Cantina Su Entu di Sanluri , il Sigillo d’argento “Bacco Cagnulari IGT Isola dei Nuraghi 2015” della Cantina Siddura di Luogosanto, il Sigillo di Bronzo “Fradiles Mandrolisai DOC 2015” – Cantina Vitivinicola Fradiles di Atzara . 

Per la categoria dedicata ai Vini rossi antecedenti il 2015, il Sigillo d’oro è stato attribuito ex aequo a “Ultana isola dei nuraghi IGT 2012” della Cantina Gianluigi Deaddis e Sedini e al “Barrùa IGT Isola dei Nuraghi 2013” della Cantina Agricola Punica di Santadi. Sigillo d’Argento al “Pergula Colli del Limbara I.G.P. 2014” prodotto dalla Cantina Castiglia di Calangianus. Ha ottenuto il Sigillo di Bronzo “Biazzu IGT Isola dei Nuraghi 2014” della Cantina Lilliu di Ussaramanna.  

Per la categoria Vini bianchi 2015 - 2016 Sigillo d’oro ex aequo a “Myali vermentino di Gallura DOCG 2016” della Cantina Castiglia di Calangianus e a “Aromatico IGT Marmilla 2016” di Su Entu, Sanluri.

Sigillo d’Argento a “Sant'Efis Nasco di Cagliari doc 2015” della Cantina Trexenta di Senorbì. Ex aequo anche per il Sigillo di Bronzo assegnato a “Maia 2015 Vermentino di Gallura DOCG Superiore” della Cantina Siddura di Luogosanto e a “Evento Vermentino di Sardegna doc 2016” della Cantina Sociale di Monserrato. 

Per la categoria Vini da dessert (meditazione) secchi e dolci ha ottenuto il Sigillo d’Oro il “Passito IGT 2015 Isola dei Nuraghi” della Cantina Su Entu di Sanluri. 

La Giuria ha inoltre attribuito i seguenti diplomi di merito:

Categoria vini rossi annate 2015-2016:

Montessu IGT Isola dei Nuraghi 2015, Agricola Punica - Santadi;

Rolù Rossini Cannonau di Sardegna DOC 2015, Tenute Rossini - Laerru; Tupei Carignano del Sulcis DOC 2015, Cantina Calasetta;

Radice Cannonau di Sardegna DOC 2016, Soc. Coop. Viticoltori della Romangia Sorso; Fòla Cannonau di Sardegna DOC 2015, Cantina Siddura Luogosanto.

Diplomi di merito Categoria vini rossi annate antecedenti il 2015:

Carros Nepente di Oliena classico, Cannonau di Sardegna Doc 2012, Azienda Agricola F.Lli Puddu - Oliena.

Categorie vini bianchi annate 2015 - 2016:

Serra Aspridda IGT Isola dei Nuraghi 2016, Azienda Agricola Fiori – Usini 

Infine sono stati assegnati tre premi speciali alle produzioni tipicamente sarde:

PREMIO SPECIALE "MANDROLISAI D'AUTORE": Fradiles Mandrolisai DOC 2015, Cantina Vitivinicola Fradiles - Atzara;

PREMIO SPECIALE: “CANNONAU D'AUTORE”: Rolù Rossini Cannonanu diSardegna DOC 2015, Tenute Rossini di Laerru;

PREMIO SPECIALE: “VERMENTINO D'AUTORE”: Myali Vermentino di Gallura DOCG 2016, Cantina Castiglia – Calangianus . 

La Giuria di qualità

Flavio Faliva (presidente), agronomo, enologo e direttore tecnico di Cà del Vént Società Agricola srl, Campiani di Cellatica, in provincia di Brescia; Marco Pozzali, giornalista e sommelier, per 11 anni nel Gruppo Food è stato caporedattore e condirettore di riviste a diffusione nazionale di enogastronomia; Sergio Molino, consulente enologo per alcune tra le più importanti aziende vinicole del nord Italia; Harald Schraffl, enologo, Direttore tecnico nella cantina Nals Margreid, in Alto Adige; Pierluigi Gorgoni, giornalista e sommelier, autore e degustatore della guida I Vini d’Italia de L’Espresso, docente di Enologia e di Enografia Internazionale per ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Gualtiero Marchesi.

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.