25 Ottobre 2012

Tre Bicchieri® 2013 Sardegna. Carignano del Sulcis al massimo

Sono  quarantacinquemila ed oltre i vini assaggiati da un team di oltre sessanta esperti che ne ha recensiti 20mila in 1023 pagine, e 399 "Tre Bicchieri" d'eccellenza assegnati: sono questi alcuni dei numeri della guida ''Vini d'Italia 2013'', di seguito l'analisi per quanto riguarda la Sardegna e le eccellenze premiate con i tre bicchieri.

Il dato più importante che viene in mente a seguito delle degustazioni riguarda l’ultima annata, il millesimo 2011. L’estate non è stata delle più fresche e, specie i vini bianchi, ne hanno risentito. I Vermentino di Gallura (a nostro modo di vedere la denominazione bianchista più prestigiosa della regione) ci sono parsi quasi tutti accomunati da uno sviluppo più largo che verticale e caratterizzati da sentori piuttosto maturi. Detto questo i produttori che da anni lavorano bene e con costanza hanno saputo comunque mettere in commercio delle etichette valide e convincenti che dimostrano come sia arrivata in alto la qualità in certe aree dell’isola.

Sul fronte dei rossi constatiamo una grandissima performance delle aziende sulcitane: riteniamo che il merito sia da ascrivere - oltre alle aziende - a una denominazione tanto piccola quanto sensata, fatta da un terroir unico e da un vitigno che solo lì riesce a regalare certe caratteristiche. Il Carignano del Sulcis è al suo massimo apice e i risultati sono a dimostrarlo. Non possiamo essere altrettanto soddisfatti dell’insensata denominazione regionale Cannonau di Sardegna: il vitigno rosso più rappresentativo dell’isola perde il suo valore rispetto a un’area troppo vasta di produzione. Difficile così creare una linea simile per comunicare in maniera nitida le peculiarità di una delle varietà più interessanti del sud Europa. Anche qui, ovviamente, non mancano i produttori seri, specie quelli più capaci di ottenere vini eleganti, freschi, profondi e longevi, di ottima bevibilità nonostante la loro forte connotazione mediterranea.

Analizzando il resto della produzione vale la pena ricordare la qualità raggiunta da tutta una serie di varietà e piccole zone che rappresentano il vero valore aggiunto all’interno della viticoltura sarda: il Nuragus di Cagliari, il Semidano di Mogoro, il bovale prodotto sia nel Mandrolisai che a Terralba fino ad arrivare ai vitigni aromatici, su tutti moscato, malvasia e nasco.

Citiamo infine quel gioiello che è la Vernaccia di Oristano, un prodotto unico e raro che sarebbe un peccato perdere. Quest’anno siamo felici di premiare la Riserva ’88 dell’azienda Contini, un’etichetta che dopo 25 anni fa capire tutto il valore della denominazione. Il premio di Cantina dell’Anno ricompensa una storica cantina del territorio: le Tenute Sella & Mosca.Tra gli altri Tre Bicchieri (ben 13, tutti di aziende diverse) segnaliamo con piacere alcune novità: il Buio Buio ’10 dell’azienda Mesa, lo Josto Miglior ‘09, una Riserva di Cannonau di Antichi Poderi di Jerzu, il Capichera ’10, il Carignano del Sulcis ’09 di 6Mura e il Tupei ’10 di Calasetta, l’Hortos ’08 di Dorgali, uno splendido Cannonau derivante da una vigna unica e il Rosso Surrau ’09, che dimostra come anche in Gallura si possano fare dei rossi deliziosi. [fonte]

TRE BICCHIERI

.Alghero Rosso Marchese di Villamarina 2007 Sella & Mosca
.Buio Buio 2010 Mesa
.Cannonau di Sardegna Dule Riserva 2009 Gabbas
.Cannonau di Sardegna Josto Miglior Riserva 2009 Antichi Poderi di Jerzu
.Capichera 2011 Capichera
.Carignano del Sulcis Is Arenas Riserva 2008 Sardus Pater
.Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 2008 Cantina Santadi
.Carignano del Sulcis Tupei 2010 Cantina Calasetta
.Carignano del Sulcis 2009 6Mura
.Hortos 2008 Cantina Dorgali
.Surrau 2009 Vigne Surrau
.Turriga 2008 Argiolas
.Vernaccia di Oristano Riserva 1988 Contini

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.