15 Ottobre 2015

Vernaccia di Oristano una perla per pochi

Capitando nei dintorni di Oristano per gli appassionati di vino è impossibile resistere alla tentazione di passare a salutare un produttore di Vernaccia. Detto! Fatto! Deviazione per Cabras e via in cantina a salutare gli amici.

Il giretto in cantina è immancabile, soprattutto per finire nell’ambiente dove riposano le vernacce. Giunti davanti, quando si apre la porta della bottaia storica, si viene inebriati dai tipici profumi e alla vista compaiono le vecchie botti con i cartellini delle annate storiche, si rimane in estasi. L’epilogo è sempre in sala degustazione a confrontarsi con il titolare o l’enologo. Abbiamo detto e scritto tanto su questo prodotto. L’amara constatazione parlando con i produttori è sempre la stessa e inesorabilmente ci viene confermata. Si accendono i riflettori su questo splendido e unico prodotto solo in concomitanza di eventi o convegni.
Ormai la sua sopravvivenza è legata alla tradizione famigliare di pochissimi produttori. Purtroppo gli sforzi di pochi appassionati produttori, sommelier e scrittori non bastano, con il supporto delle istituzioni quasi nullo. Certo che se fossimo in Francia…

Augusto Piras
Wine Editor - Sommelier
indietro

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.