Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

5 Aprile 2016

Thiesi, grande successo per la cena di gala “alla maniera di Sergio Mei”

“Manos in pasta” porta ai Carrubi le creazioni di tre straordinari allievi del maestro di Santadi premiato con l’Oscar del Saper fare, un menu capace di esaltare le eccellenze del territorio.

THIESI – 05.04.2016. Doveva essere un evento in grande stile, e così è stato. La cena di gala “alla maniera di Sergio Mei”, rinomato chef che nei giorni scorsi ha ricevuto l’Oscar del Saper fare di Manos in pasta assieme a Roberto Flore, ha visto misurarsi nel ristorante Ai Carrubi numerosi chef di grande competenza. Sono stati proprio tre allievi di Mei come Daniele Sechi, Gabriele Piga e Giuseppe Cadoni a proporre il meglio delle proprie capacità creative per un pubblico formato da personalità del mondo imprenditoriale, politici e amministratori, giornalisti e critici gastronomici.

L’appuntamento è stato organizzato dalla Cunfraria Sabores de Meilogu in collaborazione con l’associazione Mandra Antine, il Pastificio Tanda e Spada, l’associazione Limes, curatrice di eventi e numerose aziende che hanno fatto da sponsor. La prima proposta enogastronomica è arrivata già durante il convegno al Museo Sassu, con gli eccellenti vini Sorres e Ledda insieme ai dolci tiesini della pasticceria Sechi.
L’aperitivo ha portato in tavola combinazioni originali come Pan brioss con testa in cassetta, bresaola di manzo, prosciutto di pecora con tagli alla morsa, bresaola d’oca, filetto di maiale, con il pane di antica tradizione sarda proposto da Madrigosas di Olmedo e l’acqua minerale San Martino. Tutto in abbinamento con lo spumante Rosé della Tenuta Asinara. 

Per il menu Dinner “alla maniera di Sergio Mei”, Sechi ha presentato Bocconcini di spada confettato con ambus pilaf e giardinetto di verdure, Piga un “Pacchero ripieno di ricotta e fave, con carciofi e consommé di gallina”, mentre Gadoni un “Polpo fuor d’acqua”. In abbinamento sono stati proposti due ottimi vini delle tenute Delogu, Die 2014 ed Ego 2015. I Formaggi del Mejlogu del caseificio Pinna e del caseificio Fadda,non potevano non essere anche loro tra i protagonisti, con Dai saperi tiesini, Medoro, Gran pecorino, Regotu mustiu, Ovinfort e Figu stagionata, in abbinamento con il vino “Hassan 2012” delle Tenute Asinara.

A sei mani il dessert “Manos in Pasta”: Calamarata condita con panna, finocchietto selvatico, frutta secca, frutti rossi in zuppa e gelato all’aceto balsamico. Tutto in abbinamento con Moscato di Sardegna Doc Bagliori Cantina Ledda.

A coadiuvare i protagonisti di questa serata uno staff d’eccezione formato da Mauro Loi, Daniele Dore, Marisa Usai, Pino Pazzola, Antonio Demontis, Antonio Murgia, Luigi Senes, Sandro Cubeddu, Giovanni Corona, Daniele Sechi, Salvatore Pischedda, Mario Tramoni, Federico Luraghi, Carlo Masia, Federico Luraghi, Michele Are, Francesco Canu, Mariano Cadoni, Stefano Lotti, William Dasso, Cristian Dassu, Simone Sechi, Roberto Rocca, Davide Calaresu, Thiago Iurk da Silva.

COMMENTI

comments powered by Disqus

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.