Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

6 Ottobre 2016

I suggerimenti Vivino per non sprecare neanche una goccia

5 trucchi per conservare una bottiglia di vino aperta

Lasciare che una bottiglia di vino richiusa malamente rovini il contenuto è davvero un peccato, specialmente se il vino in questione è di qualità ed era stato conservato per un’occasione particolare. Vivino, la app per appassionati di vino più scaricata al mondo, suggerisce 5 facili modi per conservare una bottiglia di vino aperta.

Rimettere il tappo nella bottiglia

Pro: Troppo facile? Decisamente, ma molti vini traggono beneficio da un contatto diretto con l’ossigeno. La rapida ossidazione che si verifica nelle 24 ore successive all’apertura ammorbidisce i rossi robusti che hanno una percentuale alta di acidità ad esempio. Questo è il caso dei vini rossi spagnoli, francesi e italiani.

Contro: Non tutti i vini resistono a un contatto prolungato con l’aria. Questo metodo non è indicato per i rossi delicati come il Pinot Nero o altri più invecchiati.

La Caraffa di Savino

Pro: La Caraffa di Savino crea una barriera tra il vino e l’aria attraverso un galleggiante che si posiziona sulla parte superiore del vino. Le grandi botti inossidabili utilizzate per immagazzinare il vino funzionano proprio in questo modo. Con un coperchio che galleggia sulla superficie del vino.

Contro
: Questa piccola caraffa maneggevole ma dotata di stile costa circa 50 euro e si divide in 5 componenti separati dopo il suo utilizzo. Tutti da lavare.

Private Reserve Spray

Pro: Il Private Reserve Spray rilascia gas inerti che sono più pesanti dell’aria e quando vengono spruzzati direttamente in una bottiglia aperta fanno uscire l’aria. È una soluzione semplice e conveniente che può regalare 2-3 giorni in più a un vino aperto.

Contro: Le bombolette spray utilizzate per pulire le tastiere durano di più del Private Reserve Spray. A parte questo è impossibile capire quando si è spruzzato abbastanza gas nella bottiglia da far uscire tutta l’aria.

Il sistema NitroTap

Pro: Il NitroTap o tappo di nitrato contiene uno zipolo e un regolatore che si inserisce in cima alla bottiglia. Lo zipolo è attaccato a un contenitore riciclabile di azoto, molto efficace.

Contro: Un pacchetto di 4 contenitori di azoto costa circa 80 euro e non sono molto belli da vedere.

Il Coravin

Pro: è l’ultimo ritrovato in tema di accessori per il vino. Il Coravin è la Rolls Royce dei metodi per versare il vino e conservare allo stesso tempo quello che rimane nella bottiglia. Il Coravin funziona immergendo un ago cavo attraverso il tappo di sughero e scambia il vino con gas argo mentre questo scivola nel bicchiere.

Contro: Il Coravin costa intorno ai 300 euro e ogni capsula di argo10 euro, oltre a richiedere una certa dimestichezza e tecnica di utilizzo.

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.