Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

13 Febbraio 2012

Alba D'Oro 1906: il gusto di un tempo, non ha tempo

Silverio Stefanini, toscano d.o.c. e figlio d’arte - tanto da essere imparentato con l’elite della cucina toscana a Milano - dopo un’esperienza a New York, torna alle origini e si rimette in gioco: Milano assapora così una nuova «Alba D’Oro». A dire il vero il ristorante di via G.B. Morgagni è del 1906 tanto che è un locale storico per i toscani (e non) residenti nella città meneghina.

E se gli oltre 100 anni sfuggono agli occhi più attenti fuori e dentro le mura rimesse apposto con un po’ di smalto, non passano di certo inosservati al gusto. E’ sui piatti della tradizione toscana, infatti, che l’esperienza culinaria dello chef porta in tavola lontani e sempre più ricercati sapori. I tavoli nelle due ampie sale dell’Alba D’Oro si riempiono in fretta perché gli ospiti lo sanno: in cucina i piatti vengono preparati solo con materie prime a preferenza biologiche o di provenienza locale. E se a fare la differenza sono i piccoli dettagli, anche ai fornelli l’olio deve essere rigorosamente extravergine d’oliva toscano (ottimo da assaggiare anche sul pane).

Ingredienti genuini, dunque, capaci di esaltare le papille gustative più pigre. Piatti come la ribollita, le pappardelle al ragù di cinghiale, il caciucco, le costate o la più classica e tenera fiorentina sono alla base del menù che varia secondo i prodotti di stagione. I piatti vengono gustati e letteralmente decantati insieme al buon vino e non solo. Alla ricca e importante cantina che fa scorrere in tavola alcune delle eccellenze toscane - come il “Bruciato”, il “Chianti”, il “Morellino” o il “Brunello di Montalcino” ma anche di altre regioni italiane -, Alba D’Oro propone una vasta scelta di birre artigianali.

Un binomio insolito e tutto made in Italy che ha saputo stupire il panorama internazionale tanto da essere ritenuto un autentico fenomeno. Le birre artigianali al doppio malto, al farro oppure a fermentazione non filtrata diventano una piacevole alternativa alle radicate tradizioni vinicole dagli antipasti al dolce. Gli ingredienti leggermente amari della birra stimolano l'appetito e via alla degustazione di salumi, formaggi, o la cacciagione e le tenerissime carni italiane. Per i meno esperti di birra, meglio lasciarsi consigliare dal personale che, in base alla professionalità che lo contraddistingue, saprà garantirvi un accoppiamento vincente. Per chi non ha molto spazio per il dolce, niente paura, i classici cantucci e vin santo vi faranno cambiare idea.

A due passi da Corso Buenos Aires, Alba D’oro in via G.B. Morgagni, 40 (angolo p.le Bacone) può essere facilmente raggiunto in metro (fermata Lima) o in autobus (81 - 60). Servizio celere, professionale e cortese abbinato ai piatti genuini renderanno più piacevole la pausa pranzo e gustosa la cena. Per prenotazioni chiamare lo 02-20242201 oppure lo 02-74281189.

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.