Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

31 Maggio 2011

Il 19 giugno al Vinexpo di Bordeaux seminario con degustazione dal titolo "Città di Verona e i suoi vini – L'Amarone della Valpolicella".

Territorio, vitigni autoctoni, tradizione e tecnica: sono questi gli elementi che rendono unico e irripetibile l’Amarone della Valpolicella. Questo vino simbolo dell’alta classe dell’enologia italiana nel mondo sarà protagonista di un seminario organizzato dal Consorzio di tutela in collaborazione con Ice al prossimo Vinexpo di Bordeaux.

“Città di Verona e i suoi vini – L’Amarone della Valpolicella” è il titolo dell’appuntamento, in calendario il 19 giugno 2011 alle 14.30 presso lab. 1 hall 2 e che sarà rivolto a un selezionato pubblico di giornalisti, buyer ed operatori di settore.

Un modo per approfondire la conoscenza all’estero della zona di produzione della doc Valpolicella, che pur rappresentando un unicum geografico è caratterizzata da otto vallate che danno vini dal tessuto comune ma che, come macro terroirs, originano profumi differenti e ben distinguibili fra loro. Sei le tipologie di Amarone riconosciute come icone di questa varietà,frutto di un territorio che percorre da ovest ad est tutta la provincia di Verona, dal lago di Garda al confine con Vicenza, dalla pianura fino a 450 metri di altezza. Quattro appartengono alla zona classica, una è espressione della Valpantena, una è caratteristica di Mezzane.

Questa area geografica dalle particolari condizioni pedo-climatiche ha selezionato vitigni autoctoni che possono esprimersi solo dove sono nati, mentre la tradizione ha portato ad affinare le tecniche di produzione più adatte a valorizzare le uve che qui si raccolgono.

L’Amarone piace sempre più all’estero, il suo successo cresce ininterrottamente ormai dagli anni ’90. Portarlo in degustazione a Vinexpo ha lo scopo di far conoscere meglio la sua complessità, così da farlo apprezzare a un pubblico sempre più vasto di consumatori.

A spiegare la storia dell’Amarone e del territorio della Valpolicella sarà Attilio Scienza, docente all’Università di Milano e tra i massimi esperti al mondo di viticoltura.

L’evento è a numero chiuso. Per la partecipazione è richiesta la registrazione online al sito www.terroirsditalie.com a partire dal 30 maggio 2011.

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.