7 Maggio 2017

La prossima edizione del Concours Mondial de Bruxelles si svolgerà nel distretto di Haidan, a Pechino

La Cina diventerà capitale mondiale del vino nel 2018. Il Concours Mondial de Bruxelles ha scelto il distretto di Haidian, Pechino, per la sua 25ª edizione. Per la prima volta nella sua storia ventennale, questo concorso itinerante ha scelto un paese ospite extraeuropeo. La decisione è stata annunciata durante la cerimonia di chiusura dell’edizione 2017, quando il sindaco di Valladolid, Oscar Puentes, ha solennemente

consegnato il calice da vino ufficiale del Concours Mondial a Mingjie Chen, Vicesindaco del distretto di Haidian, a Pechino. Per festeggiare l’evento, i futuri ospiti hanno preparato un pranzo di gala accompagnato da vini cinesi, preceduto da un cocktail elaborato a base di superalcolici cinesi tipici, il baijiu, e liquori.

“La Cina è senza dubbio il paese in cui il settore vino si sviluppa più rapidamente in termini di produzione e di consumo”, ha commentato Baudouin Havaux, Presidente del Concours Mondial de Bruxelles. “La Cina è diventata la prima destinazione export di alcuni principali paesi produttori nel mondo. Numerose sono le organizzazioni professionali che vi si impiantano, aprendo uffici regionali e stabilendo reti commerciali. I tassi di crescita sono i più alti di qualsiasi altro mercato. Con 847.000 ettari di vigne, la Cina si situa ormai al secondo posto al mondo per superfici vitate[1] (la Spagna si posiziona al primo posto, la Francia al terzo). Il posto di primo piano che occupiamo tra le competizioni internazionali ci obbliga a sorvegliare da vicino le tendenze del mercato. Avendo osservato lo sviluppo dinamico del mercato cinese, abbiamo deciso che era giunto il momento di mirare a quest’attore maggiore”, ha concluso Baudouin Havaux.

Il Vicensindaco del distretto di Haidian, a Pechino, Mingie Che, ha sostenuto il Concorso sin dall’inizio delle negoziazioni, fa che vedevano la Cina tra i possibili paesi ospiti dell’evento. Gli organizzatori affermano che si tratterà della più grande degustazione mai organizzata in questo paese. Sarà la prima volta che un concorso di questa importanza si svolgerà in Asia. Facendo tappa in Cina, il Concorso permette ai partecipanti di scoprire il mercato vinicolo più dinamico del pianeta, aprendosi al tempo stesso a nuovi orizzonti culturali.

Nel 2017 il numero di campioni cinesi iscritti al CMB ha fatto un balzo del 112,5% rispetto al 2016 e del 250% dal 2015. Secondo l’Organizzazione internazionale della Vigna e del Vino (OIV), la superfice vitata cinese è in continua progressione (+17.000 ha tra il 2015 e il 2016), e questo paese continua a costituire “il principale polo di crescita del vitigno mondiale”[2]. La Cina è il quinto paese consumatore di vino a livello mondiale (dopo gli Stati Uniti, la Francia, l’Italia e la Germania), il 5° paese importatore di vino in termini di volume e il 4° in termini di valore (riducendo lo scarto con la Germania). La domanda interna cinese “ha contribuito maggiormente alla crescita degli scambi nel 2016”.

Il 25° Concours Mondial de Bruxelles si svolgerà dall’11 al 13 maggio 2018 nel distretto di Haidian, a Pechino. Haidian è un distretto di innovazione scientifica e tecnologica con una popolazione residente di 3.590.000 persone; sede di diverse università, il distretto gode di una reputazione mondiale come polo per l’insegnamento superiore e per gli istituti di ricerca scientifica. Situato nel cuore del settore cinese delle nuove tecnologie dell’informazione, esso è riconosciuto come modello imprenditoriale e di innovazione. Haidian registra, attualmente, 1.107 imprese la cui cifra d’affari annua supera i 100 milioni USD.

Il Concours Mondial 2018 è organizzato con il sostegno del Governo municipale di Pechino e il Beijing International Wine & Spirit Exchange (BJIWSE), impresa impegnata nel commercio del vino con una clientela ai quattro angoli del mondo.

Il CMB è l’unico concorso itinerante al mondo a poter vantare 23 anni di esperienza. Una recente inchiesta informale tra i suoi degustatori ha mostrato che i controlli post concorso dei vini premiati fanno parte delle sue peculiarità. Il CMB si distingue come l’unico concorso al mondo a svolgere simili controlli qualitativi.

Partner del CMB 2018: Beijing International Wine & Spirit Exchange e il Distretto di Haidian a Pechino.

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.