4 Dicembre 2013

L’enologo Axel Heinz: “ Un grande Masseto di finezza ed eleganza, ma sempre maestoso ” 

MASSETO 2010, soli 7 ettari per una delle più grandi espressioni di Merlot del mondo

Bolgheri, Novembre 2013 – Masseto 2010, il primo vino italiano del Liv-Ex, arriva sul mercato italiano e internazionale. Cru prodotto unicamente con uve Merlot provenienti da un vigneto di soli sette ettari, sito sulla collina che da’ il nome al suo vino. L’eccezionale terroir di provenienza e la cura nella sua produzione, sin dalla nascita, fanno di Masseto uno tra i migliori vini al mondo, premiato e elogiato dalle più autorevoli guide del settore, e primo italiano ad entrare nella Place de Bordeaux nel 2008 con l’annata 2006, En Primeur. 

“Il clima fresco del 2010 ci ha regalato un’espressione decisamente elegante e di grande complessità aromatica. Il colore è intenso e cupo, all’olfatto si percepisce una grande intensità fruttata sottolineata da note finemente speziate e minerali” – spiega Axel Heinz, Direttore di produzione ed enologo, che aggiunge – “in bocca è leggermente meno opulente rispetto alle annate più calde ma è caratterizzato da una trama tannica fitta e densa, di grande lunghezza e fermezza. Il finale si prolunga su note finemente tosate e cioccolatose. Un grande Masseto di finezza ed eleganza, ma sempre maestoso”. 

“L’annata 2010 rimarrà nella storia come une delle annate più tardive degli ultimi anni. Dal germogliamento si è infatti osservato un ritardo vegetativo di circa 10 giorni che si è mantenuto fino alla vendemmia” – queste le parole di Leonardo Raspini, Direttore Generale e agronomo, che continua – “dopo una primavera piovosa, l’estate calda e asciutta ha garantito uno sviluppo ottimale dei grappoli. Settembre ha visto qualche pioggia interrompere la vendemmia ma non sono mancati ampi momenti soleggiati ed asciutti che hanno permesso all’uva di raggiungere la piena maturità. Lo stato perfetto dell’uva è stato garantito dalla corretta gestione dei vigneti e dalla cura in modo particolare delle sfogliature. Il tempo fresco ha invece permesso un ottimo sviluppo della parte aromatica con note fruttate e floreali di grande freschezza”. 

Nella cantina ogni singolo lotto del vigneto è vinificato separatamente sotto l’occhio scrupoloso del Direttore di Produzione ed enologo Axel Heinz. Il Merlot viene poi affidato alle cure del tempo. Masseto trascorre una prima fase di invecchiamento di 12 mesi in barrique nuove mantenendo la separazione dei lotti raccolti, poi, a seguito della creazione del blend torna nelle barrique per un ulteriore periodo di 12 mesi. Dopo questi 24 mesi il vino ha un ulteriore affinamento di 12 mesi in bottiglie. Così, a tre anni dalla raccolta, il Masseto è pronto per essere commercializzato. 

Masseto è un Cru nato nel vigneto Masseto di soli 7 ettari. Un Merlot dalla grande struttura e longevità, il vino è strettamente prodotto in quantità limitate con una selezione rigorosa che assicura la migliore qualità. Masseto è una collina il cui territorio può essere suddiviso in tre aree. La parte centrale ha la più alta percentuale di argille plioceniche che sono le “fondatrici” del territorio
. Questa parte, che è la più importante della collina essendo la “spina dorsale” del territorio, dona al vino l’importante struttura tannica.
La zona più alta, chiamata “Masseto Alto”, è caratterizzata da un terreno più sabbioso e ricco di pietre; il suo raccolto è poco ricco ma fornisce un vino molto lineare e concentrato. Infine la zona più bassa della collina, utilizzata per la prima volta dieci anni fa, viene chiamata “Masseto Junior” ed è caratterizzata da un terreno sabbioso e argilloso; la raccolta è più leggera ma è di vitale importanze perché è capace di temperare l’eccesiva tannicità delle altre aree e rinforza il tessuto del vino. Il costante lavoro dello staff e le perfette condizioni climatiche e geologiche hanno portato in un ventennio, la prima annata di Masseto venne prodotta nel 1986, ad ottenere riconoscimenti nazionali ed internazionali: Wine Spectator ha premiato il Masseto del 2001 con il massimo punteggio (100/100) e Wine Advocate ha conferito 99/100 a Masseto 2006. Inoltre il Masseto vede la presenza costante ai vertici delle principali guide enologiche italiane, Gambero Rosso, Espresso, Veronelli,Duemilavini AIS, Luca Maroni.
 

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.