Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

20 Marzo 2018

Tutti i numeri del ProWein 2018 di Düsseldorf

Dal 18 al 20 marzo, il mondo del vino e degli alcolici si è riunuto al ProWein di Düsseldorf, la fiera leader del settore.

6.870 espositori da 64 Paesi (2017: 6.615 espositori da 62 Paesi) hanno fornito una panoramica unica sull'attuale offerta di vini e distillati. Oltre 60.000 visitatori professionali (2017: 58.500) hanno utilizzato la piattaforma per effettuare ordini e ottenere informazioni. Il ProWein 2018 stabilirà così ancora una volta nuovi record. "Chi ha fatto del vino e degli alcolici la sua professione non può ignorare il ProWein di Düsseldorf", così Hans Werner Reinhard, direttore generale della Fiera di Düsseldorf, riassume il fenomeno del ProWein.

La fiera si è fatta notare soprattutto per la sua elevata internazionalità e qualità, a Düsseldorf un visitatore su due proveniva dall'estero, da 133 paesi, oltre il 70 per cento dei visitatori era costituito da top management o middle management.

Circa l'85% dei visitatori vede del ProWein principalmente come una piattaforma per gli ordini, il 90% apprezza il networking intensivo e il 95% considera la manifestazione un'importante fonte di informazioni. La maggior parte dei visitatori di quest'anno è stata particolarmente interessata alle nuove annate provenienti da Germania, Francia e Italia. Tuttavia, anche nella valutazione complessiva sono stati attribuiti i punteggi migliori: un visitatore su due ha confermato di aver trovato nuovi fornitori. Due terzi sono stati in grado di tornare a casa con informazioni utili su tendenze e innovazioni. Circa il 95% ha dichiarato di aver raggiunto pienamente l'obiettivo di partecipazione alla fiera.

Offerta unica in tutto il mondo

Quest'anno si sono presentati 6.870 espositori provenienti da 64 nazioni. In tre giorni, i visitatori specializzati hanno avuto l'opportunità di scoprire l'intera gamma mondiale di vini e distillati. Erano rappresentati i maggiori Paesi in crescita come Italia (1.700 espositori), Francia (1.550 espositori), Germania (990 espositori) e produttori esteri (700 espositori), in particolare USA, Sud Africa, Argentina, Cile, Australia e Nuova Zelanda, anche il paese organizzatore, ha avuto buoni riscontri.

In occasione della fiera è stata pubblicata, tra l'altro, la pubblicazione speciale "Vino prodotto in Germania", in cui sono state evidenziate separatamente tutte e 13 le regioni di produzione tedesche e gli espositori tedeschi, compreso il programma di degustazione. Monika Reule, Managing Director del German Wine Institute (DWI): "Al ProWein di quest'anno i visitatori specializzati provenienti dalla Germania e dall'estero hanno mostrato grande interesse per i vini provenienti dalle regioni vinicole tedesche. In particolare, i vini bianchi più leggeri e pregiati dell'annata 2017 sono stati accolti molto positivamente, in quanto corrispondono anche all'attuale tendenza di gusto dei consumatori. Per questo motivo, al termine della fiera, gli espositori tedeschi registrano un bilancio complessivo positivo. L'elevata professionalità del pubblico fieristico è stata ancora una volta particolarmente apprezzata".

Molte nuove scoperte sono state fatte anche nel settore degli alcoolici del ProWein. Circa 400 espositori provenienti da 30 nazioni hanno presentato le loro specialità come brandy, gin, whisky, cognac, single malt, grappa o cachaça esotici.

Nuova produzione per bevande artigianali

Le bevande artigianali sono particolarmente popolari nel settore della ristorazione, rendendo il ProWein una piattaforma ideale. In un'atmosfera alla moda, 76 espositori provenienti da 15 paesi hanno presentato birre selezionate a mano, liquori insoliti e sidro nel loro padiglione 7.0.

"La nostra nuova offerta è stata accolta molto bene. Questo dimostra che abbiamo colpito il nervo dell'industria e messo in scena l'argomento al punto giusto. Siamo sulla strada giusta e non vediamo l'ora di ampliare ulteriormente il concetto in futuro", afferma Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e Direttore del ProWein.

Anche l'offerta nel settore biologico è stata di ampio respiro e molto apprezzata. Qui i visitatori specializzati hanno potuto incontrare tutte le principali associazioni del biologico di Germania, Italia e Francia, oltre a numerosi singoli espositori provenienti da tutto il mondo, per un totale di circa 300 produttori. Ulteriori informazioni sono state disponibili nella mostra speciale del Mondo Organico. Le principali associazioni tedesche del biologico Bioland, Demeter ed Ecovin hanno inoltre offerto la Organic Lounge come ulteriore fonte di informazioni, compreso un adeguato concetto di ristorazione.

Il ProWein non è solo la piattaforma di ordini per il comparto. Anche il tema dell'informazione occupa un posto di rilievo ed è stato molto richiesto: circa 500 eventi informativi e numerose degustazioni moderate si sono svolti direttamente presso gli stand degli espositori e nel ProWein Forum nei padiglioni 10 e 13. Un'escursione attraverso gli eventi tematici e le degustazioni guidate dei singoli espositori mostra quali sono state le conoscenze approfondite impartite in fiera. Gli argomenti principali della manifestazione sono stati champagne, liquori, bevande artigianali, bio e biodinamica, maturità e potenziale, combinazione di cibo e vino così come il marketing e la logistica per il commercio. Sul tema "Vino made in Germany" si sono svolti circa 70 eventi.

ProWein come piattaforma di tendenza

Quali argomenti avranno un ruolo particolare in futuro? L'offerta ha dimostrato che soprattutto i vini leggeri, semplici e orientati al terroir sono di tendenza. Proprio come i vini provenienti da regioni climatiche dove 20 anni fa era ancora impossibile coltivare vitigni di alta qualità, per esempio la Danimarca, la Polonia e la Gran Bretagna.

ProWein va in città: tutta Düsseldorf in ProWein febbre

Mentre i professionisti del settore svolgevano la loro attività nei padiglioni fieristici, a Düsseldorf saliva la febbre del ProWein. Al termine della fiera, numerosi viticoltori hanno presentato i loro pregiati vini in location di tendenza. Sotto il motto "Il ProWein va in città" si sono svolti 110 eventi in ristoranti, alberghi o negozi specializzati dove tutto ruotava intorno al vino e ai distillati. L'offerta spaziava dalla serata del vino in Slovenia alla lettura di vini culinari e alla festa in cucina con i migliori produttori di vino.

Subito dopo Düsseldorf, Il ProWine Asia 2018 si terrà a Singapore dal 24 al 27 aprile. ProWine China 2018 a Shanghai seguirà dal 13 al 15 novembre. Il prossimo ProWein a Düsseldorf è prevista per il 17-19 marzo 2019. 

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto 2 Gennaio 2018

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.