Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

18 Giugno 2010 - 10:00

Per riportare il gusto della Vernaccia nelle strade di Oristano e nei paesi della Valle

Cavatappi d'idee

Vernaccia è uno dei marchi più antichi e amati della nostra terra. Uno storico frutto, un vino di carattere vero dal gusto complesso di mare, di terra e di stagno Dal carisma unico per essere unico Il vino più celebre della Sardegna blasonato, amato, abbandonato. Da Bacco alla Legge Bacchelli I produttori non sanno più venderla, non credo non vogliano. Ma questa è roba che si propone, non si vende. Non parliamo mica di un vino come gli altri, ma della cultura di Eleonora, per buttarla in politica Vernaccia è ormai dimenticanda anche ad Oristano sua terra natale, dove la gente non la chiede e gli anziani produttori, incapaci di comunicare al tempo d’oggi, stanno staccandole la spina Ma lei non l’ha chiesto!

Lei è viva, vegeta, è solo un pò invecchiata e vuole uscire dalla grigia clinica dell’oblio per andare a divertirsi e raccontarsi nei palati delle persone, giovani e anziani, uomini e donne, turisti e cabraresi Ne chiacchieravo con un caro amico produttore, una delle tante medaglie d’oro del recente Vinitaly quando dice: “Non incontra più i gusti della gente”. E lì le braccia si frantumano a terra Aperitivo perfetto, impeccabile con le sue pietanze, a pennello con i dolci di mandorla, mi sento opporre argomentazioni tecniche che solo i cantinieri possono eccepire. Ma alla gente, a chi sa crannazzedda se la gusterebbe, quello non interessa proprio Vernaccia ha in sè tanta storia da narrare, tanto fascino da esprimere ma l’antico è confuso con il vecchio.
Non si reagisce, si preferisce aggiornare. Sento: “Questo vino va meglio da quando abbiamo tolto la dicitura “Vernaccia”. Blasfemo Penso: "se la gente ha questa percezione la responsabilità è di chi produce o di chi consuma?" Quando parlo di Vernaccia con la gente però non avverto questa sensazione “Abbiamo fatto convegni e convegnetti e…” Certo, la gente segue quelle cose? Dai, dormono tutti La comunicazione è considerata pubblicità, la partecipazione è l’essere in fiera Ehi, non siamo più nel ‘900 La comunicazione attuale non appartiene alla cultura delle cantine, sebbene siano in fondo il luogo più favorevole ove fare comunicazione. “In vino veritas” diceva qualcuno. L’autentico è messaggio di lunga durata Migliaia di etichette in Italia confondono le idee, la qualità-prezzo non ha niente a che vedere col successo commerciale. La confusione è un difetto della comunicazione. Discorso troppo tecnico? Forse sì se, parlando con persona intelligente, colta e sensibile, non ne ho spiegato l’importanza L’errore è mio, ma vedo il buono nel bicchiere mezzo vuoto: quello da colmare o quello scolmato?

Ad Oristano è difficile trovarla nei bar. La si beve solo alla Sartiglia. Perché? Cosa manca qui, perché la gente ritorni ad apprezzarla? Creo un gruppo su facebook. In due minuti ha dieci aderenti, in tre ore ne ha 125; alle 18.00 ne conta 176 Goccia, cosa comunica la Vernaccia?
Cari bloggers, delle idee per rilanciarla?

Il gruppolo.

Dopo 45 giorni il gruppo Vernaccia conta 1.248 iscritti. Oggi quasi 2000 Ma la cosa notevole è la partecipazione alla conversazione, la forte passione per la Causa: il rilancio della Vernaccia da parte della gente, semplicemente chiedendola al bar, al ristorante, o tenendone una buona in casa. La gente l’ama, nessun valore è più alto per una MarcaI commenti di sostegno al gruppo sono quasi un centinaio, decine le proposte creative e appassionate.

I primi piccoli risultati conseguiti sono i seguenti:

  • L’attività è stata ripresa da un magazine online www.sardegna-media-time.com che sta rilanciando l’iniziativa
  • Il primo evento offline e’ stato “aRoma di Vernaccia” organizzato casualmente per una trasferta di lavoro dell’ispiratore: 50 persone si sono riunite a al FuzzyBar per degustarla, la Vernaccia. L’evento si è organizzato in 3 giorni ed a costo zero. E’ stato ripreso dal video blog NStreet http://www.nstreet.it/experience/466/883 che si è ripromesso di tenere sotto controllo lo sviluppo dell’iniziativa.
  • Durante la Tornata dell’”Accademia del vino”, tenutasi ad Oristano l’otto maggio scorso si è preso la parola sul finale del Convegno per descrivere quest’iniziativa. La risposta del pubblico è stata piuttosto incoraggiante.
  • Il responsabile Slow Food di Oristano, Corrado Casula ha già promosso l’iniziativa di far inserire la Vernaccia tra i vini da conoscersi per il conseguimento del Master Vino di III livello
  • Dibattito non convenzionale “Vernaccina clandestina” in seno al festival “Dromos” a Baratili S.Pietro
  • Un articolo di presentazione verrà pubblicato su Qui Touring, mensile del Touring Club Italia
  • La presentazione presso il Liceo Classico di Oristano ha ricevuto un’accoglienza entusiasmante. A breve si presenterà nelle altre scuole superiori cittadine


L’obiettivo
Riportare il gusto della Vernaccia nelle strade di Oristano e nei paesi della Valle. Se i produttori non la producono e i distributori non la distribuiscono, forse quando sarà la gente a chiederla con insistenza anch’essi la riscopriranno. Come fare? Ringiovanire l’immagine della Vernaccia attraverso l’arte, Artisti “di tutti i sensi” creeranno un’opera ispirata alla Vernaccia e, sul finire di luglio, si farà, una mostra, detta “Cavatappi d’idee” per riportarla tra la gente.
Hanno già dato la loro disponibilità, o comunque sostengono l’iniziativa a vario titolo:
 

  1. - Comune di Oristano
  2. - Provincia di Oristano
  3. - Camera di Commercio di Oristano
  4. - Associazione commercianti di Oristano
  5. - Apisarda Or
  6. - Confartigianato Or
  7. - Slow food Oristano
  8. - Istituto alberghiero Oristano
  9. - Liceo Classico Oristano
  10. - ConsorzioUno (Università)
  11. - UnicrediBancadiRoma (sponsor principale)

Il cavatappi d’idee

Abbiamo organizzato dal 18 giugno ai primi di luglio una mostra, meglio un Cavatappi d'idee per il risveglio polisensoriale della Crannazza. Vorrei vedere opere d'arte che ne mettano in risalto i multiformi pregi. Mi aiutate a coinvolgere:
pittori, scultori, fotografi, cantanti, grafici, cuochi, ceramisti, scrittori, stilisti,marketers, enologi, musicisti, intenditori, poeti, pagliacci, politici, webmasters, filosofi, tuttologi

che con le loro espressioni ci aiutino a rammentarla? Chi mi aiuta a organizzarlo? Facendo girare la voce tra gli artisti, cercando sponsor, dando solo una mano ...

Cosa ne pensate?
Quì c'è il gruppo su fb
http://www.facebook.com/inbox/readmessage.php?t=1085741218085#/group.php?gid=62018413266
E questo è per il Blog, da cui è nato tutto
http://www.ilriccio.eu/2009/04/eutanasia-di-una-marca.html#links

Cosa chiediamo

Contributi a qualsiasi titolo per organizzare l’evento:

  • - Opere, opere, opere, tutte che facciano desiderare la Vernaccia. Oppure
  • - Spazio espositivo, oppure
  • - Patrocinio dell’iniziativa, oppure
  • - Contributi finanziari per l’organizzazione dell’evento, oppure
  • - Contributi per l’eventuale premio del vincitore del cavatappi, oppure
  • - Diffusione generale dell’informazione, oppure
  • - Diffusione dell’informazione verso gli artisti, oppure
  • - Materiali per la realizzazione della mostra, quali impianti luci, amplificazioni, video etc, oppure
  • - Tutto ciò che nelle vostre possibilità possa contribuire al rilancio della Vernaccia

Info e Contatti
Andrea Riccio Via Tharros 91, 09170 Oristano
Tel 0783 212037 – 348 0812215 - mail: info@marketingeformazione.it

Scarica il Bando di Concorso

 

Info evento

Tutte le informazioni sull'evento, luogo, prezzo e organizzatori.

Tipo evento: Mostra e Concorso
Data inizio: 18 Giugno 2010 - 10:00
Data fine: 1 Luglio 2010 - 10:00

Commenti

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.