Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

6 Febbraio 2013

Isole del Gusto: 28 Ristoranti e Trattorie nell'edizione 2013 della Rassegna

Cresce ancora la rassegna gastronomica “Le isole del gusto” che quest’anno vede coinvolti addirittura 28 tra ristoranti e trattorie della provincia di Oristano. Organizzata dalla Camera di commercio, con la collaborazione delle Associazioni di categoria, la rassegna comincerà domenica 3 febbraio e si concluderà domenica 17 marzo, accompagnando il carnevale, ricco di eventi e appuntamenti su tutto il territorio. Sabato prossimo 2 febbraio, però, ci sarà un’anteprima, con gli esercizi iscritti che  sveleranno ai palati dei clienti i loro gustosi e ricercati menù.

Tema. Protagonista dell’edizione 2013 de “Le isole del gusto” sarà la pasta, elemento tipico della dieta mediterranea e della cucina italiana e sarda. Sono da esempio nella tradizione culinaria oristanese le “Lorighittas”, pasta tipica di Morgongiori, che ha ottenuto  il riconoscimento di Presidio Slow Food. E ancora “Su succu” di Busachi, “Sos cannisones” di Ula Tirso, i “Crogoristas e i Caboniscus” di Masullas, i “Pipiriolos” di Montresta, solo per citarne alcune. Alle paste tradizionali è stato riservato un approfondimento formativo che ha coinvolto i ristoratori e che è stato affidato al responsabile dell’Accademia Casa Puddu di Siddi, lo chef Roberto Petza.

Menù. Proprio la pasta tipica sarà presente in ognuno dei menù proposti dai ristoranti e della trattorie impegnati nella rassegna. Due sole le categorie nelle quali saranno suddivisi gli esercizi in gara, in base al menù: la  categoria “I sapori della tradizione” con 10 esercizi iscritti e la categoria “I sapori dell’innovazione” con 18 esercizi iscritti.  A fianco al menù completo è confermata la proposta di un “Piatto unico”.

Prezzi. Listino bloccato per i menù de “Le isole del gusto”. Tetto massimo di prezzo fissato in 35 euro. Il menù comprende almeno un primo piatto, un secondo, due calici di vino e mezzo litro d’acqua. I bambini sotto i 4 anni non pagano, mentre i bambini tra i 4 e i 10 anni, pagano il costo del menù in concorso, o in alternativa, con un costo massimo di 15 euro possono fruire di un pasto con un primo e un secondo. Il piatto unico costa massimo 15 euro e viene servito con un calice di vino e acqua (il coperto è incluso).

Laboratori. Novità di quest’anno nella rassegna “Le isole del gusto” è la proposta di alcuni laboratori da parte degli stessi esercizi iscritti. Sono aperti a tutti e dedicati proprio alle paste tradizionali. Al momento sono tre i laboratori in programma:  Laboratorio “Maccarones de busa”, all’Hotel delle rose di Oristano (Info: Tel. 329 3570571; e mail a.archelao@tiscali.it; Laboratorio “Le paste dell’area oristanese sia in chiave tradizionale che innovativa”, all’Hotel Mistral 2 di Oristano (Info: Tel. 0783 210389; e mail: info@hotel-mistral.it);  Laboratorio “La fregola, is Pingiadeddas: confronto tra fregola e cus-cus”,  al ristorante  S’Axrjoba di Uras (Info: Tel. 0783 89568; e mail: saxrjoba@tiscali.it).

L’intento è quello di far scoprire, in prove di degustazione e attraverso originali ricette degli chef, tutto ciò che distingue una pasta tradizionale da una pasta industriale,  per imparare a conoscere quel che si porta in tavola.

Giudizi e premi. Il giudizio di una qualificata Commissione si affiancherà a quello popolare nell’edizione 2013 de “Le isole del gusto”, ma con una distinzione. La Commissione attribuirà un primo e secondo premio per ognuna delle due categorie in cui saranno inseriti i menù, mentre il voto dato dai clienti che degusteranno i menù in concorso servirà ad assegnare un premio per il miglior piatto unico e un premio speciale al menù più apprezzato da quella che si può identificare appunto come una giuria popolare. A presiedere quest’anno la Commissione di valutazione è il giornalista Gianni Ledda. Ne fanno parte Massimo Nioi (in rappresentanza della Confcommercio), Elia Saba (in rappresentanza della Confesercenti) e Osvaldo Pinna  (in rappresentanza dell’Adiconsum). 

Sito internet. Trovare tutte le informazioni relative alla rassegna “Le isole del gusto” sarà più facile grazie a un sito internet  dedicato, raggiungibile all’indirizzo www.leisoledelgusto.it. Il sito contiene l’elenco degli esercizi che partecipano alla rassegna e per ognuno di loro offre una scheda dettagliata con menù e riferimenti, tra i quali la mappa per raggiungere il locale. Una sezione è dedicata anche alle sette edizioni passate della manifestazione della Camera di commercio di Oristano e un’altra sezione  alle ricette proposte dagli esercizi della ristorazione della provincia.

Presentazione ufficiale. L’ottava edizione de “Le Isole del gusto” è stata presentata stamane dal presidente della Camera di commercio di Oristano Pietrino Scanu e dal segretario generale dell’Ente, Enrico Massidda, che hanno posto in evidenza l’impegno nella valorizzazione delle produzioni agroalimentari del territorio, attraverso la promozione della ristorazione di qualità. Sono intervenuti anche lo chef Roberto Petza,  la Commissione di valutazione e il  segretario dell’Adiconsum Sardegna Giorgio Vargiu. 

 

I ristoranti e le trattorie che partecipano all’edizione 2013 de “Le isole del gusto”

I sapori della tradizione:  Aeden, Santa Giusta; Cantinedda, Ula Tirso; Cibò Qibò, Terralba; Il Vecchio Borgo, Baradili;  L’Iperbole, Suni;  La Nuova Terrazza, Terralba; La Rosa dei Venti, Sennariolo;  Smileone, Cabras;  Su Soi, Cabras;  Trattoria Pizzeria Quadrifoglio, Solarussa.

I sapori dell’innovazione:  Al Gambero Rosso, Bosa;  Bentu de Mari, Baratili San Pietro; Blao, Oristano;  BlogBar & Trattoria, Cabras; Da Giovanni, Torregrande – Oristano;  Ele Bistrot, Oristano;  Gallo Bianco, Arborea; Grekà, Terralba; Hotel Villa delle Rose, Oristano;  Il Giardino del Cigno, Oristano;  Il Vesuvio, Terralba;  Josto al Duomo,  Oristano;  Mediterraneo, Oristano; Mistral 2, Oristano; Movida, Solarussa; S’Axrjoba, Uras;  Sa Pischedda, Bosa;   Su Carduleu, Abbasanta.

www.leisoledelgusto.it

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.