SARDEGNA

12 Luglio 2018

L'Assessore Caria interviene su "Incredible" progetto valorizzazione filiera sughero

Cagliari, 12 luglio 2018 - "Se fino a qualche decennio fa importavamo in Sardegna, per poi lavorarlo, notevoli quantità di sughero da diverse aree del Mediterraneo, negli ultimi anni si è creata una inversione di tendenza con la vendita della nostra materia prima soprattutto verso il Portogallo, dove viene trasformata e immessa quindi sul mercato. Questo ha generato quasi un dimezzamento dei posti di lavoro e una forte riduzione del valore aggiunto, in termini di ricavi, per le nostre aziende e per quei territori a storica vocazione sughericola. È necessario quindi intervenire per fare in modo che la lavorazione e la commercializzazione del prodotto finito sia di nuovo fatta in Sardegna, così da garantire ripresa economica e nuova occupazione. L’unica ricetta possibile è quella del confronto fra portatori di interesse pubblici e privati che parta dal tavolo istituzionale guidato dall’Assessorato dell’Industria e dove sono presenti anche Agricoltura, Ambiente e le Agenzie Agris e Forestas”. Lo ha detto ieri l’assessore dell’Agricoltura, Pier Luigi Caria, intervenendo a Olbia al seminario/convegno del network sughero, organizzato all’Hotel President nell’ambito del progetto INCREdible (Innovation Networks of Cork, Resins and Edibles in the Mediterranean basin), a cui hanno partecipato numerosi portatori di interesse nazionali ed esteri.

Incredibile. Il programma, finanziato dall’intervento della Commissione europea Horizon 2020 da novembre 2017 a ottobre 2020, coinvolge istituti e associazioni di Italia, Portogallo, Spagna, Francia e Tunisia. Obiettivo: analisi delle criticità che porti a una valorizzazione della filiera attraverso azioni di ricerca e sviluppo. Partner delle attività e referente unico per il nostro Paese è l’Agenzia regionale Forestas. Nello specifico si tratta di una rete di innovazione aperta a tutti coloro che sono coinvolti o interessati a creare valore economico, sociale e ambientale attraverso il miglioramento della produzione, della raccolta, della trasformazione, della commercializzazione dei prodotti forestali non legnosi mediterranei.

Forestas. L’Agenzia Forestas gestisce circa 15mila ettari di sugherete pubbliche con interventi selvicolturali volti al miglioramento qualitativo dei soprassuoli a sughera e all’aumento della qualità e quantità di materia prima prodotta. 

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto 2 Gennaio 2018

© 2018 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.