Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

13 Aprile 2011

Oli Sardi nuovamente protagonisti al Premio Nazionale Montiferru

Vede riemergere al ruolo di protagonisti gli oli sardi, dopo alcuni anni di assenza, il Premio nazionale per l’olio extravergine d’oliva Montiferru che celebra il suo diciottesimo compleanno con una partecipazione da record (219 oli iscritti provenienti da 141 aziende di tutta Italia) e una selezione altrettanto severa (appena 21 oli ammessi alle finali). Degli 11 premi assegnati complessivamente sono 6 quelli che vanno a produzioni isolane e nella sezione Monocultivar da registrare addirittura una tripletta tutta nuorese che porta a Oliena, col primo classificato l’olio “Lunavera - Monocultivar Bosana” dell’azienda Fadda Sebastiano di Oliena, secondo classificato “Lunavera - Monocultivar Nera di Oliena” sempre dell’azienda Fadda Sebastiano di Oliena e terzo classificato “Shardana” dell’azienda Pinna Francesco di Oliena.

Guardando gli altri risultati, ufficializzati oggi con la cerimonia di premiazione svoltasi a Seneghe, nella sezione Dop – Igp un solo premiato, l’olio primo classificato “Canino Dop” dell’azienda De Parri Laura di Canino (in provincia di Viterbo), mentre nella sezione Biologico primo classificato l’olio “Rosso” dell’azienda Villa Zottopera di Ragusa, secondo classificato “Biologico Moraiolo dell’azienda agricola Buonamici di Fiesole (in provincia di Firenze) e terzo classificato “Ispiritu Sardu” dell’azienda Masoni Becciu di Deidda Valentina di Villacidro. Un solo premiato anche nella sezione Pluricultivar, in virtù ancora della selezione molto rigida che quest’anno ha escluso numerose produzioni dalle finali. Si tratta dell’olio “Serra di Mezzo” dell’azienda Serra di Mezzo di Castelbellino (in provincia di Ancona).

Da segnalare che per la prima volta quest’anno il Premio nazionale per l’olio extravergine d’oliva Montiferru riserva una valutazione specifica alle produzioni olearie proposte dai frantoiani, figure di estrema importanza nella filiera dell’olio. La sezione Frantoiani ha visto assegnare il Premio Frantoiano Biologico all’olio “Biologico Sant'Andrìa” dell’azienda Chisu Sandro di Orosei, il Premio Frantoiano Pluricultivar all’olio “Terre dei Baroni” ugualmente dell’azienda Chisu Sandro di Orosei e il Premio Frantoiano Dop all’olio “Primo Dop Monti Iblei” dell’azienda Frantoi Cutrera G & C di Chiaramonte Gulfi (in provincia di Ragusa).

Infine i riconoscimenti per la miglior confezione e le menzioni. Ha vinto il premio per la miglior confezione l’olio “Monocultivar San Felice” dell’azienda Decimi di Bettona (in provincia di Perugia). Una menzione d’onore, invece, è stata assegnata agli oli “Leccino” dell’azienda La Colombaia - Ville di Bagnolo di Impruneta (in provincia di Firenze), “Fruttato Intenso” dell’azienda Tenuta Piscoianni di Sonnino (in provincia di Latina) e “Classico” dell’azienda Puglia Alimentare di Martina Franca (in provincia di Taranto). Gran menzione per gli oli “Monocultivar San Felice” dell’azienda Decimi di Bettona (in provincia di Perugia), “Idillio” dell’azienda Montisoni di Fiani Andrea di Bagno a Ripoli (in provincia di Firenze), “Olio del Capunto” dell’azienda Oliviera Sant'Andrea Giganti Enrico ed Enzo di Rapolano Terme (in provincia di Siena), “Biologico” dell’azienda Il Poggio di Porciani Alessandra e C. di Bagno a Ripoli (in provincia di Firenze), “Guadagnòlo Primus” della Fattoria Ramerino di Alampi Filippo di Bagno a Ripoli (in provincia di Firenze), “Permula” dell’azienda Torre di Mezzo di Trapani e “Cesare Buonamici – Blend” dell’azienda Buonamici di Fiesole (in provincia di Firenze).

Nessun premio è stato assegnato nella sezione degli oli stranieri: le undici produzioni provenienti dalla Spagna purtroppo non hanno superato la selezione per l’accesso alla finale.

Da ricordare poi che quest’anno per la prima volta l’ammissione al Premio nazionale Montiferru degli oli prodotti in Sardegna è avvenuta attraverso il concorso Olio nuovo, promosso dal Comune di Gonnosfanadiga. A valutare gli oli in concorso, invece, è stata una qualificata giuria presieduta da Marco Mugelli, affiancato dai capi panel Pierpaolo Arca, dell’agenzia Laore, e Piergiorgio Sedda, dell’agenzia Agris.

Ha organizzato la XVIII edizione del Premio nazionale per l’olio extravergine d’oliva Montiferru un Comitato composto dalla Camera di commercio di Oristano, dalla Provincia di Oristano, dal Comune di Seneghe, dall’Agenzia Laore Sardegna, dall’Agenzia Agris Sardegna e dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio. Confermati i patrocini del Ministero per le Politiche Agricole e dell'Assessorato dell'Agricoltura della Regione Sardegna.

E' possibile consultare l'elenco completo dei vincitori 2011 e il Catalogo vincitori Premmio Montiferru 2011

Maggiori informazioni sono disponibili nel sito ufficiale www.premiomontiferru.it

Fonte: sito ufficiale Camera di Commercio Oristano

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.