16 Febbraio 2012

UE-MAROCCO - Un accordo squilibrato per l'agricoltura

Un accordo squilibrato che colpisce duramente l’agricoltura italiana in un contesto già particolarmente difficile dal punto di vista economico e sociale. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare la votazione con 369 voti a favore e 225 contrari del Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, che si è espresso a favore della conclusione dell’accordo tra l’Unione europea e il Regno del Marocco sulle misure di liberalizzazione reciproche per i prodotti agricoli, prodotti agricoli trasformati, il pesce ed i prodotti della pesca. L’accordo con il Marocco per i prodotti agricoli e della pesca dovrebbe entrare in vigore all’inizio di maggio del 2012 ed avrà - sottolinea la Coldiretti - un impatto pesante sulle imprese agricole italiane in particolare nel sensibile settore dell’ortofrutta. L’agricoltura ancora una volta - conclude la Coldiretti - viene ingiustamente sacrificata per interessi diversi in considerazione del nuovo scenario politico emerso nei Paesi della sponda sud del bacino Mediterraneo a seguito dei recenti eventi della Primavera araba.

Argomenti Correlati

Se hai trovato interessante questo articolo, probabilmente troverai interessanti anche i seguenti argomenti:

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.