11 Marzo 2016

Territorio: Penisola del Sinis e Valle del fiume Tirso

La storia dell’insediamento umano nella Penisola del Sinis ha inizio nel Neolitico e si sviluppa con alterne vicende fino ai giorni nostri. Le testimonianze archeologiche a noi giunte sono costituite dagli oltre 70 nuraghi disseminati nel territorio e dai resti monumentali della città di Tharros.

Per quanto riguarda la produzione di vino, i vigneti vengono influenzati da inverni miti ed estati molto calde ma ventilate grazie al maestrale. Il suolo è composto da ciottoli e argille con sedimenti limosi e sabbiosi. La temperatura media annua è compresa tra i 16 e i 17 gradi. Le vigne sono inseriti in un microclima che rende questi terreni unici per la coltivazione.

Quando si parla della produzione in questa porzione di Sardegna, non si può fare a meno di citare il vitigno Vernaccia in primis e il vitigno Nieddera.

La lista dei vini di qualità di questi territori è in costante crescita e comprende differenti tipologie: rossi, bianchi, spumanti secchi e dolci, anche se a livello mondiale la Vernaccia di Oristano rimane il più conosciuto.

Augusto Piras
Wine Editor - Sommelier
indietro

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.