Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato

* Privacy

25 Febbraio 2011

CAGLIARI, 25 FEBBRAIO 2011

Il vino spiegato agli studenti, assessore Prato: "Formazione decisiva per il futuro del comparto"

"Spiegare agli studenti le opportunità, i cambiamenti e le problematiche di un comparto complesso come quello del vino è non solo un’opera meritoria, ma soprattutto pone le basi per formare chi un domani continuerà a rendere questo settore uno dei più importanti dell’agricoltura della Sardegna. La Regione sostiene e continuerà a supportare iniziative come quella di oggi portata avanti da una gloriosa scuola come l‘istituto Agrario e dall’Ordine degli agronomi e dei forestali di Cagliari".

Lo ha detto l’assessore regionale dell’Agricoltura, Andrea Prato, intervenendo oggi al convegno "Organizzazione comune del mercato vitivinicolo: attuazione e prospettive", tenutosi al Duca degli Abruzzi di Elmas. Una scuola che proprio quest’anno, tra le poche in Italia e unica in Sardegna, ha ottenuto da parte del ministero dell’Istruzione il riconoscimento dell’indirizzo di viticoltura ed enologia.

Nel corso del suo saluto, l’assessore ha fatto il punto sulle iniziative che la Regione sta attuando per affrontare le difficoltà del comparto viti-vinicolo con azioni strutturali e non solo in risposta alla crisi attuale: "Incontri come quello di oggi - ha detto l’assessore - sono molto importanti perché illustrano anche ai giovani come il mondo vitivinicolo oggi sia in continua evoluzione, per le riforme in corso a livello nazionale e comunitario, e come ci si debba preparare per l’immediato futuro. Si tratta di misure che riguardano da vicino anche i nostri vini, visto che si sta discutendo la riforma delle Denominazioni di origine. La posizione della Regione è chiara e incontra ogni giorno di più nuovo interesse anche da parte delle cantine. Tra chi vuole imbottigliare fuori e chi in Sardegna (ma solo tra dieci anni), noi proponiamo la terza via, ovvero far partire, come stiamo facendo anche per il comparto ovi-caprino, la stanza di compensazione in grado di gestire unitariamente le eccedenze di vino sia per evitare la sua proliferazione (che andrebbe altrimenti oltre Sardegna) e sia per garantire un reddito adeguato agli agricoltori senza svilire il prezzo del prodotto".

Soddisfatta la dirigente del Duca degli Abruzzi Maria Gabriella Epicureo: "A distanza di un anno dalla sua prima visita, la partecipazione dell’assessore Prato testimonia come l’interesse della Regione nei confronti di una scuola come questa sia sempre vivo e da parte nostra siamo disponibili a portare avanti con l’istituzione regionale sinergie e progetti comuni in grado di accrescere il rapporto con il territorio e con il settore viti-vinicolo".

Anche Ettore Crobu, presidente dell’Ordine degli agronomi e dei forestali della provincia di Cagliari, ha sottolineato la volontà della categoria di attivare nuove e proficue collaborazioni non solo nel comparto viti-vinicolo, ma anche in quello lattiero-caseario.

fonte: www.sardegnaagricoltura.it

COMMENTI

comments powered by Disqus

Ricerca vino o cantina

Cerca

Partecipa al sondaggio

Quale metodo preferisci per acquistare i tuoi vini?

Aperto Sabato 13 Febbraio 2016

Questo sito non può rappresentare una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7 marzo 2001. La redazione dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e saranno comunque sottoposti a moderazione.

© 2015 Evolve Digital - P.IVA 02926510922 - Tutti i diritti riservati.