ARTICOLI SUL VINO IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti sul mondo del vino in Sardegna
IN PRIMO PIANO

I MIGLIORI VINI SARDI

Vino e Sardegna, un connubio che fonda le sue radici in un passato che si perde nella notte dei tempi

Cupanera – Azienda Agricola Giuliana Puligheddu

Cupanera Cannonau di Sardegna DOC Biologico è un vino rosso fermo di alta qualità prodotto dalla cantina Giuliana Puligheddu di Oliena, in Sardegna. La sua produzione è basata sulla selezione massale da vigneti antichi della zona, e su un metodo di coltivazione che utilizza il sistema di allevamento cordone speronato – sesto d’impianto, che permette di ottenere una resa media di 30/32 quintali per ettaro. Le uve Cannonau, di cui è composto esclusivamente questo vino, sono raccolte a mano e selezionate in cassette forate da max 20 kg, solitamente durante l’ultima decade di settembre e i primi di ottobre. In cantina, la vinificazione prevede la pigiadiraspatura morbida, la macerazione in acciaio per dieci giorni a temperatura controllata e la pressatura soffice. Dopo un anno di maturazione tra acciaio e botte di rovere da 1.000 e 600 litri, il vino viene affinato ulteriormente per un periodo di almeno due mesi in bottiglia. Cupanera Cannonau di Sardegna DOC Biologico, quindi, è il risultato di un’attenta lavorazione e di un’accurata scelta delle materie prime, che conferiscono al prodotto un sapore intenso e complesso, con sentori di frutta rossa matura e di spezie. Il vino, che non viene sottoposto a filtrazione, si presenta di un rosso rubino intenso e presenta un profumo intenso e persistente. In bocca, la sua struttura è importante e il suo sapore è caldo e avvolgente. Il Cupanera Cannonau di Sardegna DOC Biologico accompagna con eleganza primi piatti della cucina di terra, formaggi saporiti e stagionati, brasati, selvaggina, agnello e cinghiale. Si consiglia di servire alla temperatura di 14-16 °C.

Nido di Corvo – Cantine Fraponti

Nido di Corvo, l’ultimo nato in casa Cantina Fraponti di Quartu Sant'Elena è un vino rosso Isola dei Nuraghi IGT ottenuto dalla selezione delle migliori uve Syrah, Sangiovese e Cabernet.

Le uve sono coltivate in un’areale prossimo alla località Ni’e Crobu, zona impervia dove i corvi possono nidificare indisturbati.

La gradazione alcolica di Nido di Corvo Isola dei Nuraghi IGT è di 14% Vol.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Vermouth – Silvio Carta

Vermouth dal colore ebano intenso. Al naso esprime molteplici aromi di macchia mediterranea, rosmarino, alloro, aghi di pino, resine e pinoli, su uno sfondo di lievi sbuffi marini. Al palato si presenta intenso, morbido e rotondo, in perfetto equilibrio con la nota alcolica e ricco di ritorni, tra erbe e frutta matura, verso un finale deciso e pulito che porta dietro di sé una lunga scia minerale. per far sopravvivere le famiglie, sia i ragazzi che i pensionati. La produzione era abbastanza limitata, visto la forza lavoro disponibile, ma nonostante ciò il governo impose la requisizione delle derrate alimentari. L’effetto immediato fu la nascita del mercato nero. Di conseguenza fu necessario nascondere la reale produzione dei vari beni. Per quanto riguarda il vino, che era scambiato in contenitori di legno da cinquanta litri, veniva nascosto in campagna in mezzo agli arbusti, in Sardegna prevalentemente di elicriso. L’operazione funzionò bene nel periodo freddo mentre d’estate il vino acquisì oltre al profumo dell’elicriso una concentrazione alcolica elevata e una nota amara prepotente. Questo diventò un serio problema poiché nessuno voleva quel prodotto così amaro. Nonostante l’impegno, all’epoca non si capì cos’era successo, pertanto ci si limitò a scambiare il vino di contrabbando solo nei mesi freschi. Solo dopo si capì che il fenomeno era causato dalla conservazione del vino in botti di castagno il cui legno è molto largo, così che durante il periodo estivo, per effetto della traspirazione l'acqua evaporava, il tasso alcolico incrementava e il vino acquisiva il profumo intenso delle piante di elicriso in cui era nascosto. Dopo la guerra e con la ripresa economica in Sardegna, come nel resta dell'Italia, arrivò la moda del Vermouth. Silvio Carta nell’assaggiarlo si ricordò di quanto era successo con il vino di contrabbando. Capì che la differenza consisteva semplicemente nell’aggiunta dello zucchero. Da qui nacque l'idea di produrre il Vermouth dalla vernaccia sulla base dell'antica ricetta, creando, nel suo genere, un prodotto unico al mondo.

Pin-8 – Cantina Carboni

Pin-8 è un vino rosso dolce a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Aleatico 100%. Vino di colore rosso rubino carico, con riflessi granato. Al naso intenso ed elegante con la predominanza dei sentori fruttati, more, amarene, fichi e macchia mediterranea a chiudere. All’assaggio si presenta caldo, morbido, con una nota tannica e una freschezza che vanno ad equilibrare le sensazioni di calore e dolcezza. Di buona persistenza finale, con richiami alla frutta percepita in precedenza all’olfatto.

Solo Wild Gin – Pure Sardinia

Solo Wild Gin, ottenuto esclusivamente da bacche raccolte a mano di piante di Ginepro Selvatico cresciute spontaneamente nelle coste dell’isola, senza nessun altra botanica aggiunta: profumo e gusto ineguagliabili.

Ghirada Elisi – Francesco Cadinu

Ghirada Elisi è un vino rosso Cannonau di Sardegna DOC, ottenuto da sole uve Cannonau provenienti dalla vigna di proprietà in zona Elisi - Mamoiada.

Le vigne di circa 80 anni nascono su terreno a disfacimento granitico a 650 metri sul livello del mare. Viene utilizzato il sistema di allevamento ad alberello, con rese medi di 25 quintali per ettaro.

La vendemmia si svolge durante la prima decade di ottobre. In cantina si procede con la vinificazione in piccoli tini senza controllo di temperatura, fermentazione spontanea per 15 giorni circa fino all’esaurimento degli zuccheri, pressatura soffice, fermentazione malolattica spontanea.

Il vino matura in botte in rovere francese a fibra fine  per 15 mesi.

Ghirada Fittiloghe – Francesco Cadinu

Ghirada Fittiloghe è un vino rosso Cannonau di Sardegna DOC prodotto dalla sola vigna (Ghirarda) vecchia oltre 120 anni.

Il vigneto  situata in zona “Fittiloghe”(ossia luogo di viti,  nasce su terreno a disfacimento granitico s a circa 700 metri sul livello del mare, viene allevata ad alberello con una resa media di 18 quintali per ettaro.

Le uve vengono raccolte a mano durante la prima decade di ottobre. In cantina la vinificazione si svolge in piccoli tini senza controllo di temperatura, fermentazione spontanea per 15 giorni circa fino all’esaurimento degli zuccheri, pressatura soffice, fermentazione malolattica spontanea.

Il Ghirarda Fittiloghe matura in piccole botti di castagno per 15 mesi.

Lampu ‘e Fogu – Liquorificio Animas

Lampu ‘e Fogu è un Liquore di Ginepro ottenuto dall’infusione di bacche di Ginepro, alcool, acqua e zucchero, prodotto ed imbottigliato dal Liquorificio Animas di Siniscola in provincia di Nuoro in Sardegna.

Sabbia e rocce, i luoghi del ginepro fenicio. Nelle bacche mature, colte in autunno è custodita l’essenza di questo albero tenace che reclama il sole e il vento: l’anima di Lampu ‘e Fogu.

Lampu e' Fogu si presenta alla vista di colore ambra antico. Al naso è intenso e persistente, balsamico. Spicca decisa l'impronta caratteristica del ginepro unita a note di miele di castagno. In bocca il balsamico si espande nel cavo orale regalando piacevoli sensazioni di freschezza. Il finale è leggermente amaro.

Si consiglia di degustare preferibilmente freddo o ghiacciato.

Il liquore di Ginepro Lampu e’ Fogu del Liquorificio Animas di Siniscola ha una gradazione alcolica di 35% Vol.

Per mantenere inalterate nel tempo le caratteristiche organolettiche sopra descritte, il prodotto deve essere conservato in luogo fresco, lontano da fonti di calore, evitando l'esposizione diretta ai raggi solari.

Metodo di lavorazione (Infuso): Infusione a freddo in serbatoi di acciaio inox. Ingredienti: Infuso alcolico di bacche di ginepro, alcool, acqua, zucchero.

 

UN GRANDE CATALOGO ONLINE

Il meglio dell'enologia della Sardegna

Scopri tutte le migliori cantine della nostra terra

SELEZIONATI PER VOI DA LE STRADE DEL VINO

Nido di Corvo – Cantine Fraponti

Nido di Corvo, l’ultimo nato in casa Cantina Fraponti di Quartu Sant'Elena è un vino rosso Isola dei Nuraghi IGT ottenuto dalla selezione delle migliori uve Syrah, Sangiovese e Cabernet.

Le uve sono coltivate in un’areale prossimo alla località Ni’e Crobu, zona impervia dove i corvi possono nidificare indisturbati.

La gradazione alcolica di Nido di Corvo Isola dei Nuraghi IGT è di 14% Vol.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Fraponti – Cantine Fraponti

Fraponti è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi ottenuto da uve Barbera Sarda. Vino dal colo rosso rubino intenso con riflessi granati. Al palato si presenta pieno, rotondo ed equilibrato, tessitura tannica fitta ed elegante, con finale sapido e profondo.

Monte Claro – Cantine Fraponti

Monte Claro è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata - Cannonau di Sardegna, ottenuto da uve Cannonau. Vino dal colore rosso rubino, dal gusto lungo, morbido e persistente. Di una sorprendente freschezza e acidità con sentori intensi di rose e frutti rossi.

LE INTERVISTE

Il vino e la birre attraverso le parole dei produttori
Liquori tipici sardi

Mirto Rosso San Martino – San Martino Fabbrica Liquori Artigianali

Il Liquore di Mirto è ottenuto dall'infusione naturale in alcool purissimo delle bacche di Mirto, piccoli frutti freschi, selvatici, carnosi e coriacei dal colore bruno intenso. Quando arrivano a maturazione, nel mese di dicembre, vengono raccolte dagli arbusti di mirto che crescono spontanei nella nostra Isola, selezionate da abili raccoglitori e portate in Azienda. Qui, seguendo una ricetta delle antiche famiglie contadine, con gli ingredienti naturali, infuso di bacche di mirto alcool e zucchero, abbiamo conferito al nostro liquore un sapore dal gusto unico e inconfondibile di alta qualità, particolarmente austero e profondo. Dopo i pasti è considerato un ottimo digestivo.

Mirto Tonda Blu cl. 10 – Pacini

Particolari bottiglie rotondeggianti di vetro blu con mirto.

Liquore di Mirto e Miele – Sannai

Una bevanda spiritosa corposa dal colore rosso acceso e un profumo tipico della pianta di mirto che si sposa con un dolce e delicato retrogusto balsamico fresco, con piccoli accenni vegetali. E’ ottenuta dall’infusione di bacche di Mirto selezionate in alcool da grano tenero 100% italiano e dolcificato con Miele di Asfodelo. Suggerisco un consumo a 9 °C come digestivo, per affogare dessert a base di gelato o fragole, per un’inedita esplosione di gusto. Incoraggio la vostra creatività in cucina per esaltarne le note balsamiche e scoprirne nuovi usi gourmet.

Liquore da bacche di Mirto – Linea Liquori dell’Isola – Ludus – Liquorificio Artigiano Ruggero Leone

Il mirto è parte della macchia mediterranea, e la base per il più tipico dei liquori sardi. Per infusione dalle sue bacche, raccolte nel mese di Dicembre, si ottiene il mirto classico, forte e profumato, di colore rosso violaceo, gioia per gli occhi e per il palato. Servito ghiacciato accompagna i dolci sardi, sposandosi con gueffus, amaretti e pardulas, ma può essere deliziosamente accostato a tutti i dessert.

Mirto Rosso – Bresca Dorada

Le bacche di mirto, alla piena maturazione, vengono raccolte a mano dalle piante selvatiche che abbondano nei luoghi incontaminati delle campagne isolane. I frutti, con certifica dei tempi e delle modalità di raccolta e di trasporto, vengono conferiti dai raccoglitori in azienda, dove ancora vengono eseguiti gli ultimi severi e rigorosi controlli. Ogni operazione viene effettuata nel rispetto dell’igiene, in modo che le bacche siano salvaguardate da ogni tipo di deterioramento. Il mirto viene messo in infusione alcolica dove viene lasciato per alcuni mesi. Successivamente l’infuso viene spillato e le bacche spremute per estrarne tutti gli aromi. Il liquore si prepara aggiungendo all’infuso uno sciroppo di zucchero e miele. Dopo la filtrazione e la riduzione di grado alcolico sino al 30 % vol. il liquore di mirto è pronto e, dopo avere superato un esame organolettico e un accertamento di conformità dei parametri stabiliti, viene imbottigliato. Punto di forza del Liquore di Mirto Bresca Dorada è, oltre alla preparazione tradizionale, l’impiego del miele che, avendo proprietà dolcificanti molto superiori allo zucchero, permette di mantenere il giusto grado di dolcezza del liquore con un tenore più basso di zuccheri, donandogli un gusto morbido e vellutato e mantenendo gli aromi più delicati del mirto senza coprirli con un’ eccessiva dolcificazione.

Mirto Bianco – Il Marchese di Gallura

Mirto Bianco è un Liquore di Mirto dai riflessi ambrati, dal profumo intenso e floreale e dal gusto delicato e persistente.

EVENTI ENOGASTRONOMICI IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti su eventi, fiere, congressi e degustazioni in Sardegna

LE MIGLIORI BIRRE ARTIGIANALI SARDE

Spring Explosion – BAM Birrificio Artigianale Mogorese

Red Explosion è una birra ad alta fermentazione in stile American Pale Ale prodotta con malti Pale, ben luppolata in amaro e in aroma con dry hopping per creare un esplosione di profumi freschi, speziati e resinosi. Servire alla temperatura di 6-8 °C.

Lunamonda – Birrificio Artigianale Mezzavia

Dal colore giallo paglierino, ha una schiuma bianca pannosa e persistente. Al naso emergono profumi floreali ed agrumati, con sentori di frutta gialla, frumento e coriandolo. In bocca si ritrovano note di frumento e frutta gialla, bilanciate da un amaro fine ed elegante. Gasatura media. Si abbina a una cucina leggera di verdure, a formaggi freschi, a frutti di mare e pesce. Perfetta come aperitivo.

Groga – Dan Birrificio Artigianale

Groga è la nuova nata in casa Dan, si tratta di una birra ispirata allo stile stile di birra chiara tedesca a bassa fermentazione Helles. Il nome è un rimando alla lingua Sarda, infatti Groga significa pallida richiamando il colore pallido dello stile di riferimento. Il colore è un bell'oro carico, sormontato da un cappello di schiuma persistente, con una grana molto fine. Il sapore tende al maltato, ma non è mai stucchevole, in quanto il dolce viene ben bilanciato dal luppolo, che crea il giusto contrasto e rende questa birra piacevole e beverina. Si consiglia di servire alla temperatura di 5 °C.

Blanche – Dolmen

Birra prodotta con malto d'orzo e frumento a bassa fermentazione, di colore opalescente dal gusto fresco e leggermente acidulo. La rifermentazione in bottiglia non fa risaltare profumi particolari di spezie, che rimangono molto dolci e ben bilanciati ai sapori amarognoli dei luppoli.

Barrosa – Birra Scialandrone

American pilsner, una birra a bassa fermentazione con l'utilizzo di malti tedeschi e luppoli americani. Alc. 4.9% 66 IBU.

Sàdeunu – Dan Birrificio Artigianale

Birra ambrata forte, alcolica profumata. Ispirata alla tipologia tedesca Doppelbock, il carattere maltato è predominante ma ben bilanciato dal luppolo che rende questo prodotto non dolce ma comunque adatto ad accostamenti con prodotti della pasticceria. Il colore è ambrato carico, quasi cupo che nasconde la limpidezza del prodotto dovuta alla lagerizzazione. La schiuma è persistente, nonostante l'alto grado alcolico, e gli aromi fruttati colpiscono l'olfatto, ma senza mai eccedere. Una birra da meditazione da servire tra i 12 ed 15 gradi, ma che si può abbinare molto bene ad arrosti e selvaggina.

Navajo – Tholos Brewery

Navajo è una birra ad alta fermentazione dal colore ambrato in stile Pale Ale. La Navajo è caratterizzata da un corpo medio leggero. Il carattere luppolato si fonde con una lieve maltosità. Trova connubio un po' con tutto ma in particolar modo con cibi speziati o pepati e il cibo messicano.

Triguria – Dan Birrificio Artigianale

Birra al frumento fresca, acidula, fortemente dissetante e rinfrescante tipicamente estiva, si presenta con una bella schiuma sorretta da una frizzantezza ben evidente a formare uno spesso cappello bianco, compatto e soffice. Al naso appare piena e fragrante, intensa con note marcate di frutta e spezie. In bocca vi è piena corrispondenza tra le note olfattive e quelle gustative. Consigliamo di berla come aperitivo, con temperatura di servizio 8-10 °C. In abbinamento a carne di maiale, salsiccia, pollo, con contorno di insalata o patate al forno, oppure da accompagnare preferibilmente con cibi aromatizzati. Formaggi a pasta fresca o crema di pecorino dolce spalmabile su fette di pane a lunga lievitazione. Con i dolci la abbiniamo a dessert alla frutta.

Siamo sardi: amiamo la nostra terra

LE STRADE DEL VINO

“Le strade del vino” da 12 anni si propone come strumento di promozione e valorizzazione delle eccellenze della Sardegna nel settore culturale e della enogastronomia, della salvaguardia del patrimonio materiale ed immateriale della nostra Isola in tali comparti e della fruizione consapevole dello stesso.

Chicchi d'uva colorata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla Newsletter accetti le norme della Privacy Policy

DAL MONDO

Uno sguardo oltre la Sardegna