Cantine

Fraponti

Una storia lunga
100 anni

Consigliato da Le Strade del Vino Scopri i vini Pintadera vino Fraponti Rosato

ARTICOLI SUL VINO IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti sul mondo del vino in Sardegna
IN PRIMO PIANO

I MIGLIORI VINI SARDI

Vino e Sardegna, un connubio che fonda le sue radici in un passato che si perde nella notte dei tempi
VINI ROSSI
  • VINI ROSSI
  • VINI BIANCHI
  • PASSITI

Sòlkoi – Agricola Zara

Sòlkoi è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata, Carignano del Sulcis, ottenuto da uve Carignano, prodotto dall’Agricola Zara di Sant’Antioco - Sardegna.

Le uve provengono dai vigneti storici piantati piede franco, coltivati ad alberello, con rese bassissime nel territorio dell’Isola di Sant’Antioco.

Il Carignano Solkoi della cantina Zara si presenta alla vista di colore rosso rubino intenso, al naso emergono sentori fini e complessi, con aromi di frutti rossi, note di macchia mediterranea e con una leggera speziatura finale. 

In bocca è caldo, ampio, con tannini maturi e piacevole freschezza. Il finale è lungo e persistente.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Binuforti – Carignano del Sulcis DOC

Binuforti è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata Carignano del Sulcis, prodotto dall'omonima cantina di Sant'Antioco.

Binuforti è un vino dal sapore forte, proprio come dice il suo nome. Ma nonostante questo, si ammorbidisce in bocca sprigionando i sapori del Mediterraneo. Il contrasto dei sapori è in analogia con il contrasto dei colori dell’etichetta.

Il rosso, di forte impatto, richiama da un lato il colore intenso del vino, dall’altro il colore emblema della tradizione del Santo Antioco, patrono dell’Isola, che adorna le strade del paese durante i giorni di festa.

Il giallo, più tenue, ricorda la morbida e delicata sabbia delle nostre spiagge, che scivola leggera, proprio come il vino.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Nigheddu – Cantina Giorgio Gaia

Nigheddu è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica, Barbagia, ottenuto da uve Cannonau in purezza, prodotto dalla Cantina Giorgio Gaia di Mamoiada.

Le uve vengono raccolte a mano e lavorate con metodi tradizionali con fermentazione spontanea, senza aggiunta di lieviti e invecchiamento in piccole botti.

Le uve provenienti dai vigneti di famiglia danno vita a Nigheddu, vino rosso espressione del territorio in cui nasce.

La sua gradazione alcolica è di 14.5% Vol. Si consiglia di servire all temperatura di 18 °C.

Solky – Eural Sulcis

Solky è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata Carignano del Sulcis DOC, ottenuto da uve Carignano 100% prodotto da Eural Sulcis in collaborazione con l’azienda Tre Solchi.

Approdo di popoli, terra di Solky, città più antica d'Italia. Un lembo di terra nel Sud Sardegna casa per Nuragici Fenici e Romani; ospitale e sempre fedele a se stessa. A breve distanza da qui trovano dimora le nostre viti che, in questo vino, esprimono il carattere forte e deciso di questa terra. Lo stesso che abbiamo cercato nell'artista che ha rappresentato la storia in etichetta. Fra le fonti: anfora decorata del secolo VIII a.C, la divinità Fenicia Bes tratta da un amuleto qui ritrovato a Beset, la sua controparte femminile evocata dall'artista. Illustrazione in etichetta dell'artista Carolina Monterrubio (Messico). Consigliamo di servire il Carigano Solky alla temperatura di 16-18 °C.

Janas – Eural Sulcis

Janas è un vino rosso Carignano del Sulcis DOC, ottenuto da uve Carignano in purezza prodotto da Eural Sulcis in collaborazione con l’azienda Tre Solchi.

Janas Carignano del Sulcis DOC si presenta alla vista di colore rosso rubino, al naso risulta intenso, contraddistinto da note olfattive che ricordano i piccoli frutti rossi del sottobosco. Lievemente speziato il finale. In bocca è caldo e morbido. Dalla buona persistenza aromatica e dal finale armonico. Janas ha una capacità evolutiva di 12 anni. Si Consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C. "Si narra che le "Janas" fossero le fate del folklore sardo, esperte nell'uso di erbe e unguenti, abili tessitrici e grandi coltivatrici. Sono molte le leggende che parlano di loro, ma una cosa è certa: avevano un forte legame con la terra che rispettavano e amavano, così come l'amiamo e la rispettiamo noi"

Primo Solco – Eural Sulcis

Primo Solco è un vino rosso Carignano del Sulcis DOC, ottenuto da uve 100% Carignano, prodotto da Eural Sulcis in collaborazione con l’azienda Tre Solchi.

Primo Solco Carignano del Sulcis DOC si presenta alla vista di colore rosso brillante, al naso risulta fine e intenso, con accenni di macchia mediterranea e frutti rossi,  quali ciliegia e ribes. Fresco in bocca e dal buon equilibrio gusto-olfattivo.

Il vino ha una capacità evolutiva di circa 8 anni, si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

"Di fronte all'Isola di Sant'Antioco, anticamente detta "Solky", nasce questo vino, "Primo Solco". Come l'aratro, da sempre utilizzato nella coltivazione delle vigne, rivolta la terra per darle nuova vita, così "Primo Solco" rappresenta per noi la nascita di un nuovo legame tra l'uomo, la viticoltura ed il suo territorio."

Mandediu – Vigna du Bertin

Mandediu è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata - Carignano del Sulcis, Riserva, ottenuto da uve Carignano 100%, prodotto dalla cantina Vigna du Bertin di Carloforte.

Le vigne si trovano  nell’agro di Carloforte, località Valacca. Il vigneto è allevato a spalliera con potatura a Cordone speronato, il terreno di natura argillosa presenta una alta percentuale di scheletro. L’esposizione del terreno è a sud- est e l’altitudine è di circa 20 mt. s.l.m con una resa di 60 quintali per ettaro.

Le uve nascono in un clima mediterraneo, con inverni relativamente miti. Le estati sono calde e secche, caratterizzate da una notevole ventosità da nord ovest, terroir perfetto per la loro maturazione.

La raccolta viene effettuata esclusivamente a mano solitamente tra  fine Settembre e termina i primi giorni di Ottobre. L’uva viene posta in cassette e portata direttamente in cantina.

L’uva, una volta diraspata e ammostata, viene fatta macerare a freddo per 2 – 3 giorni in serbatoi di acciaio inox, dopo questa fase con l’aumento della temperatura, parte la fermentazione che durerà intorno ai 15-17 giorni a temperature che vanno dai 25 a 30°C, durante tale periodo i frequenti rimontaggi favoriscono il passaggio nel mosto dei nobili tannini di cui il Carignano è particolarmente dotato.

Terminata la fermentazione alcolica il mosto-vino rimane sulle bucce per un ulteriore macerazione post fermentativa, dopodiché il vino viene travasato in botti di rovere di Slavonia di grandi dimensioni, dove affinerà per un minimo di 12 mesi, durante il quale subisce un’evoluzione in termini biochimici, chimico-fisici ed organolettici. In questa fase si avrà anche la fermentazione malolattica. Successivamente all’imbottigliamento il vino affinerà minimo 6 mesi in bottiglia permettendo uno sviluppo ulteriore del bouquet.

Il Carignano Riserva Mandediu si presenta alla vista di colore rosso rubino intenso con riflessi granata. Al naso esprime intense note fruttate di more, mirtilli, vaniglia, mirto e sensazioni di cuoio e liquirizia.   in bocca e caldo, con un buon equilibrio acido-tannico, buona struttura e persistenza gustativa.

Vino da abbinare a primi piatti con sughi importanti, carni arrosto e formaggi a pasta semigrassa di media stagionatura.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Bertin – Vigna du Bertin

Bertin è un vino rosso DOC, Carignano del Sulcis, ottenuto da uve Carignano 100%, prodotto dalla cantina Vigna du Bertin di Carloforte. I vigneti di proprietà si trovano nell’agro di Carloforte, località Valacca. Allevato a spalliera con potatura a Cordone speronato, il terreno di natura argillosa presenta una alta percentuale discheletro. L’esposizione del terreno è a sud-est e l’altitudine è di circa 20 metri sul livello del mare con una resa di 70 quintali per ettaro. Le uve crescono in un terroir perfetto per la loro maturazione, con un clima mediterraneo e con inverni relativamente miti. Le estati sono calde e secche, caratterizzate da una notevole ventosità da nordovest. La vendemmia si svolge solitamente tra fine Settembre e i primi giorni di Ottobre. L’uva viene posta in cassette e portata direttamente in cantina. Una volta diraspata e ammostata, viene fatta macerare a freddo per 2 – 3 giorni in serbatoi di acciaio inox, dopo questa fase con l’aumento della temperatura parte la fermentazione che durerà intorno ai 12-15 giorni a temperature che vanno dai 25 a 30 °C, Durante tale periodo i frequenti rimontaggi favoriscono il passaggio nel mosto dei nobili tannini di cui il Carignano è particolarmente dotato. Terminata la fermentazione alcolica e successivamente la fermentazione malolattica, il vino viene travasato in vasche di acciaio per un periodo di 8 – 10 mesi. Successivamente un breve affinamento in bottiglia permette uno sviluppo precoce del bouquet. La maturazione avviene per alcuni mesi in vasche di acciaio; affina ulteriormente in bottiglia. Bertin Carignano del Sulcis DOC, si presenta alla vista di colore rosso rubino intenso con riflessi violacei. Al naso regala intense note fruttate di more, mirtilli e sentori di macchia mediterranea. Al palato è caldo, con un buon equilibrio acido-tannico, buona struttura e persistenza gustativa. Si accosta piacevolmente a primi piatti con sughi importanti, carni arrosto e formaggi a pasta semigrassa di media stagionatura, non ché piatti di pesce importanti come il tonno. Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.
UN GRANDE CATALOGO ONLINE

Il meglio dell'enologia della Sardegna

Scopri tutte le migliori cantine della nostra terra

SELEZIONATI PER VOI DA LE STRADE DEL VINO

Nido di Corvo – Cantine Fraponti

Nido di Corvo, l’ultimo nato in casa Cantina Fraponti di Quartu Sant'Elena è un vino rosso Isola dei Nuraghi IGT ottenuto dalla selezione delle migliori uve Syrah, Sangiovese e Cabernet.

Le uve sono coltivate in un’areale prossimo alla località Ni’e Crobu, zona impervia dove i corvi possono nidificare indisturbati.

La gradazione alcolica di Nido di Corvo Isola dei Nuraghi IGT è di 14% Vol.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Fraponti – Cantine Fraponti

Fraponti è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi ottenuto da uve Barbera Sarda. Vino dal colo rosso rubino intenso con riflessi granati. Al palato si presenta pieno, rotondo ed equilibrato, tessitura tannica fitta ed elegante, con finale sapido e profondo.

Monte Claro – Cantine Fraponti

Monte Claro è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata - Cannonau di Sardegna, ottenuto da uve Cannonau. Vino dal colore rosso rubino, dal gusto lungo, morbido e persistente. Di una sorprendente freschezza e acidità con sentori intensi di rose e frutti rossi.

LE INTERVISTE

Il vino e la birre attraverso le parole dei produttori
Liquori tipici sardi
Mirto di Sardegna
  • Mirto di Sardegna
  • Distillati
  • Liquori

Liquore di Mirto – Is Cogas

Il Mirto Is Cogas è un liquore di mirto ottenuto secondo un’antica ricetta di famiglia dall’infusione di bacche di mirto selvatiche, acqua, alcool e zucchero.

Le bacche di mirto vengono selezionate accuratamente e raccolte a mano nelle campagne del Medio Campidano per poi essere sottoposte ad un processo di macerazione alcolica.

Il Mirto Is Cogas, si presenta alla vista di colore bruno intenso e al gusto regala un sapore fruttato e armonioso.

Si consiglia di servire freddo,  ottimo come digestivo dopo i pasti.

Mirtoserio – Liquore di Mirto

Mirtoserio è un liquore di Mirto, tipico della Sardegna ottenuto dall’infusione idroalcolica di bacche di mirto.

Le bacche di mirto raccolte a mano nel territorio ogliastrino (Sardegna) sono le vere protagoniste del nostro liquore, la concentrazione è notevolmente superiore rispetto alla media di mercato.

L’intero processo produttivo è svolto rigorosamente a mano, rispettando la natura.

Permetterci questi standard qualitativi vuol dire doversi imporre una produzione limitata e garantita.

Ogni anno nel Mirtificio Mirtoserio vengono prodotte non più di 5000 bottiglie.

Per la bottiglia è stato scelto come materiale la ceramica che permette di di preservare il Mirtoserio dalla luce e dagli sbalzi di temperatura che ne alterano le caratteristiche originarie. Così il Mirtoserio, privo di coloranti e conservanti, è in grado di conservare le sue caratteristiche organolettiche nel tempo.

La bottiglia inoltre è riutilizzabile come contenitore per l’olio, l’’aceto o per regalare il liquore fatto da te.

Ruju – Liquore di Mirto – Istintosardo

Ruju è un liquore di mirto di Sardegna prodotto con Acqua, zucchero, alcool, bacche di Mirto del Territorio dell'Ogliastra (NU).

Produrre il liquore di mirto senza l’aggiunta di aromi e coloranti significa valorizzarne la naturale evoluzione: i riflessi viola profondo tipici delle bacche col passare dei mesi virano verso un rosso intenso: Ruju, appunto. Di pari passo assistiamo ad una vera e propria maturazione del gusto: la freschezza con una nota astringente tipica della gioventù lascia spazio ad una complessità avvolgente, una morbidezza al palato da meditazione.

Si consiglia di servire Ghiacciato se si è amanti della tradizione; da frigorifero per coglierne maggiormente le note; a temperatura ambiente per un’esperienza degustativa totale.

Mirto prodotto artigianalmente – Zelosu

Realizzato dall'infusione idroalcolica di bacche di mirto rosso coltivato in terreni con certificazione biologica, di proprietà della azienda agricola Masoni in località Pimmentel, gusto delicato e apprezzabile al palato.

Mirto Classico – Zelosu

Il liquore di mirto è un piacevole digestivo della tradizione Sarda, caratterizzato dall’infusione delle bacche che la nostra azienda raccoglie in cattività nelle zone più ricche di questo tipico arbusto della macchia Mediterranea. Il nostro liquore ha delle radici profonde che rendono questo prodotto unico, alla base c’è il giusto equilibrio delle materie prime, senza nessun tipo di altra sostanza.

Crema di Mirto – Zelosu

Cremosità, colore rubino tendente al violaceo, gusto intenso, bevuto ad una temperatura sotto i 10 gradi risulta piacevole e risalta il gusto particolare della bacca, troverete unica la nostra crema di Mirto Zelòsu.

LE STRADE DELLA BIRRA IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti sul mondo della birra artigianale in Sardegna

LE MIGLIORI BIRRE ARTIGIANALI SARDE

Sella del Diavolo – Birrificio Barley

L’ammiccante color ambrato con riflessi aranciati e la persistente schiuma color crème ci rivelano l’impiego di malti tostati e ci promettono sentori e sapori che vanno dal biscottato al torrefatto. L’olfatto è caratterizzato dalla convivenza tra un evidente caramello rafforzato da imponenti note fruttate di amarena e prugna con note erbacee e pepate apportate da un oculato utilizzo del luppolo in fase aromatica. Nel palato si presenta vinosa e calda con una secchezza molto opportuna che la rende ben bilanciata tra dolci note fruttate, note tostate e lievemente affumicate e note pungenti ed amarognole, particolarmente ficcanti nel retrogusto. A tavola, la Sella del Diavolo può far ottima figura con piatti della tradizione sarda come l’agnello arrosto e come il maialino allo spiedo nonché con formaggi non troppo sapidi e di media maturazione. Le sue note biscottate le permettono infine abbinamenti golosi con dolci a base di cioccolato non troppo amaro o con dolci alla mandorla o con frutta secca. Lorenzo Dabove in arte Kuaska

Zàgara – Birrificio Barley

Birra al miele d’arancio. Si presenta di color arancio, con schiuma bianca pannosa, aderente e persistente. Al naso si avvertono sentori d’arancia e di spezie. In bocca si percepiscono i sapori di malto, arancia e una bella chiusura secca di luppolo, che rende questa birra particolarmente beverina e dissetante. Si consiglia di consumarla come aperitivo, per spegnere la sete dei mesi estivi o in accompagnamento a cibi non molto calorici, come insalate di pesce o carni bianche. Lorenzo Dabove in arte Kuaska

Pils – Dolmen

Birra a bassa fermentazione rifermentata in bottiglia, dall'amaro pronunciato, di colore giallo dorato, è caratterizzata da aromi floreali dati dall'uso di luppoli in fiore. Equilibrata ed elegante, ma semplice da bere.

Resoa – Birrificio Artigianale Mezzavia

Resoa nasce dall’incontro di Mezzavia con Sapori di Sardegna, giovane e dinamica realtà nel mondo enogastronomico sardo. È una birra che nasce per accompagnare quanto di buono offre la Sardegna a tavola, a partire dalle eccellenze del mondo agropastorale: pane, formaggi, salumi, conserve. Il mastro birraio si è ispirato alle American wheat, birre di frumento in stile americano caratterizzate da luppoli provenienti dagli U.S.A. e dall’utilizzo di grano maltato a conferire un corpo morbido e rotondo ben bilanciato dall’affilato amaro dei luppoli. Resoa è prodotta in esclusiva per Sapori di Sardegna, a sancire una comunione di intenti (proporre quanto di meglio offre la nostra isola) e una visione comune. Il suo nome (sa resoa, in sardo, è il coltello) evoca uno degli oggetti più caratteristici della produzione artigianale isolana, che trova a tavola – esattamente come questa birra – il suo ambiente ideale.

Santu Miali – Il Birrificio di Cagliari

In italiano San Michele, quartiere dove ha sede lo storico castello risalente al periodo bizantino (X secolo). Nel 1327, poco dopo la conquista catalana di Cagliari, il castello fu concesso a Berengario Carroz a difesa della città di Cagliari. Questa è la birra che abbiamo scelto per accompagnare le vostre fredde serate natalizie: corposa, dolce e con un sapore avvolgente.

Primula – Birrificio Artigianale Mezzavia

Birra a bassa fermentazione dal colore biondo brillante e limpido e con schiuma bianca fine e compatta. Al naso emergono note di cereali ed erba fresca con accenti floreali. In bocca si presenta con corpo medio, con marcate note di fieno fresco seguite da una nota amara caratteristica dello stile e conferitale dai luppoli nobili tedeschi provenienti dalla zona di Tettnang. Finale medio con un piacevole retrogusto di cereale e dalla moderata secchezza. Ideale come aperitivo, si accompagna ad una cucina leggera o lievemente speziata. Primula è una birra senza glutine, che può essere bevuta con gusto e piacevolezza anche dai celiaci.

Sant’Elia – Il Birrificio di Cagliari

Nome di uno dei quartieri più noti della città, antico borgo di pescatori che oggi ospita lo stadio dove gioca la squadra di calcio del Cagliari. E' una Dubbel, stile birraio belga che ha le sue origini nell'abbazia trappista di Westmalle a partire dal 1856. Ha un colore ambra-marrone scuro e dei sapori fruttati e caramellati, moderatamente forte. Si accompagna perfettamente con piatti di carne e formaggi stagionati.

DARQSIDE – Brew Bay Beer

DARQSIDE è una birra dal carattere deciso, forte nei colori e nei sapori. Scura fuori, brillante dentro. I malti tostati e i luppoli fruttati sono una scoperta sorso dopo sorso. DARQSIDE è una birra equilibrata, dove la scelta dei malti ci ha permesso di trasmettere un corpo e un sapore tipico di una birra scura di origine anglosassone. Al contempo abbiamo voluto imprimere un piacevole e frivolo alone fruttato, per rallegrare il suo carattere serio e contemplativo. Il suo corpo intenso, il suo lato scuro dai retrogusti di caffè e liquirizia, si fonde con il suo lato fruttato, una continua sfida di equilibrio tra dolce e amaro, profondo e giocoso, opaco e lucente. In questa birra è presente del miele di cisto e di rovo delle pendici settentrionali del Gennargentu (campagne di Fonni). Una birra pensata e voluta per sottolineare che, nella birra come nella vita, l'apparenza può non essere l'unica verità.

Siamo sardi: amiamo la nostra terra

LE STRADE DEL VINO

“Le strade del vino” da 11 anni si propone come strumento di promozione e valorizzazione delle eccellenze della Sardegna nel settore culturale e della enogastronomia, della salvaguardia del patrimonio materiale ed immateriale della nostra Isola in tali comparti e della fruizione consapevole dello stesso.

Chicchi d'uva colorata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla Newsletter accetti le norme della Privacy Policy

ULTIMI EVENTI ENOGASTRONOMICI IN SARDEGNA

I principali eventi enogastronomici in Sardegna

DAL MONDO

Uno sguardo oltre la Sardegna