ARTICOLI SUL VINO IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti sul mondo del vino in Sardegna
IN PRIMO PIANO

I MIGLIORI VINI SARDI

Vino e Sardegna, un connubio che fonda le sue radici in un passato che si perde nella notte dei tempi

Fraponti – Cantine Fraponti

Fraponti è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi ottenuto da uve Barbera Sarda. Vino dal colo rosso rubino intenso con riflessi granati. Al palato si presenta pieno, rotondo ed equilibrato, tessitura tannica fitta ed elegante, con finale sapido e profondo.

Ciù Roussou – U-Tabarka

Ciù Roussou è un rosso bianco a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Muristellu o Bovaleddu in purezza. Vino di colore rosso intenso tendente al granato, dal profumi complessi, avvolgenti, dominati da toni terrosi insieme a confetture di more, sottile venatura speziata con predominio di pepe nero, alloro, prugna, ciliegia, mirtilli. Al palato si presenta snello ed elegante con i tannini ad ancorarlo al terreno e contribuire alla persistenza. Note fruttate e speziate. Accompagna primi piatti importanti, carni rosse cotte in padella o stracotte, pesci grassi quali rombo, sgombro, pescatrice, sardine, funghi freschi o in umido.

Janas – Eural Sulcis

Janas è un vino rosso Carignano del Sulcis DOC, ottenuto da uve Carignano in purezza prodotto da Eural Sulcis in collaborazione con l’azienda Tre Solchi.

Janas Carignano del Sulcis DOC si presenta alla vista di colore rosso rubino, al naso risulta intenso, contraddistinto da note olfattive che ricordano i piccoli frutti rossi del sottobosco. Lievemente speziato il finale. In bocca è caldo e morbido. Dalla buona persistenza aromatica e dal finale armonico. Janas ha una capacità evolutiva di 12 anni. Si Consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C. "Si narra che le "Janas" fossero le fate del folklore sardo, esperte nell'uso di erbe e unguenti, abili tessitrici e grandi coltivatrici. Sono molte le leggende che parlano di loro, ma una cosa è certa: avevano un forte legame con la terra che rispettavano e amavano, così come l'amiamo e la rispettiamo noi"

Mas Balente – Cantina Carboni

Mas Balente è un vino Isola dei Nuraghi IGT, ottenuto da uve autoctone del territorio, prodotto dalla Cantina Carboni di Ortueri. La fermentazione di Mas Balente avviene in vasche di acciaio inox, per poi affinare in Barrique di rovere Francese da 225 lt, per 24 mesi e successivamente in Bottiglia per 18 mesi. Il vino viene prodotto in poco meno di 200 bottiglie numerate e confezionate in cassette di legno. A tavola si sposa con formaggi e generalmente con carni rosse. Si consiglia di servire alla a temperatura di cantina. Mas Balente rappresenta la sintesi di una ricerca, nel contempo stesso originale e innovativa intorno al vino, ai vignaioli, all’evoluzione dell’enologia, al rapporto stretto tra produttori e territorio. Un caso, frutto di attente ricerche e studi, di unione indissolubile di buona volontà e di passione genuina, felice ed aperta al futuro. Una storia figlia di tante altre storie che si intrecciano in maniera naturale, dalle quali, però, emergono, splendidi, i vitigni autoctoni meritevoli di ancora maggiori riconoscimenti e tutele, meritevoli di essere conosciuti per qualità, eccellenza della produzione e varietà e di attente politiche di valorizzazione e sostegno da parte delle istituzioni tutte. Mas Balente nasce da tutto questo ma non solo. Rappresenta la volontà di proporre al pubblico, varcando i confini nazionali, il prodotto derivante da vitigni autoctoni, non reperibili altrove e quindi unico nel suo genere. 

Pedra Scritta – Cantine Antigori

Le uve, provenienti dalla parte più alta della vigna, sono raccolte per ultime e a maturazione fenolica completata. La vinificazione prevede tempi di macerazione lunghi al fine di estrarre la maggiore quantità possibile di antociani, con un apporto di tannini, tale da garantire una maturazione ed una evoluzione degna dei grandi vini. Si tratta di un vino da elevare in bottiglia e da consumare almeno 12 mesi dopo l’anno di vendemmia. Manifesta, da giovane, un colore rosso rubino intenso, con riflessi viola che, con l’evoluzione mutano in rosso porpora, influenzando positivamente gli aspetti gusto-olfattivi. La sua vita media può attestarsi oltre i 5 anni.

Mesania – Vitivinicola Amar

Mesania è un vino rosato fermo a Denominazione di Origine Mandrolisai DOC ottenuto da uve Bovale Sardo (Muristellu), Cannonau e Monica. 

Le uve provengono dal vigneto Serratzargiu nel Comune di Sorgono allevato ad Alberello/cordone speronato con una resa di 40/50 quintali per ettaro.

In cantina si svolge la vinificazione in bianco, con breve macerazione a freddo sulle vinacce, quel tanto da acquisire dalla buccia rossa il colore rosato cerasuolo. Fermentazione in acciaio circa 15/20 giorni. Affinamento: in acciaio e breve permanenza in barrique di rovere francese.

Mesania è un vino dai sentori di frutti rossi, con profumi di mora e ciliegia, sfumature di mandorla. 

A tavola si abbina piatti a base di pesce, zuppe, grigliate, primi di mare e con i crostacei. Eccellente come aperitivo, si accompagna degnamente agli antipasti sostenuti da salumi, formaggi giovani e medio stagionati, ideale in tutti i piatti estivi anche a base di verdure, carpacci sia di pesce che di carne.

Oltremodo abbinabile con carni arrosto, selvaggine, in particolare cinghiali, lepri e pernici, piatti con elementi saltati in padella, trifolati o al naturale come funghi e tartufi. 

Il nome del vino deriva da lingua di mezzo in sardo (Limba de Mesania).

Come per la lingua di mezzo(Limba de Mesania) sono presenti in diverse misure elementi delle principali tipologie di lingua sarda allo stesso modo questo vino dal colore rosa propenso al cerasuolo, è il risultato della lavorazione delle uve di taluni specifici vitigni, presenti in proporzioni predeterminate nei vigneti collonari del Mandrolosai, regione storica e culturale della Sardegna centrale

Si consiglia di servire alla temperatura di 14 °C.

Integralmente prodotto e imbottigliato all'origine dalla VITIVINICOLA AMAR Società agricola - Sorgono(NU) - Italia.

Deispanta – Cantina Canu

Deispanta è un vino Vermentino di Gallura DOCG Superiore, ottenuto da uve 100% Vermentino prodotto dalla Cantina Canu di Luogosanto.

Il vino si presenta alla vista di colore giallo paglierino. Al naso richiama profumi di frutta a pasta bianca, mela, pesca, con lievi note agrumate, fresco, fragrante e sapido. Notevoli i ritorni di fiori di gelsomino ed erbe aromatiche. Il finale lungo con un’ampia sensazione minerale che completano il bouquet. Chiude con una leggera sensazione amaricante, tipica del Vermentino.

A tavola accompagna specialità della cucina mediterranea, trova un abbinamento perfetto con gli antipasti, le fritture, i primi e secondi piatti di mare. Può accompagnare anche carni bianche arrostite.

Si consiglia di servire alla temperatura di 8/10°C.

Cardile – Cantine Antigori

Cardile è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata, Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino. Vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Sensazioni olfattive: apertura con sensazioni fruttate di pesca bianca e mela con qualche accenno di frutta esotica; Sensazioni gustative: salino e piacevolmente fresco con toni agrumati. Giusta armonia fra acidità e alcolicità. Acidità, tannini morbidi, struttura ampia e chiusura su frutti rossi maturi, secco e morbido.
UN GRANDE CATALOGO ONLINE

Il meglio dell'enologia della Sardegna

Scopri tutte le migliori cantine della nostra terra

SELEZIONATI PER VOI DA LE STRADE DEL VINO

Nido di Corvo – Cantine Fraponti

Nido di Corvo, l’ultimo nato in casa Cantina Fraponti di Quartu Sant'Elena è un vino rosso Isola dei Nuraghi IGT ottenuto dalla selezione delle migliori uve Syrah, Sangiovese e Cabernet.

Le uve sono coltivate in un’areale prossimo alla località Ni’e Crobu, zona impervia dove i corvi possono nidificare indisturbati.

La gradazione alcolica di Nido di Corvo Isola dei Nuraghi IGT è di 14% Vol.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Fraponti – Cantine Fraponti

Fraponti è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi ottenuto da uve Barbera Sarda. Vino dal colo rosso rubino intenso con riflessi granati. Al palato si presenta pieno, rotondo ed equilibrato, tessitura tannica fitta ed elegante, con finale sapido e profondo.

Monte Claro – Cantine Fraponti

Monte Claro è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata - Cannonau di Sardegna, ottenuto da uve Cannonau. Vino dal colore rosso rubino, dal gusto lungo, morbido e persistente. Di una sorprendente freschezza e acidità con sentori intensi di rose e frutti rossi.

LE INTERVISTE

Il vino e la birre attraverso le parole dei produttori
Liquori tipici sardi

Mirto 20 Cl – Tare Liquori

Liquore al Mirto. Ingredienti: Infusione idroalcolica, bacche di mirto, zucchero, miele.

Liquore di Mirto di Bacche e Foglie – Sannai

Una bevanda spiritosa aromatica ottenuta dall’infusione di bacche selezionate e profumate foglie di Mirto, in alcool da grano tenero 100% italiano. L’astringenza dovuta ai tannini presenti nelle foglie, contrasta il gusto forte deciso delle bacche creando così un gusto nuovo, selvaggio ed elegante al tempo stesso, con sentori di RosmarinoResina e Speziato Orientale. Suggerisco un consumo a 9 °C come digestivo o aperitivo, in momenti rilassanti al fine di riconoscerne ogni sfaccettatura.

Liquore di Mirto – Gitri

Il Mirto Gitri è un liquore composto da Mirto Rosso selvatico, Acqua, Zucchero e Alcool. Il Mirto viene raccolto in zone di crescita spontanea, escluse quelle prossime a probabili fonti di inquinamento. In Laboratorio viene sottoposto ad un accurata selezione e messo a macerare in Alcool per il tempo necessario affinché tutti i profumi e gli aromi vengano rilasciati. L'infuso così ottenuto viene miscelato con uno sciroppo di Acqua e Zucchero, filtrato e, dopo un periodo di riposo, imbottigliato. Il Mirto Gitri si presenta di colore Rosso, liquoroso, ed equilibrato nei suoi vari componenti. Va servito freddo.

Mirto 50 Cl – Tare Liquori

Liquore al Mirto. Ingredienti: Infusione idroalcolica, bacche di mirto, zucchero, miele.

Su Zerriu e’ su Caboni – San Martino Fabbrica Liquori Artigianali

Un mirto soft a soli 18 gradi alcolici una vera rivoluzione, per bere meno, per bere sano, e per cambiare il modo di gustare i sapori e i profumi naturali della Nostra Terra "La SARDEGNA". Un Mirto più gentile, più amabile, da degustare a fine pasto o nelle serate in compagnia di amici, da "meditazione". Un Mirto che ci darà la carica "PO SI SCIRAI" (per "Svegliarci”} a "SU ZERRIU' e SU CABONI" ("Al canto del gallo"} per una qualità di vita migliore e per un piacere sublime.

Mirto di Sardegna – Zedda Piras

È il classico liquore derivato dalla tradizione popolare delle famiglie rurali della Sardegna. II colore rosso rubino presenta timbri inizialmente violacei che tendono nel tempo ad attenuarsi verso tonalità più calde, a testimonianza della naturale evoluzione delle sostanze coloranti genuine delle bacche del mirto. L’aroma ampio e caratteristico richiama con grande immediatezza il profumo della Sardegna, della quale il mirto è una presenza fondamentale. Si caratterizza per il sapore ampio e particolare connotato da una struttura calda per il buon tenore alcolico e morbida per il contenuto zuccherino. Va gustato ghiacciato preferibilmente in bicchieri brinati.

EVENTI ENOGASTRONOMICI IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti su eventi, fiere, congressi e degustazioni in Sardegna

LE MIGLIORI BIRRE ARTIGIANALI SARDE

Line Up – Birrificio Artigianale Mezzavia

Line-up è la risposta Mezzavia alle esigenze dei publican locali: disporre di una birra sempre uguale e sempre diversa da proporre periodicamente agli appassionati. Disponibile esclusivamente in fusto, Line-up nasce come pale ale “dinamica”, caratterizzata dall’utilizzo di luppoli diversi di cotta in cotta: ciò permette al birraio di proporre ogni volta un prodotto con un taglio diverso, con la possibilità di spaziare liberamente nel vasto mondo dei luppoli. Prodotta con malto di qualità Maris Otter, è una birra ispirata al mondo dei pub, facile da bere e da apprezzare grazie alla carbonazione bassa e ad un profilo di amaro non troppo spinto. Il nome vuole richiamare l’attenzione proprio sulla sua caratteristica principale (la Line-up è la formazione di una band musicale, ma anche la linea di spine di un pub).

Casteddu – Il Birrificio di Cagliari

In italiano Castello, nome del quartiere in cui risiedeva l'aristocrazia cagliaritana. E' ispirata alla birra irlandese per eccellenza, la stout. Alle sue origini ha l'incendio che devastò gran parte della città di Londra nel 1666: il re Carlo II decise di usare comunque l'orzo "bruciacchiato" per la fabbricazione della birra. A questo è dovuto il suo tipico colore scuro, poco gasata e con una schiuma densa e persistente. Perfetta con piatti di carne e formaggi stagionati.

Ale – Dolmen

Birra ad alta fermentazione rifermentata in bottiglia, di moderato contenuto alcolico, da bere a temperature di cantina. Di colore dorato, è una birra dedicata alla primavera caratterizzata dall'intenso profilo aromatico dato dall'utilizzo di varie tipologie di luppoli.

Weizen – Dolmen

Birra di frumento rifermentata in bottiglia, chiara con abbondantissima schiuma, dissetante dal gusto particolarmente acidulo. Torbida e dal sapore di luppolo quasi nullo, in bocca esprime complessità, ma rileva un finale secco che la rende facile da bere.

Resoa – Birrificio Artigianale Mezzavia

Resoa nasce dall’incontro di Mezzavia con Sapori di Sardegna, giovane e dinamica realtà nel mondo enogastronomico sardo. È una birra che nasce per accompagnare quanto di buono offre la Sardegna a tavola, a partire dalle eccellenze del mondo agropastorale: pane, formaggi, salumi, conserve. Il mastro birraio si è ispirato alle American wheat, birre di frumento in stile americano caratterizzate da luppoli provenienti dagli U.S.A. e dall’utilizzo di grano maltato a conferire un corpo morbido e rotondo ben bilanciato dall’affilato amaro dei luppoli. Resoa è prodotta in esclusiva per Sapori di Sardegna, a sancire una comunione di intenti (proporre quanto di meglio offre la nostra isola) e una visione comune. Il suo nome (sa resoa, in sardo, è il coltello) evoca uno degli oggetti più caratteristici della produzione artigianale isolana, che trova a tavola – esattamente come questa birra – il suo ambiente ideale.

Atzec – Tholos Brewery

Aztec è una birra ad alta fermentazione in stile American Amber Ale caratterizzata da un colore rosso rubino donato dai malti Crystal e Cara utilizzati per questa ricetta. Si presenta fresca e profumata e dal sapore luppolato. Ottima un po' con tutto, la scelta è di chi beve. Servire alla temperatura di 5-7 °C.

Jordi – P3 Brewing Company

Jordi è una birra concepita ispirandosi liberamente allo stile Saison, del quale riprende la secchezza, l’acidità rinfrescante la leggera speziatura donata dal lievito impiegato e da una piccola percentuale di malto di segale. Il corpo leggero e il finale secco, concludendo in un sapiente amaro, permettono di berne in quantità. A tavola si sposa con erdure in pastella, formaggi a media stagionatura, selvaggina. Si consiglia di servire alla temperatura di 7-9 °C.

Pompia Est – Birrificio Mediterraneo

Pompia Est è una birra artigianale ispirata alle White IPA, aromatizzata con bucce di pompia. Ben luppolata in aroma, secca e dissetante, intensamente agrumata e profumata. Si consiglia di servire alla temperatura di 6-8 °C.

Siamo sardi: amiamo la nostra terra

LE STRADE DEL VINO

“Le strade del vino” da 12 anni si propone come strumento di promozione e valorizzazione delle eccellenze della Sardegna nel settore culturale e della enogastronomia, della salvaguardia del patrimonio materiale ed immateriale della nostra Isola in tali comparti e della fruizione consapevole dello stesso.

Chicchi d'uva colorata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla Newsletter accetti le norme della Privacy Policy

DAL MONDO

Uno sguardo oltre la Sardegna