ARTICOLI SUL VINO IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti sul mondo del vino in Sardegna
IN PRIMO PIANO

I MIGLIORI VINI SARDI

Vino e Sardegna, un connubio che fonda le sue radici in un passato che si perde nella notte dei tempi

Amaro 150 – Is Cogas

L’Amaro 150 è un liquore ottenuto dall’infusione di estratti di radici, infuso di radici, acqua, alcool, vino, zucchero e miele.

Amaro 150 è un liquore che prende il nome dal tempo necessario alla sua preparazione, infatti prima che sia pronto necessitano 150 giorni.

Amaro 150 si presenta alla vista di colore ambrato, al palato il gusto deciso delle radici è bilanciato dalla delicatezza del miele sardo, ingredienti che conferiscono al prodotto una decisa nota amaricante e un retrogusto fresco.

L’Amaro 150 risulta ottimo come digestivo, base per cocktails o consumato freddo perfetto a fine pasto.

Fondatore – Cantina Trexenta

Fondatore è un vino Spumante secco ottenuto da uve bianche a bacca aromatica. Spumante di colore giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli, dal profumo intenso, persistente, fine e aromatico. Al palato si presenta asciutto, morbido e di corpo. Vino da tutto pasto, accompagna pesci, arrosti e crostacei. Servire alla temperatura di 8-10 °C.

Smeralda – Tenute Smeralda

Smeralda è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata - Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino per il 95% e da altre uve a bacca bianca per il restante 5%. Vino di colore giallo paglierino, dal profumo intenso, delicato e persistente. In bocca è piacevole, fresco, sapido ed elegante.

Filigrana – Cantina Mode

Filigrana è un vino bianco DOC Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino, prodotto dalla Cantina Mode di Sennori in Sardegna. Il Vermentino Filigrana si presenta alla vista di colore giallo paglierino brillante, al naso è fruttato, fragrante con delicate note di macchia mediterranea. In bocca risulta pieno, morbido, sapido e persistente con retrogusto mandorlato. Ideale come aperitivo e per accompagnare antipasti di mare e terra, primi piatti della cucina marinara, formaggi a pasta molle. Si consiglia di servire alla temperatura di 12-13 °C.

Tziu Simone – Francesco Cadinu

Tziu Simone è un vino rosato Barbagia IGT ottenuto da uve Cannonau in purezza provenienti dai vigneti 90 anni situati nel territorio di Mamoiada. I vigneti allevati ad alberello si trovano ad un’altitudine di circa 600 metri sul livello del mare e nascono su terreno a disfacimento granitico, con una resa media di 35 quintali per ettaro. La vendemmia si svolge nel mese di ottobre. La fermentazione di Tziu Simone avviene spontaneamente senza l’ausilio di lieviti selezionati. Il vino matura in botti di castagno per quattro mesi per poi affinare in acciaio per altri quattro. Si consiglia di servirlo alla temperatura di 15 °C. Gradazione alcolica 14% VOl.

Linnaris – Azienda Agricola Lotta

Linnaris è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Merlot, Bovale, Syrah e Carignano.

Linnaris si presenta alla vista i  colore rosso rubino intenso, dal gusto forte e persistente.

A tavola si sposta con piatti a base di terra, carni alla brace e selvaggina, salumi e formaggi stagionati.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C, la sua gradazione alcolica è di 14.5% Vol.

Rosato di Orgosa – Azienda Agricola Orgosa di Musina Giuseppe

Rosato di Orgosa è un vino rosato a Denominazione di Origine Controllata - Cannonau di Sardegna ottenuto da uve Cannonau in purezza. Vino a fermentazione naturale a temperatura ambiente, senza aggiunta di lieviti. Non è stato sottoposto a operazioni di chiarifica o filtraggio, per cui eventuali piccole precipitazioni sono da ritenersi naturali.

Bianco di Orgosa – Azienda Agricola Orgosa di Musina Giuseppe

Bianco di Orgosa è un vino bianco ottenuto dalla pigiatura di uve bianche fermentate sulle bucce per 5 giorni. Questo vino non subisce chiarifica per cui eventuali piccole precipitazioni sono da ritenersi del tutto naturali. Si consiglia di servire alla temperatura di 10-12 °C.
UN GRANDE CATALOGO ONLINE

Il meglio dell'enologia della Sardegna

Scopri tutte le migliori cantine della nostra terra

SELEZIONATI PER VOI DA LE STRADE DEL VINO

Nido di Corvo – Cantine Fraponti

Nido di Corvo, l’ultimo nato in casa Cantina Fraponti di Quartu Sant'Elena è un vino rosso Isola dei Nuraghi IGT ottenuto dalla selezione delle migliori uve Syrah, Sangiovese e Cabernet.

Le uve sono coltivate in un’areale prossimo alla località Ni’e Crobu, zona impervia dove i corvi possono nidificare indisturbati.

La gradazione alcolica di Nido di Corvo Isola dei Nuraghi IGT è di 14% Vol.

Si consiglia di servire alla temperatura di 16-18 °C.

Fraponti – Cantine Fraponti

Fraponti è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi ottenuto da uve Barbera Sarda. Vino dal colo rosso rubino intenso con riflessi granati. Al palato si presenta pieno, rotondo ed equilibrato, tessitura tannica fitta ed elegante, con finale sapido e profondo.

Monte Claro – Cantine Fraponti

Monte Claro è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata - Cannonau di Sardegna, ottenuto da uve Cannonau. Vino dal colore rosso rubino, dal gusto lungo, morbido e persistente. Di una sorprendente freschezza e acidità con sentori intensi di rose e frutti rossi.

LE INTERVISTE

Il vino e la birre attraverso le parole dei produttori
Liquori tipici sardi

Judu Mirto – Distillerie Lussurgesi

Judu Mirto è un Liquore di Mirto del Monteferru ottenuto da mirteti spontanei del territorio del Montiferru, raccolte a mano nel periodo di maturazione, da fine novembre a fine febbraio. Mirto di colore rosso scuro con riflessi violetti, dal profumo intenso, aromatico con note balsamiche, di sottobosco e macchia mediterranea, gusto deciso, gradevolmente astringente, poco dolce, netto di bacche di mirto. Ottimo a fine pasto, da servire preferibilmente ghiacciato.

Nuraghetto mirto cl. 20 decorato – Pacini

Caratteristica bottiglia a forma di nuraghe decorata col mirto dentro. Ottima idea regalo.

Mirto di Sardegna – Linea dipinte a mano – 03 – I Nuragici

Il mirto è un arbusto della macchia mediterranea; dalla infusione delle sue bacche, raccolte a Dicembre, quando sono mature, nasce il nostro liquore, dolce, di colore rosso violaceo e intensamente profumato. Ottimo a fine pasto, le sue caratteristiche vengono esaltate se servito molto freddo.

Mirto Opera 50 cl – Mielica Aresu

Al centro del Mediterraneo, nella flora agreste della Sardegna cresce il Mirtus Comunis. Dalle sue piccole bacche violacee, seguendo un'antica ricetta, si trae il tradizionale liquore di mirto. Il suo sapore gradevole e vellutato, ma allo stesso tempo deciso e caratteristico, evoca i profumi e i colori dell'isola.

Liquore di Mirto – Ditta Eredi Luigi Poscia

Liquore dai sapori e dai profumi intensi, è stato ottenuto affinando con saccarosia una soluzione idroalcoolica di infuso ottenuto macerando a freddo frutti integri di mirto di Sardegna scelti e maturi. Ottimo digestivo, da servire nel dopo pasto o durante riunioni tra amici a temperatura ambiente.

Mirto Silvio Carta – Mirto Bianco – Silvio Carta

Liquore di Mirto di Sardegna dal colore con con riflessi verdi-giallognoli. Al naso esprime molteplici profumi, oltre alla notevole presenza dell’olio essenziale del mirto si percepiscono altri aromi tipici delle erbe aromatiche della macchia mediterranea, quali il timo, l’alloro, la salvia, il rosmarino e il lentischio. In bocca tutte queste fragranze si mescolano in un abbraccio di mirto molto elegante e dal sapore avvolgente e coinvolgente dalle note vegetali. Un braccio di ferro dolce-amaro molto raffinato, che conduce verso un finale estremamente delicato e ricco di ritorni mediterranei. che ogni famiglia allevasse animali di bassa corte. Con l’eccezione del maiale che veniva ingrassato per essere ammazzato nei primi giorni di novembre. In quell’occasione era consuetudine di portare ai parenti ed agli amici “sa mandada”, che consisteva , come si dice attualmente, nel condividere una porzione del maiale con le persone più vicine nella quotidianità della vita. Nella sua famiglia Elio era l’incaricato di fare le consegne. In prossimità delle festività natalizie, dopo aver mangiato il lardo e i vari insaccati ottenuti, si passava al consumo della carne. Nel cucinarla la madre di Elio, per insaporirla, la ricopriva di foglie di mirto. Le foglie del mirto le doveva portare il marito Silvio che ad ogni richiesta mugugnava e la moglie puntualmente gli diceva: vedrai, prima o poi ti farò una bella sorpresa. E un giorno arrivò la sorpresa, si trattava di un liquore che lo presentò come "mirto bianco" e che colpì in modo molto favorevole Silvio. Così si trovò a sorseggiare il liquore dal colore bianco con riflessi verde-giallognoli, dal profumo fortemente balsamico, con un intenso richiamo ai fiori del mirto e dal sapore molto squisito, delicato e saporito. Quindi chiese alla moglie come l’avesse ottenuto e lei gli spiegò che aveva utilizzato alcune foglie del mirto che erano avanzate dalla preparazione della carne e le aveva messe in infusione nel distillato, che lui produceva, e che dopo due mesi d'infusione aveva separato la parte liquida, alla quale aveva aggiunto dello zucchero, dalle foglie. Così nella famiglia Carta nacque il "Mirto Bianco" che ancora oggi viene prodotto secondo l'antica tradizione.

EVENTI ENOGASTRONOMICI IN SARDEGNA

Tutti gli aggiornamenti su eventi, fiere, congressi e degustazioni in Sardegna

LE MIGLIORI BIRRE ARTIGIANALI SARDE

Sàdeunu – Dan Birrificio Artigianale

Birra ambrata forte, alcolica profumata. Ispirata alla tipologia tedesca Doppelbock, il carattere maltato è predominante ma ben bilanciato dal luppolo che rende questo prodotto non dolce ma comunque adatto ad accostamenti con prodotti della pasticceria. Il colore è ambrato carico, quasi cupo che nasconde la limpidezza del prodotto dovuta alla lagerizzazione. La schiuma è persistente, nonostante l'alto grado alcolico, e gli aromi fruttati colpiscono l'olfatto, ma senza mai eccedere. Una birra da meditazione da servire tra i 12 ed 15 gradi, ma che si può abbinare molto bene ad arrosti e selvaggina.

Blond Ale – Birra Nuragica

Birra artigianale in stile Blond Ale, prodotta in Sardegna dal Birrificio Nuragico, di colore giallo limpido e dai sentori erbacei e floreali. Birra chiara beverina dai delicati sentori erbacei e floreali, chiude con una gradevole secchezza nel finale..

Perfetta come aperitivo, a tavola accompagna fritture e piatti a base farinacea.

Per degustarla si consiglia di utilizzare una pinta americana.

IPA – Birra Nuragica

Birra artigianale in stile India Pale Ale, dal colore giallo carico. Al naso risulta piacevolmente maltata con profumi di biscotto e caramello. prodotta con una generosa quantità di luppoli americani che danno note di frutta tropicale e agrumi.

A tavola ideale con carni alla brace o formaggi a media stagionatura.

Per degustarla si consiglia di utilizzare una pinta americana.

Diciottododici – Birrificio Mediterraneo

Diciottododici è una birra artigianale in stile Pale Ale ben bilanciata dal corpo leggero e dal retrogusto. Delicatamente luppolata, fruttata e invitante. Si consiglia di servire alla temperatura di 6-8 °C.

Sa Morti Pillosa – Birra Scialandrone

Sa Morti Pillosa è una birra a bassa fermentazione in stile Imperial Pils. Eleganti malti boemi, luppoli vivaci dai sentori fruttati e tropicali, corpo robusto per una birra buona da... morire! Gradazione 7.1% Vol., amaro 80 IBU (International Bitterness Unit).

BB 10 – Birrificio Barley

I nostri emergenti birrai senza una tradizione da seguire, sono totalmente liberi di lanciarsi in ardite sperimentazioni, caratterizzate sempre più dall'impiego di ingredienti inusuali, ma strettamente legati al territorio di produzione. E' questo il caso del giovane sardo Nicola Perra che per questa straordinaria BB10 utilizza addirittura la sapa (mosto d'uva cotto) di Cannonau. Una naturale "vinosità" ci accompagna in tutto il percorso, dall'olfatto caldo e sontuoso di caramello, cacao, prugna, amarena e uva fragola fino al palato ricco di sapori complessi che ricordano a turno il caramello, cioccolato, la liquirizia, prugna e mela cotogna, nonché frutta secca dolce come fichi e uva sultanina. Pur essendo una tipica birra da meditazione da fine serata, a tavola sa accompagnare al meglio il rinomato bollito misto alla piemontese, contrastare un sapido pecorino e al momento del dessert accrescere il piacere del cioccolato e di dolci alla ricotta. Suggerisco al birraio si servirla bollente, nei giorni più freddi dell'inverno, aromatizzandola con cannella e chiodi di garofano. Lorenzo Dabove in arte Kuaska L'uva utilizzata è il Cannonau di una nostra vigna.  La BB-10 sarà in vendita a ridosso delle feste natalizie e sarà prodotta solo una volta all'anno, ossia nel periodo della vendemmia della vigna suddetta, in quantità ovviamente limitatissima (circa 1000 bottiglie/anno).

Grutta – Birrificio Artigianale Domusnovas

Una American Stout nata dall’ incontro degli ingredienti con le proporzioni della natura. I suoi profumi sorprendono, ed i molteplici aromi dei suoi cinque luppoli fanno a gara per emergere dai sentori di cioccolato, caffè e liquirizia dati dal malto tostato.

Porter – Birra Nuragica

Nuragica Porter è una birra dal colore nero, dai sentori di cioccolato e caffè. Al palato regala sapori che spaziano dalla liquirizia al cioccolato.

Perfetta con dolci, trova un abbinamento ideale anche con formaggi ben saporiti o pasta molle. Ideale anche con risotti cremosi, il top lo raggiunge abbinata alle ostriche.

Per degustarla si consiglia di utilizzare una pinta americana.

Siamo sardi: amiamo la nostra terra

LE STRADE DEL VINO

“Le strade del vino” da 12 anni si propone come strumento di promozione e valorizzazione delle eccellenze della Sardegna nel settore culturale e della enogastronomia, della salvaguardia del patrimonio materiale ed immateriale della nostra Isola in tali comparti e della fruizione consapevole dello stesso.

Chicchi d'uva colorata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti alla Newsletter accetti le norme della Privacy Policy

DAL MONDO

Uno sguardo oltre la Sardegna