Articoli

A Elio Carta della Silvio Carta il premio Angelo Betti di Vinitaly

Elio Carta ritira il premio Angelo Betti a Vinitaly 2024

Verona, 15 aprile 2024. Sono stati proclamati ieri a Vinitaly i vincitori del “Premio Angelo Betti – Benemeriti della vitivinicoltura”, l’annuale medaglia alle istituzioni o personalità che, con la propria attività professionale o imprenditoriale, più hanno contribuito al progresso qualitativo della produzione viticola ed enologica della propria regione e alla crescita del mondo del vino italiano.

“Giunto alla sua 51^ edizione, il Premio Angelo Betti si conferma tra i più sentiti e prestigiosi riconoscimenti del settore – ha commentato il presidente di Veronafiere, Federico Bricolo, ieri assieme all’amministratore delegato Maurizio Danese alla cerimonia di premiazione –. Si tratta di un’iniziativa volta a valorizzare non solo l’eccellenza ma anche la tipicità dei territori e che, proprio per questo, richiede ogni anno la preziosa collaborazione degli Assessorati regionali all’Agricoltura. Quest’anno – ha proseguito – abbiamo voluto fortemente ricordare assieme alla Regione Sicilia l’impegno civile e la straordinaria luce di Marisa Leo, ‘Donna del vino’ innamorata della sua terra e del suo lavoro, vittima dell’ennesimo femminicidio. Vinitaly e tutto il mondo del vino ne celebrano con questo riconoscimento la memoria. Infine, ma non per importanza – ha concluso Bricolo – ricordiamo anche le doti umane e professionali di Matteo Mattei, protagonista del mondo vitivinicolo del Trentino prematuramente scomparso”.

Per il 56° Vinitaly, vanno ad arricchire l’Albo d’Oro del “Premio Angelo Betti – Benemeriti della Vitivinicoltura”: Riccardo Iacobone (Abruzzo); Francesco Perillo (Basilicata); Salvatore Molettieri (Campania); Luigi Nola (Calabria); Associazione “Modigliana Stella dell’Apennino” (Emilia-Romagna); Daniele Drius (Friuli Venezia-Giulia); Azienda agricola Villa Simone (Lazio); Giacomo Cattaneo Adorno (Liguria); Andrea Virgili (Lombardia); Mario Lucchetti (Marche); Roberto De Stefano (Molise); Michela Marenco (Piemonte); Alois Frotscher (Provincia Autonoma di Bolzano); Matteo Mattei (Provincia Autonoma di Trento); Alessandra Quarta (Puglia); Salvatore Elio Carta (Sardegna); Marisa Leo (Sicilia); Maddalena Guidi (Toscana); Tenute Lunelli – Tenuta Castelbuono (Umbria); Andre’ Gerbore (Valle d’Aosta); Andrea Sartori (Veneto).

A ELIO CARTA il premio “Premio Angelo Betti – Benemeriti della vitivinicoltura 2024 di Vinitaly: le motivazioni

Elio Carta è l’attuale capostipite della storica azienda Silvio Carta Srl, azienda vinicola e distilleria a conduzione familiare situata sulla costa occidentale della Sardegna. Lo storico fondatore Silvio Carta, nasce nel 1929 da una famiglia di contadini a Baratili San Pietro, un piccolo centro agricolo situato a circa 10 km da Oristano. Nei primi anni ’50 fonda l’omonima azienda dedicandosi alla produzione vinicola locale tradizionale: la Vernaccia di Oristano, un oro ambrato che incarna nobiltà e generosità, che subito ammalia e conquista il palato. La sapiente vinificazione, il lungo riposo in botti centenarie di castagno sardo e l’attenta e amorevole cura, hanno reso questo incredibile vino un autentico vanto dell’enologia sarda. Diventa presto il vino più ricercato della regione, il comune di Baratili San Pietro viene scoperto e da allora è rinomato in tutta l’isola e oltre i confini regionali. Alla fine degli anni Settanta c’è stato un cambiamento nello stile di vita dei consumatori che ha portato Silvio Carta a cogliere una nuova opportunità: creare la distilleria e la fabbrica di liquori per la produzione di liquori e distillati tipici della terra sarda.

Nel tempo, il figlio Elio (oggi Amministratore Delegato), si è unito al fondatore e ha avviato la produzione di liquori tradizionali e distillati di alta qualità partendo da un’idea molto semplice, quella di trasformare i frutti della natura in prodotti capaci di rappresentare la Sardegna nel mondo. Ogni bottiglia prodotta è la storia di un’intera isola. La filosofia aziendale che governa le produzioni di Silvio Carta si riassume mirabilmente nello storico slogan: “Armonia della Natura”. I nostri prodotti nascono dalla tradizione sarda e dal profondo rispetto per il territorio. Le qualità di botaniche, erbe aromatiche e spezie utilizzate da Silvio Carta racchiudono tutti i profumi ed i sapori della Sardegna, per un’esperienza di degustazione unica nel suo genere.

Il pregevole connubio tra tradizione, filiera corta delle produzioni, ed innovazione, meritano l’individuazione in Elio Carta del giusto destinatario di questo prestigioso premio.

Bevisardo Shop Online Banner 2024 Desktop
Bevisardo Shop Online Banner 2024 Large

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *