Articoli

Alla scoperta dei vini di Giovanni Latti: tesori del Sarcidano

Giovanni Latti in Vigna a Nurri - Tenute Lattias

Tra le dolci colline del Sarcidano, al centro della Sardegna, sorge Tenute Lattias, giovane realtà vinicola fondata nel 2017 dall’intraprendente Giovanni Latti. Fin da subito, Giovanni ha riversato in questo progetto la sua grande passione per il vino e l’amore viscerale per la sua terra d’origine.

L’obiettivo è nobilissimo: creare vini moderni ma dall’anima antica, capaci di raccontare al meglio il terroir di Nurri e l’autenticità di una regione ricca di storia e cultura come la Sardegna.

I vini delle Tenute Lattias

Fiore all’occhiello della produzione è senza dubbio Argia, primo rosso aziendale ottenuto da uve autoctone coltivate nei vigneti di proprietà in località Lattias. La vinificazione avviene in rosso con una macerazione di circa 15 giorni; le operazioni di rimontaggio, follature e delestage sono eseguite con cura artigianale. Dopo l’affinamento in acciaio, Argia si presenta di un colore rubino brillante dai riflessi violacei; al naso esprime sentori di frutta matura, erbe aromatiche e delicata speziatura mentre al palato conquista per struttura ed equilibrio. Un vino adatto ad accompagnare arrosti, salumi e formaggi stagionati ma anche da meditazione.

A completare l’offerta enologica di Tenute Lattias, due monovitigni prodotti con uva tipica della zona. Scabiddau è un rosato dalla vinificazione breve, solo 10 ore di contatto con le bucce. Ne deriva un vino dalla grana fine, delicatamente floreale e fruttato. Con la sua freschezza e sapidità esalta salumi, formaggi freschi ma si abbina alla perfezione anche a primi piatti non troppo strutturati. Il secondo Dinneriu è un rosso, fruttato e speziato, adatto a carni alla brace e selvaggina. Tutti i vini delle Tenute Lattias sono ottenuti tramite fermentazione alcolica spontanea mediante i lieviti indigeni.

Giovanni porta avanti con orgoglio e caparbietà la sua missione, fedele alla sua idea di vino: nelle sue bottiglie c’è cuore, anima e quell’autenticità che solo chi ama profondamente questa terra può infondere. Le quantità prodotte sono limitatissime (2500 bottiglie per Argia, 350 per Scabiddau e 500 per Dinneriu, a garanzia dell’artigianalità di ogni annata.

Nurri: focus sul territorio

Nurri, piccolo gioiello di quasi 2300 abitanti nel cuore della Sardegna. Adagiato a 600 metri sul livello del mare ai piedi di un vulcano ormai spento, il territorio di Nurri vanta un microclima particolarmente adatto alle coltivazioni agricole, tra cui spiccano la produzione di cereali, uva e olive.

I terreni collinari, che si alternano a boschi e macchia mediterranea, vengono sfruttati per diverse coltivazioni, ma Nurri eccelle soprattutto nella produzione vinicola. Vini dalla forte identità territoriale prendono vita in queste terre ricche di tradizione, come testimoniano le etichette della giovane e dinamica cantina Tenute Lattias, fondata dall’intraprendente Giovanni Latti.

Ma Nurri non è apprezzata solo per i suoi vini. Anche altri settori trainano l’economia del paese, come la produzione casearia di qualità grazie agli moderni impianti di trasformazione del latte, e l’artigianato artistico, con la lavorazione di legno, ferro e pietra. Infine, la cucina locale valorizza i gustosi sapori della tradizione, con protagonisti primi piatti con pasta fresca, formaggi e altre specialità tipiche.

Se amate scoprire sempre nuove sfaccettature dell’enologia sarda, non potete non assaggiare queste piccole perle vinicole così legate al territorio.

Tenute Lattias su Bevisardo.it
Acquista online su Bevisardo
Bevisardo Banner Mobile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *