Articoli

Alla scoperta del Malvasia delle Tenute Faragò

Vigneto Tenute Faragò e Malvasia

Immaginate di trovarvi nel cuore pulsante di una delle zone vitivinicole più rinomate della Sardegna: il Parteolla. È qui che il sogno condiviso di tre giovani amici ha preso forma concreta, dando vita alle Tenute Faragò. Un’azienda vitivinicola che si estende per circa 9 ettari, di cui 6 coltivati a vigneto, animata da una visione ben precisa fin dalle origini.

Tenute Faragò ha scelto di puntare esclusivamente sui vitigni autoctoni: Cannonau, Vermentino, Bovale Sardo e Malvasia. Un tributo all’identità di questo territorio, che permette di esaltarne appieno la tipicità in ogni sorso. Le uve provengono rigorosamente dai vigneti di proprietà, garantendo così un controllo totale sulla qualità e l’unicità dei propri vini.

Tra le eccellenze delle Tenute Faragò spicca il Malvasia Isola dei Nuraghi IGT, un bianco pregiato al 100% da uve Malvasia. Questo vitigno mediterraneo trova la sua massima espressione nelle terre attorno a Bosa e Cagliari, dove cresce su terreni argillosi e limosi ricchi di blocchi calcarei. 

L’uva Malvasia viene raccolta rigorosamente a mano in piccole cassette per preservarne l’integrità. Dopo una prima fase di refrigerazione, le uve vengono sottoposte a una pressatura soffice. Il mosto ottenuto decanta lentamente prima di iniziare la fermentazione, che avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata per circa 15 giorni.

Dopo la fermentazione, il vino affina sui propri lieviti in vasche di acciaio inox per i primi 6 mesi. Successivamente, l’affinamento prosegue in bottiglia per alcuni mesi aggiuntivi prima che il Malvasia Isola dei Nuraghi IGT delle Tenute Faragò sia pronto per essere commercializzato.

L’intero processo di vinificazione è curato con estrema attenzione da parte dei produttori. Ogni fase, dalla raccolta all’imbottigliamento, è seguita scrupolosamente per esaltare al massimo le qualità dell’uva Malvasia.

All’assaggio, il Malvasia Isola dei Nuraghi IGT seduce con un profumo delicato e tipico del vitigno. Il color paglierino con riflessi dorati preannuncia un sorso secco, morbido e di piacevole freschezza, con una buona struttura e persistenza. Un vino perfetto per accompagnare piatti della cucina di mare, ideale a 10-12 °C in un’esperienza sensoriale tutta da gustare.

Ciò che rende le Tenute Faragò davvero speciali è l’equilibrio perfetto tra tradizione e innovazione nel processo produttivo. Qui la vendemmia manuale e l’uso di cassette per preservare i grappoli si coniuga con le più moderne tecnologie di cantina. I vini Faragò sono vinificati e affinati utilizzando acciaio, legno e ceramica, un terzetto di elementi che conferisce ai vini un carattere unico ed equilibrato.

Ma non è tutto. Alle Tenute Faragò la qualità è un obiettivo primario che non viene mai messo in secondo piano. La sostenibilità ambientale è una priorità imprescindibile, con un costante impegno nel preservare l’ecosistema e rispettare l’ambiente circostante. 

Ogni calice delle Tenute Faragò racchiude l’unione della passione di tre amici per il vino, la loro dedizione al territorio e l’amore profondo per l’isola.

Questo amore si esprime in ogni sorso, manifestando un legame intimo con la terra e la sua identità unica. Un omaggio all’anima della Sardegna, risultato di cura e impegno verso la terra che li ha accolti sin dall’inizio.

Scopri i vini delle Tenute Faragò su lestradedelvino.

Bevisardo Shop Online Banner 2024 Desktop
Bevisardo Shop Online Banner 2024 Large

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *