Articoli

Cagnulari: la perla del Coros

Cagnulari Pisoni Perla del Coros

La Sardegna è una terra dalla storia antica e dalle tradizioni radicate, che negli ultimi anni sta conoscendo una rinascita enologica grazie alla riscoperta di vitigni autoctoni capaci di esprimere il carattere unico di questa regione. È il caso del Cagnulari, varietà a bacca nera che trova la sua massima espressione nell’areale di Usini, nella subregione storica del Coros..

Proprio qui sorgono le Cantine Pisoni, a conduzione familiare, che portano avanti con passione la coltivazione di vigne storiche allevate ad alberello. I loro 4 ettari di vigneto, situati nell’areale di Laccheddos, ospitano principalmente Cagnulari, affiancato da Vermentino e Cannonau. Vitigni autoctoni da cui nascono vini di carattere, capaci di raccontare il terroir di Usini.

Cagnulari Isola dei Nuraghi IGT: l’eleganza di un vitigno simbolo della Sardegna

Fiore all’occhiello della produzione è il Cagnulari Isola dei Nuraghi IGT, etichetta ottenuta da uve Cagnulari in purezza provenienti dai vigneti trentennali dell’azienda. La fermentazione avviene a temperatura controllata, con delicate follature e rimontaggi, per un’estrazione ottimale degli antociani che donano al vino il suo colore rosso rubino intenso e i sentori caratteristici.

Dopo circa 20 giorni di macerazione, si procede alla pressatura soffice delle vinacce e al recupero della preziosa frazione polifenolica. Ne risulta un vino dal profilo olfattivo intenso e persistente, che richiama piccoli frutti rossi come la mora, tipica del Cagnulari, bilanciati da leggere note speziate. I tannini moderati si amalgamano ad una buona sapidità, contribuendo così all’equilibrio gustativo, esaltato da una gradazione alcolica importante. Al palato colpiscono morbidezza e delicatezza.

Abbinamenti gastronomici

La struttura elegante e gli aromi accentuati rendono il Cagnulari delle Cantine Pisoni un vino capace di accompagnare egregiamente la cucina tradizionale sarda. Si sposa alla perfezione con primi piatti importanti, carni rosse succulente, salumi e formaggi semi-stagionati. Va servito ad una temperatura di 15-18 °C per apprezzarne le migliori qualità organolettiche.

Riscoperta di un’eccellenza del territorio

La storia della famiglia Pisoni racconta la dedizione per la propria terra e la volontà di preservarne la memoria enologica. Già il fondatore Pasqualino coltivava piccole vigne di Cagnulari, vitigno identitario del paese di Usini. Oggi il figlio Guido porta avanti questa tradizione puntando su vitigni autoctoni capaci di esprimere il carattere del terroir del Logudoro, dalle notevoli potenzialità enologiche.

Le Cantine Pisoni si fanno così ambasciatrici del rinascimento qualitativo della viticoltura sarda, che grazie all’impiego di moderne tecnologie di vinificazione riesce a valorizzare al massimo le uve di vigneti storici. Il Cagnulari ne è l’esempio più riuscito: da varietà quasi scomparsa a pregiato vino rappresentativo della Sardegna.

Pisono Cagnulari su Bevisardo
Bevisardo Shop Online Banner 2024 Desktop
Bevisardo Shop Online Banner 2024 Large

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *