Articoli, Vitigni della Sardegna

In Sardegna esiste una vite millenaria

Vite Millenaria Urzulei Sardegna

A Urzulei in Sardegna in località “Baccu de Biladestu”, nell’area nota per la Codula esiste un esemplare millenario, unico nel suo genere, di Vitis Sylvestris, considerata la madre del 99% circa dei vitigni coltivati nel mondo. 

Una monumentale pianta per via dell’eccezionale grandezza del ceppo basale (circa 135 cm) e per il numero elevato di tronchi che si biforcano dalla base per poi arrampicarsi lungo decine di metri in mezzo a tronchi di lecci e ontoni anch’essi pluricentenari.

Questo esemplare di Vitis sylvestris secondo i ricercatori avrebbe circa dieci secoli di vita, tale da renderla unica a livello scientifico. Come tutte le Vitis sylvestris non sono ermafrodita ma porta solo fiori di sesso maschile.

Nella zona circostante sono state rinvenute circa una sessantina di viti femmine o ermafrodite quindi già evolute. La zona di rinvenimento di queste viti è una zona impervia rivestita da principalmente da macchia Mediterranea con lecci, corbezzoli e philirrea a farla da padrona.

Un patrimonio unico da valorizzare e – come afferma Mario Fregoni, 86 anni, ex presidente dell’OIV, uno dei più importanti studiosi e luminari del settore – da proteggere con l’iscrizione alla lista dei patrimoni culturali dell’Unesco.

Guarda il video della Vitis sylvestris millenaria in Sardegna

Ti può interessare anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *