Articoli, Eventi Enogastronomici

Nel cuore del Sinis, la Cantina Contini apre le porte ai wine lover

Vigneto nel Sinis - Sardegna al tramonto

Un programma denso di eventi in cantina nel Sinis il 25 maggio 2024 a Cabras, in occasione di “Cantine Aperte”, l’iniziativa enoturistica più prestigiosa d’Italia, alla sua 32ª edizione. L’evento, che vede la partecipazione delle cantine affiliate al Movimento Turismo del Vino, tra cui la Cantina Contini, è l’occasione per promuovere uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano e che, di anno in anno, coinvolge sempre più turisti, curiosi ed eno-appassionati, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune.

La giornata di appuntamenti, organizzata dalla Cantina Contini “in e fuori cantina” inizierà la mattina del 25 maggio dalle ore 9 con le visite e degustazioni guidate nello spazio multifunzionale della cantina più antica della Sardegna e recentemente rinnovata. Qui i visitatori potranno scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento dei vini, soprattutto quelli invecchiati come quelli da uve Vernaccia di Oristano. Degustazioni di vini saranno disponibili per tutto il giorno, con un’esclusiva offerta di un calice in sacchetta che include tre vini selezionati più un piatto gourmet. Una grande festa, con street food, dj set che animeranno la giornata assieme a proposte di percorsi culturali, naturalistici, workshop di design e architettura tradizionale.

TUTTI IN CANTINA CON DJSET, LABORATORI DI TERRA CRUDA E STREET FOOD

Ad accompagnare le degustazioni negli spazi interni della cantina Contini, numerose iniziative con sottofondo in musica: dal laboratorio esperienziale con Luigia Demelas, maestra artigiana che insegnerà a realizzare mattoni in terra cruda, i “ladiri”, nel “piazzale Vendemmia” della Cantina (dalle ore 12 e fino alle 18), allo street food nella Corte esterna a cura del ristorante Sa Bell’e Crabasa. Sarà presente il carretto dei gelati della gelateria Arcobaleno di Bonarcado, che curerà anche lo spazio dedicato ai bambini (e alle famiglie) dalle ore 15 alle 19:30 con “Baby Contini: intrattenimento con giochi, dance, hula-hop, laboratorio esperienziale e animazione. Dentro la sala museo sarà possibile visitare la mostra fotografica di Francesca Corriga. Dalle ore 17 alle 21 l’accompagnamento musicale con dischi in vinile con Francesco Roccaforte, storico dj di Planet Rock su Radio Rai.

NON SOLO DEGUSTAZIONI, PERCORSI CULTURALI, NATURALISTICI E DI DESIGN LAGUNARE PER SCOPRIRE IL TERRITORIO

In abbinamento alle degustazioni in cantina, percorsi culturali, artistici e naturalistici appositamente studiati per scoprire meglio il territorio del Sinis, le sue tradizioni e la cultura locale, che si intreccia con la storia di uno dei siti e ritrovamenti archeologici più rilevanti del Mediterraneo, quello di “Mont’e Prama”. Tre i percorsi di visita organizzati per l’occasione nei siti archeologici del territorio di Cabras, a cura della Cooperativa Penisola del Sinis e in collaborazione con Fondazione Mont’e Prama. In particolare sarà possibile visitare sabato 25 maggio, previa prenotazione, gli scavi di Mont’e Prama alle ore 10:15, il santuario e ipogeo di San Salvatore alle ore 12 e il museo archeologico di Cabras (ore 15).

Alle ore 10 e alle ore 16 dalla piazza fronte cantina, sotto l’arco di “Tziu Peppi”, partono due sessioni di “Trame Vegetali, laboratorio di tessitura e degustazione del paesaggio”, workshop di tessitura naturale a Li mòlo EcoHouse 56 Green, guest house in bioarchitettura, punto di riferimento per il turismo sostenibile in Sardegna, in collaborazione con lo studio di architettura Ommo Design. Gli amanti del vino potranno qui immergersi nel territorio lagunare per imparare a mettere in trama gli elementi naturali del paesaggio attraverso la vista, il tatto, l’olfatto e l’udito, per poi tornare in cantina e concludere con la degustazione.

Alla scoperta del sistema di zone umide di Cabras, scrigni di biodiversità e produzioni d’eccellenza: dalla laguna di Mistras in kayak(alle ore 9) con bird watching, al percorso in tre tappe in bici lungo lo stagno di di Cabras (ore 17) – principale stagno della Sardegna per estensione e tra le zone umide RAMSAR più importanti in Europa -, per scoprire le antiche tecniche di lavorazione dei pescatori della storica peschiera di Mar’e Pontis. E, ancora, in bici nella laguna di Pauli ‘e Sali per osservare – accompagnati da guide esperte che forniranno i binocoli ai partecipanti – la grande varietà di uccelli acquatici lungo un percorso di 6 km. Appuntamento per tutte queste escursioni nel piazzale di fronte alla cantina in via Genova 48, sotto l’arco di Tziu Peppi.

Prenotazioni sul sito della Cantina Contini.

Bevisardo Shop Online Banner 2024 Desktop
Bevisardo Shop Online Banner 2024 Large

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *