Articoli, Eventi Enogastronomici

Dal 23 settembre al 7 ottobre va in scena nell’Isola Cantine Aperte in Vendemmia

Cantine Aperte in Vendemmia 2023 in Sardegna

Dal 23 settembre al via nell’Isola gli appuntamenti con Cantine Aperte in Vendemmia, la manifestazione promossa dal Movimento del Turismo del Vino, che riunisce in Italia oltre 600 produttori di cui 25 isolani. Sei appuntamenti durante i quali si aprono le porte delle cantine e delle vigne in un momento tanto importante quanto delicato per ogni azienda vitivinicola come la vendemmia.

Nell’Isola si inizia da sabato 23 settembre nel Campidano di Terralba con la Cantina Quartomoro di Sardegna, porte aperte dalle 16:30 alle 24:00 che insieme a visite, degustazioni propone la vendemmia “Vigna dei Bambini”. Domenica 24 doppio appuntamento, nel Parteolla con la Cantina Audarya di Serdiana dalle 12:00 alle 19:00 visite guidate, degustazioni e street food a cura di cucina.EAT. Secondo appuntamento della domenica in Marmilla alla Cantina Su’entu di Sanluri dalle 11:00 alle 20:00, degustazioni, dibattiti, visite guidate, vendemmia didattica con l’agronomo e l’appuntamento con i grandi della Pizza nell’Isola: Massimo Bosco (Bosco, Tempio Pausania), Sandro Cubeddu (RE|MI, Sassari) e Pierluigi Fais (Framento, Cagliari).

In Gallura invece l’appuntamento di Cantine Aperte da Surrau ad Arzachena, prevede un calendario diffuso nella settimana con il SURRAU EXPERIENCE Tour & Tasting, la degustazione che attraversa la DOCG in tutte le sue espressioni.

Il 1 ottobre sempre in Marmilla la Cantina Lilliu di Ussaramanna, apre le porte per un fitto calendario dalle 9:00 alle 17:00, mattina in vigna e pomeriggio in cantina, dalla raccolta alla lavorazione dell’uva, senza perdere di vista il gusto con il pranzo del contadino.

Il 7 ottobre si chiude il calendario con l’ultimo evento, in Parteolla la Famiglia Pala di Serdiana propone un sabato scandito da degustazioni guidate, tour alla scoperta dei vini, accompagnati dal profumo del mosto.

Valeria Pilloni delle Cantine Su’entu, presidente del movimento regionale ha dichiarato: “Siamo molto felici di questi numeri da record per la manifestazione, si è passati da anni in cui pochissime aziende aprivano le porte in vendemmia alle sei di quest’anno. E’ importante non perdere occasione per raccontare quanta storia, quanto lavoro e quanta passione si racchiude dietro una singola bottiglia. Dedichiamo questa edizione ad Antonio Posadinu, che ci ha lasciato proprio oggi a causa di un male incurabile, che vent’anni fa è stato tra i coraggiosi fondatori del Movimento del Turismo del Vino in Sardegna”.

Bevisardo Shop Online Banner 2024 Desktop
Bevisardo Shop Online Banner 2024 Large

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *