Senorbì

Nuovi Poderi

Le etichette che sono state scelte per i vini dell'azienda Nuovi Poderi sono la sintesi della qualità dei suoi prodotti. La Morbidezza del tratto, schematico, lineare suggerisce la delicatezza e le caratteristiche dell'aroma.

I simboli grafici creati per il marchio si ispirano agli antichissimi segni lasciati sui documenti lapidei e di bronzo, dei nostri antenati: il sole, la luna, la dea madre, i triangoli che ricordano la testa di un toro, sono un richiamo preciso alla religione dell'isola, che considerava ogni prodotto della terra sacro e degno di essere offerto alla divinità, in particolare il vino.

Mappa Sardegna
Logo Nuovi Poderi

Nuovi Poderi

INFORMAZIONI CANTINA

  • Dove siamo: Senorbì
  • Vini inseriti: 7
  • Vitigni coltivati: Cannonau, Monica, Barbera Sarda, Carignano, Montepulciano, Syrah, Merlot, Nuragus, Vermentino

Galleria Fotografica

I VINI DELLA CANTINA NUOVI PODERI


Visualizzazione di 7 risultati

Show sidebar

Istrale – Nuovi Poderi

Vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli e dal profumo intenso, fresco e fruttato, con sentori frutti a polpa bianca. Il suo sapore è avvolgente e carezzevole dal gusto pieno e morbido. Questo vitigno viene coltivato nel territorio di Senorbì, caratterizzato da suoli di medio impasto composti da calcari argillosi, giacitura collinare media. Grande cura nel decidere il momento ideale per la raccolta delle uve affinché si raggiunga il giusto equilibrio zuccheri acidità. Il vino viene fatto fermentare a basse temperature per esaltarne le proprie caratteristiche. Dopo un periodo di affinamento in acciaio il vino viene imbottigliato. E’ preferibile berlo giovane entro due anni dalla vendemmia, alla temperatura di 10-12 °C e accompagnarlo ad antipasti di mare, primi piatti anche saporiti e grigliate di pesce. Simbologia ISTRALE - II nome antichissimo con il quale le popolazioni sarde chiamavano la sacra bipenne. L'immagine, molto schematica, tratta da una nota fonte documentaria bronzea sarda del II Millennio a.C., Sa seguredda (la piccola scure) fino a qualche decennio fa resisteva come indispensabile oggetto apotropaico tra le popolazioni sarde dell'interno. Pub costituire quindi un simbolo d'augurio e di prosperità.

Taja – Nuovi Poderi

Taja è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino 100%. Vino di colore Giallo paglierino tenue, con leggeri riflessi verdognoli dal profumo intenso, fresco e fruttato, con sentori di mela. Al palato si presenta intenso e persistente, acidulo, con delicata vena amarognola. Accompagna antipasti di mare, grigliate ed umidi di pesce. Servire alla temperatura di 10-12 °C. Simbologia Il nome Taja significa "nenia"; è melodico e perfetto per indicare la tipica morbidezza di questo vino. Il disegno simboleggia la Grande Madre partoriente, a gambe divaricate e a braccia sollevate; da un lato significa il nascere della vita, dall'altro il rinnovamento ciclico della natura. L'immagine della Dea richiama anche l'essenza, tuttora viva, della cultura matriarcale della Sardegna.

Prime Luci – Nuovi Poderi

Prime Luci è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Nuragus e Vermentino. Vino di colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, dal profumo fruttato, con sentori floreali. Al palato si presenta secco con piacevole espressione acidula, e gradevole sensazione di asciutto. Accompagna crostacei, pesci nobili, antipasti e primi piatti, purché non coperti da condimenti prevaricanti. Servire alla temperatura di 10 °C. Simbologia Sono due tra i simboli più forti della cultura nuragica: il sole con i sette raggi, simbolo della divinità dei sardi nella sua massima espressione; il Sette, numero sacro non solo dell'antica popolazione sarda ma di tutte quelle che si affacciano al mediterraneo, indica la sanità e la purezza. Entrambi i simboli si fondono e si esaltano a vicenda per descrivere la qualità di un vino con le caratteristiche di Prime Luci.

Archeo – Nuovi Poderi

Vino dal colore rosso rubino intenso, con riflessi granati col procedere dell’invecchiamento.e dal profumo intenso e avvolgente, ben integrati i profumi di sottobosco al sentore di vaniglia derivante dalla botte. Il suo sapore è caldo, vellutato, intenso e persistente. Il suo blend è composto da Barbera Sarda con aggiunte di piccole percentuali di Syrah e Merlot, vitigni che vengono coltivati nel territorio di Senorbì, caratterizzato da suoli leggermente calcarei argillosi, giacitura collinare media. Le uve destinate alla produzione di questo vino provengono da vigneti la cui resa e’ di 60/80 Qli./ettaro, la tecnica di vinificazione prevede una macerazione medio lunga alla temperatura di 24°C. Dopo la svinatura il vino viene introdotto direttamente nelle botti dove viene subito avviata la fermentazione malolattica e successivamente affinato per un periodo di dodici mesi. Dopo l’imbottigliamento è necessario un periodo di affinamento in bottiglia per almeno 4-6 mesi al fine di poter esprimere al meglio le sue potenzialità. E’ preferibile berlo alla temperatura di 18-20 °C con arrosti di carni rosse, cacciagione e formaggi dal gusto forte e piccante. Simbologia ARCHEO - E' lI simbolo che nell'antichità e stato adoperato da moltissime popolazioni del pianeta. In Sardegna e stato ritrovato in monumenti sia dell'età neolitica che del l'età del bronzo, singolarmente o affiancato. E' un "segno" di di 5000 anni! Ha un significato assai pregnante e richiama, tra l'altro, l'energia della vita e la sua continuità, cosi come lo richiama la forza di questo vino rosso.

Ilune – Nuovi Poderi

Vino dal colore rosso rubino, tendente all’amaranto con il procedere dell’invecchiamento dal profumo intenso e persistente, vinoso, con sentori di lampone e di ciliegia. Il suo sapore è caldo, giustamente tannico, persistente, con una delicata vena erbacea. Il suo uvaggio è composto da Syrah e Merlot, vitigni coltivati nel territorio di Senorbì, caratterizzato da suoli di medio impasto composti da calcari argillosi, giacitura collinare media. Le uve dopo a diraspapigiatura subiscono un periodo di macerazione sulle bucce di una settimana alla temperatura di 26°C. Dopo la svinatura il vino viene affinato in acciaio sino al momento dell’imbottigliamento. E’ preferibile berlo giovane per apprezzare tutte le sue doti di freschezza a temperatura di cantina (16-18 °C) e accompagnarlo a minestre asciutte, risotti, carni magre e formaggi di media stagionatura. Simbologia ILUNE - l'antico nome che richiamava l'astro nottumo. II disegno riproduce in maniera significativa i tre momenti durante i quali la luna, incessantemente, ritorna sulle sue fasi. Fasi che possiamo paragonare a quelle della produzione del vino che in Sardegna Si perde nel la notte del tempi.

‘Oje – Nuovi Poderi

'Oje è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Cannonau, Montepulciano e Carignano. Vino di colore rosso rubino intenso, con riflessi aranciati col procedere dell'invecchiamento dal profumo itenso e persistente, etereo, vinoso, con sentori di frutti di bosco. Al palato si presenta caldo ed avvolgente, di buon corpo, giustamente tannico. Ideale per arrosti, cacciagione e formaggi dal gusto forte e piccante. Servire alla temperatura di 18-20 °C. Simbologia I triangoli a vertici contrapposti sono un altro dei simboli ricorrenti della cultura isolana. Alla base vi è il numero 3, più volte ripetuto, e, nuovamente, il simbolo sacro del toro. I simboli, accostati, fondamento della cultura sarda. I cinque triangoli, infine alludendo al numero delle dita della mano, sono un richiamo non banale alla forza e la gusto "pieno" di questo vino.

Tarda Sera – Nuovi Poderi

Tarda Sera è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Cannonau, Monica, Barbera Sarda e Carignano. Vino di colore rosso rubino, con riflessi granati col procedere dell'invecchiamento dai pronunciati sentori di frutti rossi. Al palato si presenta secco, sapido, appena giustamente tannico, caldo, di buon corpo. Accompagna piatti di carni, nonchè formaggi saporiti. Servire alla temperatura di 18-20 °C. Simbologia L'immagine della luna a falce nella fase calante suggerisce delicatamente la morbidezza notturna di questo vino, adatto a momenti intensi e suggestivi. Il rosso vibrante è un riferimento al simbolo taurino, ma anche alla forma ed al colore delle tegole artigianali. alludendo così falci di luna in un sottile richiamo di forme: armonia di significati che è racchiusa nel nome di questo prodotto d'eccezione: Tarda Sera.