Serdiana

Tenute Faragò

La storia di Tenute Faragò inizia quando tre giovani amici, accomunati dalla passione per il vino, decidono di trasformare il loro sogno in realtà, fondando un'azienda vinicola nel cuore della Sardegna, in un territorio particolarmente vocato alla produzione di vini di pregio.

Partendo da zero, in pochi anni creano un'impresa che si estende su una superficie di 9 ettari, di cui 6 piantati a vigne. Fin dall'inizio, la visione è chiara: puntare sulla qualità, esaltando le caratteristiche uniche del terroir sardo attraverso l'utilizzo esclusivo di vitigni autoctoni.

La cura artigianale di ogni fase produttiva, dalla raccolta manuale dell'uva alla vinificazione, è al servizio di questa missione. In cantina, le tecnologie più innovative si combinano armonicamente con metodi tradizionali come l'affinamento in legno, per ottenere vini in cui il gusto della tradizione sposa uno stile contemporaneo.

La tutela dell'ambiente e la sostenibilità dei processi sono altre priorità: ogni scelta è compiuta nel rispetto dell'ecosistema e delle risorse del territorio.

Con perseveranza e creatività, in pochi anni i tre giovani imprenditori hanno trasformato un sogno in un’impresa di successo, dove innovazione e legame con la terra creano un matrimonio perfetto.

Anno di fondazione

2020

Superficie vitata

6 ettari

Bottiglie prodotte

Fino a 5000

Vitigni principali

Cannonau

Mappa Sardegna
Logo Tenute Faragò

Tenute Faragò

INFORMAZIONI CANTINA

  • Dove siamo: Serdiana
  • Vini: 6
  • Vitigni coltivati: Cannonau, Bovale, Vermentino e Malvasia

Galleria Fotografica

I VINI DELLE TENUTE FARAGÒ

Filtra per vitigno

Vermentino Superiore – Tenute Faragò

Il Cagliari DOC Vermentino Superiore delle Tenute Faragò di Serdiana è un vino bianco di grande carattere, realizzato al 100% con il vitigno Vermentino, tipico della Sardegna. Questo vitigno, rinomato per la sua versatilità e la sua capacità di esprimere il territorio, cresce in diverse zone dell'isola, conferendo ai vini una forte e unica personalità, pur mantenendo le classiche caratteristiche del Vermentino. Le uve di Vermentino vengono raccolte manualmente e selezionate attentamente. Dopo essere state diraspate e pressate delicatamente, il mosto viene chiarificato staticamente a freddo. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox per circa 10 giorni, con una temperatura controllata tra i 15° e i 18°. Successivamente, il vino matura in acciaio inox sui propri lieviti per almeno 6 mesi, prima di essere imbottigliato giovane e ulteriormente affinato per alcuni mesi prima della commercializzazione. Il Cagliari DOC Vermentino Superiore delle Tenute Faragò è un vino che riflette al meglio le caratteristiche varietali e territoriali. Proveniente da un'antica vigna di 60 anni a Serdiana, si presenta con un colore paglierino brillante che anticipa la freschezza al naso. I profumi floreali, agrumati e mediterranei avvolgono i sensi, mentre al palato il vino rivela tutta la sua fragranza. Profondo e sapido, grazie alla mineralità dei suoli in cui le radici affondano da decenni, il Cagliari DOC Vermentino Superiore si distingue per la sua perfetta concentrazione, offrendo un'esperienza equilibrata e piena. Questo vino si presta a una vasta gamma di abbinamenti gastronomici, dalla cucina di mare ai primi piatti e alle carni bianche. Si consiglia di servirlo a una temperatura compresa tra gli 8 e i 10 gradi Celsius per apprezzarne appieno le sue qualità uniche.

Malvasia Macerato – Tenute Faragò

Il Malvasia Macerato Isola dei Nuraghi IGT delle Tenute Faragò è un vino dalla personalità unica, ottenuto esclusivamente da uve Malvasia al 100%, un vitigno originario del Mediterraneo occidentale e ampiamente coltivato nelle zone intorno a Bosa e Cagliari, in Sardegna. I vigneti, estesi su terreni argillosi e limosi con importanti presenze di calcare su una superficie di un ettaro, sono coltivati utilizzando il sistema di allevamento Guyot, rinomato per garantire la massima qualità delle uve. La vinificazione inizia con una scrupolosa selezione delle migliori uve, raccolte manualmente e delicatamente diraspate prima di fermentare in vasche di acciaio a temperatura controllata per 40 giorni, mantenendo il contatto con le bucce. Successivamente, il vino affina per 6 mesi in anfore di ceramica e piccoli fusti di rovere francese, seguito da un periodo di maturazione in bottiglia prima di essere introdotto sul mercato. Il profumo del Malvasia Macerato Isola dei Nuraghi IGT è intenso e complesso, con note fruttate e floreali esaltate dall'affinamento rispettoso in legno. Di colore giallo paglierino brillante con riflessi dorati, il vino è secco, morbido e presenta una buona persistenza, con una notevole struttura ed eleganza. Questo vino è l'ideale per accompagnare piatti a base di pesce, grigliate di pesce, crostacei e molluschi, ma si abbina anche perfettamente con formaggi poco stagionati. Si consiglia di servirlo a una temperatura compresa tra i 12 e i 14 gradi Celsius per apprezzarne appieno le qualità.

Malvasia – Tenute Faragò

Il Malvasia Isola dei Nuraghi IGT delle Tenute Faragò è un vino bianco pregiato e distintivo, ottenuto esclusivamente da uve Malvasia al 100%, un vitigno originario del Mediterraneo occidentale coltivato principalmente nelle zone attorno a Bosa e Cagliari, in Sardegna. I vigneti, estesi su terreni caratterizzati da argilla, limo e significativi depositi calcarei su una superficie di un ettaro, sono coltivati utilizzando il sistema di allevamento Guyot, rinomato per la produzione di uve di alta qualità. Le uve vengono raccolte manualmente e trasportate in cantina in cassette, dove viene avviata la vinificazione con un'estrazione del mosto tramite una pressatura delicata. Dopo una lenta decantazione, il mosto fermenta in vasche di acciaio inox a temperatura controllata per circa 15 giorni. Successivamente, il vino affina in acciaio inox sui propri lieviti per almeno 6 mesi, prima di essere imbottigliato giovane e sottoposto a un ulteriore periodo di maturazione prima di essere introdotto sul mercato. Il Malvasia Isola dei Nuraghi IGT delle Tenute Faragò si distingue per il suo profumo delicato e caratteristico. Di colore giallo paglierino con riflessi dorati più o meno intensi, è secco, morbido e fresco al palato, con una piacevole persistenza e struttura. Questo vino si sposa perfettamente con piatti a base di pesce ed è ideale da gustare a una temperatura compresa tra i 10 e i 12°C

Cannonau Rosato – Tenute Faragò

Il Rosé Cannonau di Sardegna DOC delle Tenute Faragò di Serdiana è un vino rosato che celebra l'unicità del vitigno Cannonau, predominante nella regione sarda. Questo vino, prodotto con uve provenienti da vigneti estesi su una superficie di 3 ettari caratterizzati da terreni argillosi, limosi e calcarei, rappresenta un equilibrio perfetto tra struttura ed eleganza. Le uve, accuratamente selezionate e raccolte a mano, subiscono una delicata diraspatura e pressatura. Dopo un’attenta chiarifica statica a freddo, il mosto fermenta in vasche di acciaio per circa 10 giorni, mantenendo una temperatura controllata tra i 15° e i 18°. Successivamente, il vino affina in vasche di acciaio inox sui propri lieviti per circa 6 mesi, prima di essere imbottigliato giovane per preservare la freschezza e i profumi tipici del vitigno. Il risultato di questa meticolosa vinificazione è un rosato dalla sfumatura rosa tenue, che incarna sia la delicatezza che la determinazione del suo carattere. I suoi profumi eleganti e complessi anticipano un'esperienza gustativa che conferma la versatilità di questo vitigno, offrendo un equilibrio tra sapore pieno e freschezza. Il Rosé Cannonau di Sardegna DOC delle Tenute Faragò si presta a molteplici abbinamenti gastronomici. Perfetto come aperitivo, è ideale per accompagnare antipasti di mare o di terra, primi piatti leggeri e carni bianche. Si consiglia di servirlo a una temperatura tra i 6 e gli 8 gradi Celsius per assaporarne appieno le qualità.

Bovale – Tenute Faragò

Il vino Bovale Isola dei Nuraghi IGT delle Tenute Faragò è un'eccellente espressione del vitigno autoctono sardo Bovale Sardo al 100%. Questo vitigno, recentemente rivalutato e apprezzato per le sue caratteristiche uniche, viene coltivato principalmente nel centro-sud dell'isola, in vigneti che si estendono su terreni prevalentemente sabbiosi per un totale di 1 ettaro. La tecnica di allevamento utilizzata, il Guyot, contribuisce a garantire la massima qualità delle uve raccolte a mano in cassette. Dopo una delicata pigiatura, il mosto subisce una macerazione pre-fermentativa a freddo seguita da una fermentazione di circa 10 giorni a 25 °C in vasche di acciaio, con regolari rimontaggi per favorire l'estrazione delle sostanze nobili dalla buccia. Il vino viene poi affinato in vasche di acciaio inox per circa 7 mesi, prima di essere imbottigliato giovane per esaltare al meglio i suoi profumi e la struttura tipica del vitigno. Di colore rosso rubino intenso con leggeri riflessi violacei, il Bovale Isola dei Nuraghi IGT offre un naso intenso e complesso con note di frutta rossa e di macchia mediterranea. In bocca è secco, pieno, caldo e persistente, ideale per accompagnare antipasti di terra, taglieri di salumi e formaggi stagionati, carni rosse e cacciagione. Per apprezzarlo al meglio, si consiglia di servirlo ad una temperatura compresa tra 16 e 18 gradi.

Cannonau – Tenute Faragò

Questo vino rosso a denominazione di origine controllata è ottenuto da uve Cannonau provenienti dai vigneti di proprietà delle Tenute Faragò. Il Cannonau è il vitigno principe della Sardegna, qui si esprime con carattere, equilibrio ed eleganza.

Le viti, allevate a Guyot, sono coltivate su un terreno caratterizzato da argille, limo e blocchi calcarei, esteso su una superficie di 3 ettari.

La vendemmia è manuale. In cantina, dopo una leggera macerazione a freddo, le uve vengono pigiate delicatamente e avviate a fermentazione in vasche d’acciaio, con rimontaggi quotidiani. Segue un affinamento semestrale, sempre in acciaio.

Il Cannonau di Sardegna DOC delle Tenute Faragò si presenta di un intenso colore rosso rubino. Al naso esprime aromi fruttati di prugna, amarena e frutti di bosco. Secco e fresco, ha struttura equilibrata, con tannini morbidi e finale persistente.

Vino eclettico e versatile, si abbina ad antipasti tradizionali, primi piatti robusti, arrosti, carne alla brace e selvaggina. La temperatura di servizio consigliata è 16-18°C.

Un’interpretazione autentica del vitigno principe della Sardegna, capace di sorprendere gli amanti dei grandi rossi dell’isola.