Oliena

Gostolai di Arcadu Giovanni Antonio

La vitivinicola Gostolai inizia la sua attività nel 1988, quasi per gioco, ma al fine di valorizzare sempre di più le uve che la terra di Oliena ed il suo particolare microclima produce.

Il nome GOSTOLAI deriva dalla località omonima dove sono i vigneti di famiglia, che hanno fornito le uve per l'ottenimento dei nostri primi vini.Nel corso degli anni, l'azienda ha aumentato e diversificato la produzione, acquisendo le uve di altri viticoltori che hanno trovato remunerativo e gratificante cedere la loro produzione, che tra l'altro è stata sottratta all'anonimato a cui prima era destinata. Attualmente si producono cinque vini a DOC e sette vini a IGT, oltre a tre tipologie di grappe.

Anno di fondazione

1988

Superficie vitata

-

Bottiglie prodotte

Da 300.000 a 500.000 bottiglie

Vitigni principali

Cannonau

Mappa Sardegna
Logo Gostolai di Arcadu Giovanni Antonio

Gostolai di Arcadu Giovanni Antonio

INFORMAZIONI CANTINA

  • Dove siamo: Oliena
  • Vini e distillati inseriti: 15
  • Vitigni coltivati: Cannonau

I VINI DELLA CANTINA GOSTOLAI


Visualizzazione di 15 risultati

Show sidebar

Cantico – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Cantico è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Barbagia, ottenuto da uve Vernaccia e Moscato. Vino di colore paglierino tendente al dorato, cristallo di spessore ampio ed intenso di grande finezza. Al profumo presenta riconoscimenti di fichi e mandorle con sfumature di agrumi canditi e fiori di lavanda. Al palato è largo e carezzevole, rotondo e sapido, equilibrato e lungo nel finale, con sentori di mandorle assolutamente unici. Accompagna Dolci di mandorle della tradizione regionale e formaggi di media stagionatura.

A Meda Annos – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

A Meda Annos è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Moscato. Vino di colore giallo oro nuovo di buona brillantezza, dal profumo ampio con innumerevoli suggestioni e immediati riconoscimenti varietali dell'uva di origine, note mielate e agrumi canditi. In bocca l'ingresso è dolce ma non stucchevole con soave collegamento ai sentori del naso, una buona acidità crea il giusto equilibrio con gli zuccheri e presagisce una buona longevità. Accompagna dolci a base di frutta "aranzada" e formaggi erborinati, ma anche in buona solitudine.

Rosa ‘e Monte – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Rosa 'e Monte è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Barbagia, ottenuto da uve Vernaccia e Vermentino. Vino di colore paglierino brillante tendente al dorato, profumo di buona intensità, con richiami alla flora mediterranea di primavera. Al palato presenta una morbidezza alcolica ben bilanciata da una buona acidità, di discreta persistenza gustativa, con sentori floreali di citronella e acacia e sentori di mandorle. Accompagna piatti tradizionali come "pane frattau" e "maccarrones", minestre salsate, zuppe di pesce e formaggi non stagionati.

Incantu – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Incantu è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino carico di buona consistenza, profumo di buona intensità con sentori di frutta matura a polpa gialla, fieno e fiori primaverili. Al palato si presenta con un ingresso largo ed imponente, discreta acidità che bilancia la carica alcool-glicerina piuttosto importante, corrispondenza con i riconoscimenti olfattivi, finale lungo e pulito. Accompagna pesci alla griglia, carni bianche e formaggi a pasta molle.

Su Concordu – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Su Concordu è un vino bianco ottenuto da due vitigni autoctoni sardi: Arvesiniadu vitigno coltivato quasi esclusivamente nel Goceano e Alvarega quasi esclusivamente nel territorio Ozieri. La vinificazione avviene nel rispetto delle caratteristiche delle uve, cioè utilizzo del mosto di avviamento ottenuto coi lieviti autoctoni, fermentazione a basse temperature e lieve chiarifica per conservare al massimo i profumi e gusti peculiari del frutto d’origine. Su Concordu si presenta alla vista di colore giallo dorato. Al naso è complesso con sentori di mele stramature, confettura di albicocca e mandarino. In bocca è rotondo e delicato, dove note dolci sono bilanciate da una buona acidità. Accompagna la cucina di mare, pesci alla griglia, zuppe di pesce, primi piatti saporiti e formaggi stagionati.

Frutos – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Frutos è un vino rosso Cannonau di Sardegna DOC, ottenuto da uve sole uve Cannonau. Le uve vengono venemmiate al giusto grado di maturazione, prima che si concentrino elevate gradazione zuccherine, questo per ottenere una buona acidità che possa conferire freschezza al Cannonau. Vinificato con lieviti autoctoni, conserva le caratteristiche del frutto d'origine conferitogli dal proprio territorio. Per ottenere questo prodotto la fermentazione con le bucce è durata 5 giorni, così da estrarre pochi tannini ed far acquisire al vino caratteristiche di morbidezza ed equilibrio, per renderlo fruibile già dalla primavera successiva alla produzione. Frutos si presenta alla vista di colore rosso rubino e dal profumo caratteristico. In bocca è intenso in equilibrio con le sensazioni olfattive e persistente. Accompagna salumi, formaggi poco stagionati, pesci arrosto, fritture e zuppe. Può essere servito anche fresco.

Sonazzos – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Sonazzos è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Cannonau e Bovale. Vino di colore rosso intenso che vira al granato, limpido e pulito, dal profumo intenso con note vanigliate e di idrocarburi riconoscimenti di frutta rossa e matura su base speziata e minerale. In bocca richiama le note olfattive, giusto equilibrio alcool - tannini. Accompagna Paste asciutte con sughi forti, pesci grassi alla griglia, pecora bollita e formaggi di media stagionatura.

Sos Usos de una ‘Ia – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Sos Usos de una 'Ia è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Cannonau, Pascale e Bovale. Vino di colore rubino cardinalizio, spesso, lucido e brillante, dal profumo di frutta rossa fresca, peperone dolce, cotognata, legno di asfodelo, intenso e lungo. Al palato conserva le sensazioni olfattive, un complesso morbido in equilibrio con acidi e tannini rotondi, buona la persistenza e la pulizia finale. Vino decisamente strutturato con ampio spettro di abbinamenti, dal prosciutto casereccio ai formaggi stagionati, pesci grassi arrosto e capretto in umido.

Askos – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Askos è un vino rosso Isola dei Nuraghi IGT ottenuto da uve del territorio. Vinificazione: in acciaio, con macerazione di circa 15 giorni, evoluzione in legno per due anni di cui il primo in barriques e il secondo in botti grandi più un anno di affinamento in bottiglia. Askos si presenta alla vista di colore rosso carico. Al naso è fine e complesso, si percepiscono sentori fruttati e floreali. Importante in bocca, pieno e equilibrato. Finale lungo e persistente. Vino rosso da abbinare alla cucina di terra, primi piatti con cacciagione, arrosti alla brace e formaggi stagionati. Servire alla temperatura di 18 °C.

Nepente Riserva D’Annunzio – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Nepente Riserva D'Annunzio è un vino rosso Cannonau di Sardegna DOC, Nepente di Oliena, ottenuto da sole uve Cannonau provenienti da vigneti di trenta, quaranta e cinquant'anni allevati ad alberello. Vinificazione: in acciaio con macerazione 15 giorni, permanenza sulle fecce fini due mesi. Evoluzione per dodici mesi in barrique più dodici mesi in tino da cinquemila litri, affinamento in bottiglia altri dodici mesi. Nepente Riserva D'Annunzio si presenta alla vista di colore rosso lucente. Al naso esprime sentori di frutta rossa matura e note floreali con richiami ai fiori autunnali. Sfumature speziate e minerali conferiscono al vino ulteriore complessità. In bocca è pieno, equilibrato, giustamente tannico, con un finale lungo e appagante. A tavola si sposa con la cucina di terra e formaggi stagionati. Servire alla temperatura di 18 °C.

Su Gucciu – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Su Gucciu è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica - Isola dei Nuraghi, ottenuto da uve Cannonau per il 90%. Vino di colore rosso rubino tendente al granato, limpido e di spessore. Al palato si presenta si presenta con delicate sensazioni di piccoli frutti autunnali e sfumature di chiodo di garofano. L'ingresso in bocca è importante e largo, su solide basi alcoliche, sostenute da una giusta quantità di tannini, dolce non stucchevole di buon equilibrio, finale lungo. Vino da meditazione, può stare in solitudine ma se presta a felici abbinamenti con dolci della pasticceria tradizionale regionale, con formaggi stagionati di pregio e creme di formaggio piccanti.

Abbardente – Grappa di Nepente Barricata – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Abbardente - Grappa di Nepente Barricata è una grappa ottenuta dalla distillazione delle vinacce di Cannonau di Sardegna Nepente.

Abbardente – Grappa di Nepente – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Abbardente - Grappa di Nepente è una grappa ottenuta dalla distillazione delle vinacce di Cannonau di Sardegna Nepente. Iniziali sensazioni balsamiche e mentolate, su un riconoscimento vegetale di tiglio e rosa canina, che si fondono con gradevoli note di frutta secca, in bocca l'ingresso è largo e imperioso, con la componente alcolica che non aggredisce il palato nella fase retro olfattiva.

Nepente – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Nepente è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Cannonau e Pascale. Vino di colore rubino, limpido e lucido, dal profumo intenso e tipico, richiami minerali e terrosi, melograno e viole mammole. Al palato si presenta equilibrato, caldo con carica glicerica ben contrastata da tannini rotondi ed eleganti. Accompagna Carni rosse alla griglia, primi piatti con sughi di cacciagione, formaggi stagionati.

Nepente – Riserva – Gostolai di Giovanni Arcadu Antonio

Nepente - Riserva è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Cannonau. Vino di colore granato con riflessi cardinalizi, brillante e di spessore, dal profumo ampio ed elegante, note di confetture di prugna e lampone e ricordi di legni aromatici con note vanigliate. Al palato si presenta con un ingresso importante, potente ma garbato, presenta un buon equilibrio tra tannini e alcool e una buona persistenza. Accompagna formaggi stagionati, Fiore Sardo di Gavoi e pecorino di fossa.