Meana Sardo

Meana - Terra del Mandrolisai

Nel cuore della Sardegna centrale, ai piedi del maestoso nuraghe Nolza, sorge l'azienda vitivinicola "Meana - Terra del Mandrolisai". Situata sulle colline del Mandrolisai, questa realtà familiare nasce con l'obiettivo di valorizzare le potenzialità dei vitigni autoctoni della zona, producendo vini di alta qualità in modo naturale e rispettoso della tradizione.

L'azienda fonda la sua filosofia su pilastri fondamentali: vigneti di proprietà sulle alte colline del Gennargentu, coltivati manualmente con metodi antichi; condizioni climatiche ideali che riducono al minimo i trattamenti; basse rese per ettaro e attenta selezione delle uve; vinificazione attenta con metodi tradizionali. Tutto il ciclo produttivo, controllato dalla famiglia, garantisce vini genuini e autentici, con una produzione limitata di circa 35.000 bottiglie annue.

I vigneti eroici, di 60-90 anni, sono allevati ad alberello su terreni scistosi a 700 metri di altitudine, esposti ai venti freschi e al sole intenso della montagna. Qui crescono vitigni autoctoni come Cannonau, Monica, Bovale e altre varietà locali, preservati con innesti dalle antiche viti. La cantina svolge un ruolo cruciale, con fermentazioni a temperatura controllata, maturazioni in antiche cantine e affinamenti attenti.

Meana - Terra del Mandrolisai si è affermata sul mercato con la linea "Parèda", autentica celebrazione dell'identità enologica del Mandrolisai. Il Parèda DOC Mandrolisai, blend di Bovale Sardo, Cannonau e Monica con antichi vitigni locali. Il Parèda Biologico Isola dei Nuraghi IGT, da uve coltivate biologicamente, seduce con il suo colore rubino e profumi avvolgenti di frutta rossa. Il Parèda Mandrolisai DOC Rosato, da Bovale Sardo, Cannonau e Monica, regala un calice vivace ed equilibrato.

Ma l'eccellenza non si ferma qui. Gemme come il Genìa Mandrolisai DOC Biologico, blend di Bovale Sardo, Cannonau, Monica e antichi vitigni vinificato naturalmente, preservano eleganza e complessità. L'Olosìa Bovale Isola dei Nuraghi IGT, dal vitigno Muristellu, offre un calice avvolgente e strutturato. Il Gastè Cannonau di Sardegna DOC, da uve Cannonau selezionate, cattura l'anima indomita del territorio in un sorso corposo e avvolgente.

Un patrimonio enologico di rara bellezza, frutto di una tradizione secolare e di un legame indissolubile con il Mandrolisai.

Anno di fondazione

2016

Superficie vitata

12,5 ettari

Bottiglie prodotte

Fino a 50 mila

Vitigni principali

Bovale Sardo

Mappa Sardegna
Logo Meana - Terra del Mandrolisai

Meana - Terra del Mandrolisai

INFORMAZIONI CANTINA

  • Dove siamo: Meana Sardo (NU)
  • Vini inseriti: 7
  • Vitigni coltivati: Cannonau, Monica e Bovale Sardo

Galleria Fotografica

I VINI DELLA CANTINA MEANA - TERRA DEL MANDROLISAI

Visualizzazione di 7 risultati

Olosìa – Meana Terra del Mandrolisai

Olosìa è un vino rosso intenso e avvolgente che racchiude l'essenza più pura del Bovale Sardo, noto come Muristellu, vitigno principe del Mandrolisai. Questo prezioso nettare dai riflessi rubino e porpora nasce dai "vigneti eroici" di Meana Sardo, allevati ad alberello sulle ripide colline a 700 metri di altitudine.

Frutto di un'antica tradizione enologica rispettosa del territorio e della natura, Olosìa è il risultato di un processo di vinificazione artigianale. Le uve vengono raccolte a mano nell'ottobre sardo e selezionate con cura. La fermentazione avviene tra 25°C e 28°C con lunga macerazione sulle bucce e frequenti rimontaggi per estrarre i preziosi polifenoli. L'abile délestage conferisce ulteriore struttura e complessità.

Ma ciò che rende Olosìa davvero unico è il suo invecchiamento in tonneaux di rovere, che dona al vino una straordinaria ricchezza di estratto e complessità polifenolica. Dopo un minimo affinamento di 6 mesi in bottiglia, il vino viene messo in commercio.

Un bouquet fragrante e raffinato di piccoli frutti rossi e macchia mediterranea apre le danze per un'esplosione avvolgente di corpo e struttura al palato, con una trama tannica equilibrata che si prolunga in un finale lungo e delicato.

Compagno ideale per esaltare i sapori autentici della cucina sarda e mediterranea, come primi ben conditi, carni arrosto e formaggi stagionati, Olosìa va servito alla temperatura di 18°C per apprezzarne appieno l'eleganza.

Gastè – Meana Terra del Mandrolisai

Dai vigneti eroici piantati sulle ripide pendici di Meana Sardo, a 700 metri di altitudine, nasce Gasté, un Cannonau di Sardegna DOC che racchiude l'essenza più autentica del territorio. Questo intenso nettare rosso rubino è ottenuto da una selezione accurata di uve Cannonau 100%, provenienti da antichi vigneti ad alberello di 40-50 anni.

Gasté è il frutto di una tradizione enologica rispettosa dell'ambiente e della natura, con metodi di agricoltura sostenibile e una vinificazione non invasiva. Ogni sorso celebra l'unicità del Cannonau di Montagna.

La vinificazione di Gasté è un percorso artigianale di estrema cura. La fermentazione avviene tra 25°C e 28°C con macerazione sulle bucce e frequenti rimontaggi per estrarre aromi e tannini nobili. L'abile délestage garantisce un'ulteriore concentrazione di profumi e sapori. Una maturazione in acciaio e un affinamento di 6 mesi in bottiglia conferiscono complessità e longevità a questo capolavoro enologico.

Al naso, Gasté rivela un bouquet fragrante di piccoli frutti rossi e confettura. Al palato, è un'esplosione avvolgente di struttura e corpo, con tannini setosi e persistenti che avvolgono il palato in un abbraccio vellutato di perfetto equilibrio.

Abbinato a piatti della tradizione sarda e mediterranea, come primi di carne, formaggi saporiti, carni rosse alla griglia e selvaggina, Gasté è il compagno ideale per esaltare l'autenticità dei sapori più genuini. Da servire alla temperatura di 18°C per apprezzarne appieno l'eleganza.

Genìa – Meana Terra del Mandrolisai

Genìa è l'incarnazione stessa dell'anima enologica della Sardegna, un vino rosso che racchiude tutta l'autenticità del territorio del Mandrolisai. Prodotto dalla Cantina Meana Terra del Mandrolisai secondo una filosofia tradizionalista e rispettosa della natura, questo Mandrolisai Rosso DOC nasce dall'unione di uve Bovale Sardo, Cannonau, Monica e antichi vitigni a bacca nera autoctoni.

Le pregiate uve provengono da vigneti eroici di 80-90 anni, allevati ad alberello sulle colline scistose a 700 metri di altitudine. Una raccolta manuale nell'ottobre sardo seleziona i grappoli migliori per una vinificazione interamente biologica e naturale, con fermentazione spontanea a temperatura controllata, lunga macerazione e délestage. Vino non filtrato, Genìa può presentare un lieve deposito a testimonianza della sua genuinità.

Un intenso rosso rubino accoglie lo sguardo, mentre al naso un ampio bouquet di deliziosi frutti rossi avvolge i sensi. Al palato, Genìa si rivela morbido e avvolgente, con una trama tannica fine ed elegante che si prolunga in un finale armonioso e persistente.

Compagno ideale per piatti corposi come carni rosse, selvaggina e formaggi stagionati, Genìa è l'espressione più autentica dei vigneti eroici del Mandrolisai, da gustare alla temperatura di 18°C per apprezzarne appieno la complessità.

Parèda Rosato – Meana Terra del Mandrolisai

Parèda Mandrolisai DOC Rosato è un'autentica espressione dei vitigni autoctoni della Sardegna, un vino rosato di alta qualità che racchiude l'eccellenza della denominazione Mandrolisai. Ottenuto da un blend di uve Bovale Sardo, Cannonau e Monica, provenienti da vigneti eroici situati tra i 600 e i 700 metri di altitudine, Parèda incarna l'anima del territorio.

Le antiche viti ad alberello, di 50-80 anni, sono coltivate su terreni scistosi con basse rese per pianta, conferendo intensità e complessità al vino. La raccolta manuale seleziona solo i grappoli migliori, sottoposti a una macerazione pellicolare di 56 ore e a una fermentazione a temperatura controllata per preservare i profumi fruttati.

Parèda seduce con un colore rosa brillante e un bouquet intenso e persistente di ciliegie e lamponi. Al palato, si apre in un'esplosione di freschezza ed equilibrio, combinando delicatamente sapidità, corposità e vivacità.

Perfetto in abbinamento a ostriche, salumi, pasta con sughi di pesce, carni bianche e pesce alla griglia, Parèda Mandrolisai DOC Rosato è l'espressione fragrante dei vigneti eroici sardi, un'esperienza sensoriale unica da gustare a 12-14°C.

Parèda BIO – Meana Terra del Mandrolisai

Dalle colline scistose del cuore della Sardegna, nasce Parèda IGT Biologico, un vino rosso autentico che racchiude l'essenza dei vitigni autoctoni della regione del Mandrolisai. Prodotto dalla Cantina Meana Terra del Mandrolisai seguendo rigorose pratiche di agricoltura biologica, questo nettare è l'espressione pura del territorio di Meana Sardo.

Le antiche vigne di 30-50 anni e oltre, coltivate ad alberello o a controspalliera, regalano uve di estrema qualità. Una raccolta manuale seleziona solo i grappoli migliori, dando vita a una vinificazione curata nei minimi dettagli, con macerazione di 12-14 giorni a temperatura controllata tra 26°C e 28°C. Un breve affinamento in barriques di rovere e 4 mesi di riposo in bottiglia conferiscono a Parèda la sua straordinaria complessità.

Al calice, Parèda IGT Biologico si rivela in un intenso rosso rubino con riflessi granati. Un bouquet avvolgente di frutta rossa, marasca e prugna cattura i sensi. Al palato, è un'esplosione di sapidità e corpo rotondo, con una piacevole persistenza olfattiva che perdura a lungo nel ricordo.

Parèda IGT Biologico è il compagno perfetto per formaggi stagionati e piatti semplici e delicati. Un'esperienza enologica autentica da gustare alla temperatura ideale di 18°C, per lasciarsi sedurre dall'eccellenza dei vigneti eroici di Meana Sardo.

Parèda DOC – Meana Terra del Mandrolisai

Parèda Mandrolisai DOC è un vino rosso d'eccellenza che racchiude l'essenza più autentica dei vitigni autoctoni del Mandrolisai, in Sardegna. Prodotto dalla Cantina Meana Terra del Mandrolisai, questo nettare pregiato seduce con l'assemblaggio di Bovale Sardo, Cannonau, Monica e una piccola percentuale di antichi vitigni a bacca rossa della zona.

Le uve provengono da vigneti eroici situati tra i 600 e i 700 metri di altitudine, dove le antiche viti ad alberello di 70-80 anni crescono su terreni scistosi con rese contenute, conferendo al vino intensità e carattere. Una raccolta manuale rigorosa seleziona solo i grappoli migliori.

La vinificazione è un percorso di artigianalità, con fermentazione a temperatura controllata tra 28°C e 32°C, una lunga macerazione di 16-18 giorni e l'abile utilizzo della tecnica del délestage. L'invecchiamento in tonneaux di rovere francese e l'affinamento di almeno 6 mesi in bottiglia aggiungono complessità a questo capolavoro enologico.

Parèda Mandrolisai DOC si rivela in un intenso rosso rubino con riflessi granata. Un bouquet ampio e persistente di frutta matura, vaniglia e cannella apre le danze per un'esplosione di struttura, armonia ed equilibrio al palato, con una piacevole persistenza gustativa e olfattiva.

Un vino nobile da abbinare a piatti corposi e formaggi stagionati, da servire alla temperatura ideale di 18°C per esaltarne l'eleganza e la profondità dei profumi e dei sapori.

Parèda IGT – Meana Terra del Mandrolisai

Parèda IGT è un vino rosso a Indicazione Geografica Tipica, Isola dei Nuraghi ottenuto da uve Bovale Sardo, Cannonau e Monica in percentuali variabili. Vino dal colore rosso rubino intenso con leggeri riflessi granati visibili con l'invecchiamento. Dal profumo caratteristico con note di sentori terziari e speziati. Sapore asciutto, sapido con retrogusto leggermente amarognolo, in un'elegante armonia d'insieme. Si percepiscono note fruttate che lo rendono estremamente piacevole al palato.