Simaxis

Cantina Deidda di Giampiero Deidda

Valorizzazione delle potenzialità del territorio, nuove tecniche di vinificazione e conduzione dei vigneti per produrre vini della tradizione e vini innovativi.

La Cantina Deidda nacque con il nome di Marzani Spumanti. Il proprietario Giampiero Deidda, iniziò, con grande entusiasmo e forse anche con un pizzico di pazzia a produrre dello spumante con il metodo classico nel 1998. La scelta del nome Marzani ha origini dal sardo mraxani che significa volpe (la x si legge con il suono della j francese). A Simaxis, paese dove ha sede la cantina, e dove iniziò l’avventura dello spumante, gli abitanti sono soprannominati con tale nomignolo, e il nome Marzani non è altro che l’italianizzazione di quel termine, forse troppo difficile da pronunciare per i non indigeni. Il simbolo della volpe, caratteristica di Simaxis è un simbolo che vogliamo far conoscere ed esportare assieme ai nostri vini.

Anno di fondazione

1998

Superficie vitata

-

Bottiglie prodotte

-

Vitigni principali

Vermentino e Cannonau

Mappa Sardegna
Logo - Cantina Deidda di Giampiero Deidda

Cantina Deidda di Giampiero Deidda

INFORMAZIONI CANTINA

  • Dove siamo: Simaxis
  • Vini inseriti: 13
  • Vitigni coltivati: Cannonau, Vermentino e altre uve internrazionali

I VINI DELLA CANTINA DEIDDA

Filtra per denominazione
Filtra per vitigno

Mariano IV – Cantina Deidda

Mariano IV è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata, ottenuto da uve Cannonau vinificate in maniera accurata, a cui segue una leggera maturazione in botti di rovere da 500 litri per sei mesi e successivo affinamento in bottiglia. Vino dal caratteristico colore rosso intenso dal quale spiccano le note tipiche del Cannonau. Accompagna una vasta gamma di piatti tipici di carne, primi piatti e formaggi maturi. Prende il nome dal Giudice Mariano IV, uomo di grande importanza nella storia medioevale Sarda.

Arcais – Cantina Deidda

Arcais è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata, ottenuto esclusivamente da uve Cannonau vinificate con particolare cura in contenitori di acciaio ad una temperatura tra i 25 e 26 °C. Matura in acciaio e viene imbottigliato l'anno successivo a quello di produzione. Vino dai piacevoli sentori di frutti di bosco e pesce sciroppate. Al palato si presenta leggermente tannico e persistente. Si consiglia di servire a una temperatura di 18 °C.