Trinità d'Agultu e Vignola

Azienda Agricola Francesco Atzori

Nasce a Trinità d'Agultu e Vignola in provincia di Sassari l'Azienda Agricola Francesco Lepori, cantina di circa 40 ettari figlia di una tradizione secolare giunta alla sesta generazione, affianca alla produzione carne bovina di qualità, uva da vino bianca e rossa.

Solo nel 2005 inizia un percorso di vinificazione, puntando sulla ricerca di vitigni autoctoni a piede franco.

Nasce, quindi nel 2016, il primo lavoro studiato per l’imbottigliamento, in collaborazione con il progetto AKINAS della Regione Sardegna.

L’Azienda Agricola Francesco Lepori è in regime biologico dal 2017.

Anno di fondazione

2005

Superficie vitata

40 ettari

Bottiglie prodotte

-

Vitigni principali

Caricagiola

Mappa Sardegna
Logo Azienda Agricola Francesco Lepori

Azienda Agricola Francesco Lepori

INFORMAZIONI CANTINA

  • Dove siamo: Trinità d'Agultu e Vignola
  • Vini inseriti: 2
  • Vitigni coltivati: Caricagiola

I VINI DELLA AZIENDA AGRICOLA FRANCESCO LEPORI


Visualizzazione di 2 risultati

Show sidebar

Caricagiola – Azienda Agricola Francesco Lepori

Vino rosso da uve Caricagiola, varietà autoctona della Sardegna, a Indicazione Geografica Tipica Colli del Limbara. Il Caricagiola è una specie antica ed imperitura. Allevata a piede franco tra le dune sabbiose. Nobile e generosa, rilascia nel vino profumi di ginepro e lentisco. Invecchiando si nobilita in colore e struttura. Vino caldo come il sole, grazie alle basse rese in campo e al numero limitato di bottiglie, lusinga i palati che pretendono storia e originalità. Dell’annata 2016 ne sono state prodotte 500 bottiglie. La sua gradazione alcolica è di 14.5 % Vol.

Zilvara – Azienda Agricola Francesco Lepori

Zilvara è un vino bianco Colli del Limbara IGT, prodotto e imbottigliato dall’Azienda Agricola Francesco Lepori di Trinità d’Agultu. Tra fiume e mare mandrie di cervi un tempo pascevano. Qui nasce Zilvara… un addhi di Zelvi… un bosco di cervi. Forza in bocca e profumi delicati per un vino nato dalla miscela attenta di uve bianche autoctone. Basse rese su alberelli baciati dai venti salmastri. Un bouquet diverso, rispettoso del terroir e della mineralità, servito fresco sprigiona nel bicchiere tutta la natura di queste terre. Dell'annata 2017 ne sono state prodotte 1066 bottiglie. La sua gradazione alcolica è di 15% Vol.