Dal Mondo

VinitalyBio: sempre più vino bio anche alla kermesse enologica di Verona

Logo Vinitaly Bio

Bologna, 18 marzo 2015 – Un intero padiglione, uno spazio espositivo di 1.000 mq, più di 70 aziende produttrici: VinitalyBio, organizzato da Vinitaly grazie alla collaborazione di  FederBio, rende il vino biologico protagonista alla 49° edizione della rassegna enologica di riferimento sia a livello nazionale che internazionale.

 Dal 22 al 25 marzo, presso il padiglione 11, produttori, italiani e stranieri, che hanno scelto la via del bio, escludendo la chimica e abbracciando l’innovazione passando per la tutela dell’ambiente e della biodiversità,  mettono in scena i loro vini: dal Gewuerz Traminer Trentino DOC al Nero D’Avola IGT Terre Siciliane, passando per il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, il Barbera DOC, il Montepulciano d’Abruzzo DOC, tutti bio certificati. Presso la sala degustazioni  “BiOrganic Lifestyle” – il progetto co-finanziato dalla Comunità Europea e dallo Stato Italiano che prevede azioni di informazione e promozione in Germania, Italia e Belgio ed intende valorizzare le produzioni certificate BIO e le loro caratteristiche qualitative, diffondendo le disposizioni in materia di regolamentazione comunitaria, di salvaguardia del prodotto e di diffusione della conoscenza – il mondo dei buyer internazionali avrà l’occasione di degustare alcune delle eccellenze bio italiane, con sessioni dedicate sia lunedì 23 che martedì 24.

“Per il secondo anno il vino biologico certificato, che rappresenta l’unica garanzia per chi intende acquistare un prodotto ottenuto secondo i principi e le rigorose normative dell’UE in materia di biologico, è protagonista a Vinitaly. – commenta Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio – In questa edizione FederBio, che durante la manifestazione verifica il rispetto dei termini di certificazione degli espositori italiani ed esteri produttori di vini biologici, vuole concentrare l’attenzione proprio sulla normativa europea, dato che nel quadro più generale della riforma del Regolamento europeo sui prodotti biologici si potrà riaprire anche il confronto sulla regolamentazione del vino biologico, sulla quale l’Italia ha certamente molto da dire.”  
Il tema della revisione della normativa viene approfondito in occasione del Convegno “La revisione della normativa sul vino biologico. Il comparto si confronta” organizzato da FederBio – nell’ambito di “BiOrganic Lifestyle”-  lunedì 23 marzo alle ore 15.00 presso Sala Puccini – Centrocongressi Arena – Padd. 6/7.   Mercoledì 25 marzo, presso la sala degustazione BiOrganic Lifestyle, FederBio presenta QuiVino, l’e-shop dedicato al vino di QuiCibo, il più grande mercato online dell’agroalimentare. Per informazioni: http://www.federbio.it/VinitalyBio.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *