Visualizzazione di 201-250 di 608 risultati

Show sidebar

Lùghere – Sorace Vini

Lùghere è un vino bianco Vermentino di Sardegna DOC, ottenuto da uve Vermentino in purezza vendemmiato tardivamente. Il vermentino Lùghere si presenta di colore giallo oro intenso. Da questo vino emergono varietà di sensazioni elevatissime, intenso e complesso dalle note di fiori gialli e frutti maturi, tocchi di speziatura bianca. In bocca è armonioso. Un corpo di grande eleganza e concentrazione conferma la piacevolezza. A tavola accompagna piatti a base di pesce come cacciucco, baccalà e pesce azzurro. Carni alla griglia e piatti speziati. Ideale anche come aperitivo. Servire alla temperatura di 8-10 °C.

Yiòs – Società Agricola Rigàtteri

A pochi metri dal mare, prende vita “Yiòs”. Delicato giallo paglierino, dalle piacevoli note agrumate e di fiori gialli. Minerale e persistente al palato, esalta tutta la cucina di mare, anche i piatti più raffinati. Servire fresco, a una temperatura di 10°-12°.

Ardelia – Società Agricola Rigàtteri

Ardelia è un è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino in purezza. E’ prodotto con uve Vermentino provenienti dai nostri vigneti, vinificate in vasche di acciaio inox. E' un bianco particolare, è fresco, fragrante, vivace, fruttato, molto accattivante, longilineo e flessuoso, con un accentuato corpo alcolico. Ha un’insospettabile capacità di reggere nel tempo. Da bere fresco, ma non freddo, si presta a molti abbinamenti. Il vino ha un colore giallo paglierino tenue con leggere striature verdognole; profumi intensi, netti, armonici e di ampio spettro; un profumo complesso con note di frutta matura. In bocca ha una ricca struttura, finezza e grande morbidezza ed una solida acidità, in equilibrio fra di loro. Il finale è molto persistente. In sintesi, l’Ardelia è un vino intenso da subito per l'esplosione di profumi e di aromi, per la giusta acidità, dentro una struttura semplice e forte con una piacevole corrispondenza gusto-olfattiva. E’ un vino creato per confrontarsi con i migliori bianchi sardi. Perfetto da accostare a piatti a base di pesce e crostacei come il tipico aragosta alla catalana piatto principe della cucina algherese, a zuppe e minestre delicate, a risotti, ad antipasti a base di formaggi freschi e verdure, a carni bianche e leggere. Ottimo come aperitivo.

Papalope Bianco – Cantina Puddu

Papalope Bianco è un Vino da Uve Stramature ottenuto da uve Garnacha bianca in purezza. Una vendemmia tardiva, con grappoli lasciati sovrammaturare naturalmente su vecchi ceppi ed un ulteriore appassimento su graticci, permettono di concentrare in questo vino tutto il colore del sole e la varietà di profumi mediterranei. Il successivo affinamento in botti di legno permette di ottenere un prodotto unico nel suo genere, intenso e complesso, che può raggiungere un interessante evoluzione in bottiglia nel corso degli anni.

Serenata – Vermentino di Gallura DOCG – Silvio Carta

Serenata è un vino bianco Vermentino di Gallura DOCG, Superiore, ottenuto da uve Vermentino. Alla vista si presenta di colore giallo paglierino co riflessi verdognoli. Vino dal profumo tipicamente aromatico, fine ed elegante. Al palato è equilibrato, morbido, di buona struttura. Servire alla temperatura di 10-12 °C.

Vernaccia di Oristano Riserva – Silvio Carta

La Vernaccia di Oristano Riserva di Silvio Carta è un vino ottenuto dall'omonimo vitigno a bacca bianca. Si presenta alla vista di colore oro antico. Al naso rivela intriganti sensazioni di miele di castagno e amaretto, burro, caffè e cotognata, macchia marina e note smaltate. Articolato al gusto, moderatamente dolce e fresco, quasi liquoroso, chiude con persistenza di mandorla amara. Quando si parla di vernaccia di Oristano non si può non parlare di Silvio Carta. Ancorata alla tradizione della Vernaccia di Oristano, la Silvio Carta può definirsi, a tutti gli effetti, una delle più prestigiose aziende vinicole della Sardegna. Dai primi anni Cinquanta ad oggi, la scelta di questa cantina è stata incentrata, principalmente, alla valorizzazione di questo vino, il più antico di questa area della Sardegna, dalle presunte virtù curative e dall’origine incerta. Il vitigno s’ipotizza possa essere una varietà che si è formata nell’Isola, quindi autoctono. Diversi reperti archeologici, scoperti nell’antica città di Tharros, vicino a Oristano, dimostrano che la Vernaccia era già oggetto di coltivazione in zona. La Sardegna ha le condizioni territoriali e climatiche per la diffusione della Vitis vinifera che sicuramente cresceva spontanea fin dai tempi più remoti. La storia della Vernaccia è simile a quella della vite e della viticoltura e se ne presume la sua presenza fin dal primo svilupparsi delle comunità umane nella nostra isola. Il suo nome non si sa bene se derivi da Vernum: primavera e quindi rinascita, oppure molto più probabilmente da Vernacula che significa "locale". Un vino complesso, quasi, alchemico, che emoziona e affascina chi lo assaggia; il rappresentante perfetto dell’espressione di quest’angolo di terra. Ottimo come vino da dessert, da azzardare con le ostriche ma perfetto con dei crostini con bottarga.

Vernaccia I.G.T. – Silvio Carta

Vernaccia I.G.T. è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Valle del Tirso, ottenuto da uve Vernaccia. Vino dal colore giallo paglierino, ideale con la bottarga (uova di muggine o di tonno), da provare con formaggi piccanti e affumicati. Ottimo vino da dessert perfetto abbinamento ai dolci a pasta di mandorle tipici della Sardegna come Is gueffus, Amarettus e Ossu de mottu. Si consiglia di servire alla temperatura di 10-12 °C.

Vernaccia D.O.C. – Silvio Carta

Vernaccia D.O.C. è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vernaccia invecchiata in botti di castagno allocate in cantine fortemente arieggiate soggette agli sbalzi termici, seguendo l'andamento climatico stagionale. Dopo cinquesei anni di invecchiamento la Vernaccia si presenta di colore color giallo ambrato dal profumo alcolico con sfumature di fiori di mandorle. Dal sapore caldo con retrogusto di mandorle amare. Affina in piccole botti di castagno 3-6 ettolitri per circa 10 anni, tenute scolme per consentire lo sviluppo del caratteristico velo di lieviti “flor” che genera gli inconfondibili sentori del Vernaccia di Oristano. In degustazione la Vernaccia DOC si presenta di un bel colore ambrato e dal profumo che ricorda il mandorlo. Al palato è morbida con un leggero retrogusto amarognolo. Vino da meditazione, ottimo anche come aperitivo o in abbinamento a dolci secchi a pasta di mandorle. Si consiglia di servire alla temperatura di 10-12 °C

Vento – Silattari

Vento è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Planargia. “Dal privilegio di godere del soffio fresco, forte ed impetuoso del maestrale, nelle tenute Silattari nasce un vino che raccoglie i profumi di una terra generosa, orgogliosa della sua storia che con uno sguardo verso il passato s’ incammina nel futuro. Questo vino, carico di fresche emozioni, porta con sé in ogni bottiglia il testimone di tale favorito custode.” Sebastiano Satta invitato nei migliori salotti romani, quando si presentava come sardo tutti dicevano: ah il forte Onore dei sardi...la forte Onestà dei sardi...la forte Dignità dei sardi...la forte Cultura dei sardi... Lui li tacitava tutti dicendo:" l'unica cosa veramente forte in Sardegna è una sola... IL VENTO!!! Vino bianco da pasto importante e unico. Nutre molto bene, genera buon sangue, e fa vedere sogni gratis la notte"

Malaspina – Silattari

Malaspina è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Planargia. “Gli uomini bevano i vini, gli altri esseri le acque di fonte" I vecchi desiderano il vino, più che le battaglie di Venere, lo schiacciano dolcemente tra lingua e palato; lentamente fresco e delizioso, comincia a fondersi: bagna il palato molle, sfiora le tonsille, penetra accogliente e infine mentre si depone ride di folle contentezza. "Me lo ha detto il vin e il vin non erra" Vino bianco da pasto a sostegno e gloria dell’umanità, va servito assiderato.

Ofelia – Silattari

Ofelia è un vino bianco dolce a Indicazione Geografica Tipica - Planargia. Prodotto caratteristico, ottenuto da uve Malvasia del nostro antico vitigno autoctono, ricco di aromi, dove il terreno calcareo unito al sole, la salsedine e le brezze marine creano condizioni uniche ed ideali per la maturazione delle uve. Vino di importante alcolicità, da riflessione, raccoglimento e ponderazione. Si accompagna bene con dolci di mandorle

Vendemmia d’Ottobre – Silattari

Vendemmia d'Ottobre è un vino bianco dolce a Indicazione Geografica Tipica - Planargia. Vino ottenuto da uve Malvasia passite sulla pianta con l’antico metodo della “crastadura” usato dai nostri nonni per ottenere un vino ricco di profumi e aromi antichi. Le emozioni del gusto si esaltano con un formaggio erborinato.

Domina Casta – Silattari

Domina Casta è un vino bianco dolce a Indicazione Geografica Tipica - Planargia, ottenuto da uve Malvasia 100%. E' un trionfo di sensazioni e profumi, che dalla magia della terra, estraggono i succhi di un prodigio antico. Si beve per rapire il candore di un incantesimo.

BÈRU – Siddùra

Questo vino rappresenta la voglia di sperimentare che si respira in tutta l’azienda. Vogliamo dimostrare, prima di tutti a noi stessi, che il Vermentino è un vitigno “poliedrico”, ricco di sfaccettature, che si adatta ad essere lavorato in tanti modi diversi, pur mantenendo sempre la propria identità e le pregiate caratteristiche organolettiche che lo hanno fatto conoscere e reso famoso in tutto il mondo. Abbiamo quindi voluto dedicare un angolo della cantina all’élevage en barrique, e a partire dalla vinificazione, Bèru, viene lavorato in piccoli fusti di rovere francese. NOMEN EST OMEN: [veru] BERU (etrusco) – nobile, superiore – origine di Vermentino

MAÌA – Siddùra

Il primo vino nato in azienda, le prime uve raccolte, il primo sole che ha fatto capolino tra i filari di vite nelle Tenute Siddùra, hanno contribuito a realizzare Maia, un Vermentino, come evoca il nome, che “sa di Gallura”. Un vino di corpo, proveniente da un’accurata cernita delle migliori uve dell’Azienda. NOMEN EST OMEN: [Ma’iya] MAIA (gallurese) – Magia.

SPÈRA – Siddùra

La vicinanza al mare, il clima mediterraneo, il granito della Gallura, sono gli ingredienti che danno origine a Spera, un bianco vivace e profumato, servito fresco va bene sia come aperitivo che come accompagnamento alle deliziose pietanze di mare della Costa. NOMEN EST OMEN: SPERA (gallurese) – fascio di luce 

Perda Pintà Sulle Bucce – Giuseppe Sedilesu

Perda Pintà Sulle Bucce è un vino bianco ottenuto dalle uve del vitigno autoctono Granazza fermentato sulle bucce per venti giorni. Matura in barriques per circa 24 mesi. I suoi aromi richiamano la flora spontanea del territorio, il pecorino, il tabacco. Al palato è secco, alcolico, tannico, sapido e minerale. Abbinamento con salumi, formaggi stagionati, carni grasse, pizze molto condite.

Perda Pintà – Giuseppe Sedilesu

Perda Pintà è un vino bianco a Indicazione Geografica Tipica - Barbagia, ottenuto da uve Granazza di Mamoiada. E' un vino atipico non tradizionale del luogo. Queste uve, infatti erano utilizzate nell'uvaggio del cannonau. Noi le abbiamo vinificate separatamente grazie all'ausilio di tecnologie innovative ottenendo questo vino, fermenta in barriques per circa otto mesi, con alto grado alcolico e delicati aromi di frutta, al palato avvolgente, sapido e minerale. Abbinamento con formaggi stagionati, salumi e pesci molto saporiti.

Vermentino – Sardinia Wine

Un Vermentino in purezza proveniente dai vigneti allevati su terreno prevalentemente argilloso con presenza di calcare e sabbia. Le uve vengono vinificate con una breve macerazione sulle bucce e fermentazione dei mosti a 16-17 °C. per poi maturare brevemente in acciaio assieme ai lieviti. Vermentino dal classico colore colore giallo paglierino con tenui sfumature verdognole. Al naso è fragrante, armonico e delicato. Al palato si presenta sapido fresco ed equilibrato. Da abbinare ai piatti della cucina di mare ma anche con carni bianche. Si consiglia di servirlo alla temperatura di 10-12 °C.

Paglia – Sardinia Wine

Paglia è un vino bianco sardo ottenuto da uve Vermentino per il 70% e Chardonnay per il restante 30%. I vigneti nascono su terreni di natura sabbiosa e calcareo-argillosa, ricco di scheletro, strutturalmente di medio impasto. Le uve vengono vinificate con una breve macerazione sulle bucce e fermentazione dei mosti a 16-17 °C. per poi maturare brevemente in acciaio insieme ai lieviti. Paglia si presenta alla vista di colore giallo chiaro con riflessi argentati e buona densità. Al naso è intenso e complesso. In bocca è elegante, l’apporto glicerico  crea una trama setosa che forma armonia ed equilibrio nell’incontro con acidità e sali minerali. Finale lungo e pulito. A tavola si abbina perfettamente a zuppette di frutti di mare, spaghetti all’aragosta, minestroni  estivi, formaggi cremosi. Si consiglia di servire alla temperatura di 10 12 °C.

Ràfìa – Santa Maria La Palma

Ràfia è l’ultimo nato in cantina Santa Maria la Palma di Alghero, si tratta di un Vermentino di Sardegna a Denominazione di Origine Controllata, ottenuto da uve Vermentino fermentato in botti di rovere da 500 Litri. Le uve di questo Vermentino vengono raccolte a mano in cassette per poi essere raffreddate a una  temperatura prossima agli zero gradi, per consentire, durante la fase di pressatura, la totale estrazione degli aromi presenti nelle bucce. Successivamente, dopo sei ore di attesa in pressa, il mosto raggiunge il contenitore d’acciaio dopo la sedimentazione del prodotto, dove parte la fermentazione a temperatura controllata di 13 °C. Dopo alcuni giorni il mosto continua la fermentazione in botti di rovere da 500 litri per 10 giorni con successivo bâtonnage, ovvero il rimescolamento manuale delle fecce nel vino per poi affinare in bottiglia per circa quattro mesi. Rafià Vermentino di Sardegna DOC si presenta alla vista di colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso è intenso con note floreali che lasciano subito lo spazio a sentori di frutta, buccia d’arancia e limone, con un leggero speziato finale. In bocca è  sapido, con una delicata dolcezza in ingresso, con volume al centro della bocca e lungo e persistente nel finale. Si consiglia di servire alla temperatura di 12-15 °C. Gradazione alcolica 13.5% vol.

Aragosta Frizzante – Santa Maria La Palma

Aragosta Frizzante è un vino frizzante ottenuto per spremitura leggera dell'uva di Alghero vendemmiata in anticipo. Vino di colore paglierino tenue, dal profumo Fresco e garbatamente vinoso. Al palato si presenta vivace ma morbido, con leggero retrogusto amarognolo. La sua modesta gradazione alcolica ne fa un ottimo aperitivo rendendolo contemporaneamente adatto ad accompagnare l'intero pasto. Servire alla temperatura di 6-8 °C.

Palmì – Santa Maria La Palma

Palmì è un vino bianco frizzante a Denominazione di Origine Controllata ottenuto per spremitura leggera dell'uva di Alghero vendemmiata in anticipo. Vino di colore paglierino tenue, dal profumo fresco e garbatamente vinoso. Al palato si presenta vivace ma morbido, con leggero retrogusto amarognolo. La sua modesta gradazione alcolica ne fa un ottimo aperitivo rendendolo contemporaneamente adatto ad accompagnare l'intero pasto. Servire alla temperatura di 6-8 °C.

Vermentino di Sardegna – Santa Maria La Palma

Vermentino di Sardegna è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino scarico, dal profumo vinoso, delicato e caratteristico. Al palato si presenta secco, fresco ma morbido con un caratteristico retrogusto di mandorla e una modesta presenza di CO2 come residuo di fermentazione. Servire alla temperatura di 10-12 °C.

Blu – Santa Maria La Palma

Blu è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino scarico, dal profumo vinoso, delicato e caratteristico. Al palato si presenta secco, fresco ma morbido con un caratteristico retrogusto di mandorla e una modesta presenza di CO2 come residuo di fermentazione. Servire alla temperatura di 10-12 °C.

Aragosta (bordolese) – Santa Maria La Palma

Aragosta (bordolese) è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino con tenui riflessi verdognoli, dal profumo vinoso, equilibrato, ma ben espresso con fresca fragranza che ricorda la mela matura. Al palato si presenta asciutto senza asperità, fresco e leggermente vivace, molto armonico, con misurato fondo di mandorla giustamente persistente. Si accompagna divinamente ai piatti di pesce ed in particolare ai crostacei. Servire alla temperatura di 10-12 °C.

Aragosta (renana) – Santa Maria La Palma

Aragosta (renana) è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino con tenui riflessi verdognoli, dal profumo vinoso, equilibrato, ma ben espresso con fresca fragranza che ricorda la mela matura. Al palato si presenta asciutto senza asperità, fresco e leggermente vivace, molto armonico, con misurato fondo di mandorla giustamente persistente. Si accompagna divinamente ai piatti di pesce ed in particolare ai crostacei. Servire alla temperatura di 10-12 °C.

Alghero Bianco – Santa Maria La Palma

Alghero Bianco è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve bianche D.O.C. coltivate nella costiera di Alghero. Vino di colore giallo paglierino, dal profumo vinoso ed equilibrato. Al palato si presenta asciutto, senza asperità, fresco e garbatamente vivace e molto armonico. Da bersi per quanto possibile giovane accompagnandolo al pesce ed ai frutti di mare. Servire alla temperatura di 8-10 °C.

I Papiri – Santa Maria La Palma

I papiri è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino provenienti dai vigneti selezionati, riportati con le opportune pratiche colturali, ad una minore resa in uva per ettaro. Vino di colore giallo paglierino leggermente carico, dal profumo intenso, vinoso, ben equilibrato e fruttato con sentori di melone, banana e mandorla amara. Al palato si presenta pieno, morbido ed armonico, fruttato con retrogusto amarognolo di mandorla. Si accompagna a tutti i piatti di pesce, crostacei e frutti di mare. Servire alla temperatura di 8-10 °C.

Estìu – Santa Maria La Palma

Estìu è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Sauvignon, importante vitigno originario della valle della Loira, diffusosi successivamente in larga parte del mondo. Vino di colore giallo paglierino con leggeri riflessi verdognoli, dal profumo aromatico, delicato, non stucchevole, che ricorda il peperone giallo, il melone e la banana. Al palato si presenta asciutto, nervoso, ma nel contempo elegante, pieno e vellutato con caratteristiche note speziate ed uno spiccato sentore di pesca. Per meglio gustarne tutta la fragranza ed il piacevolissimo aroma, va servito fresco accompagnandolo agli antipasti, al prosciutto ed ai piatti di pesce salsati. Servire alla temperatura di 8-10 °C.

Trìulas – Santa Maria La Palma

Trìulas è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata ottenuto dalle uve del nobile vitigno Chardonnay coltivato al caldo sole della pianura Algherese, che gli dona eleganza nei profumi e pienezza nel sapore.

Aventos – Sa Spinarba

Aventos è un vino bianco IGT Isola dei Nuraghi prodotto dalla cantina Sa Spinarba di Donori, ottenuto da uve bianche provenienti dai vigneti di proprietà. Aventos si presenta alla vista di colore giallo dorato, al naso esprime sentori di frutti mediterranei maturi. Al palato si presenta secco e fruttato. A tavola accompagna perfettamente piatti della cucina mediterranea e di mare. Ottimo anche come aperitivo. Si consiglia di servire a temperatura di 8-10 °C. Conservare la bottiglia in posizione verticale.

Anderis – Sa Spinarba

Anderis un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata - Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino. Anderis si presenta alla vista di colore giallo paglierino, al naso regala sentori freschi e gradevoli, fruttato nel retrogusto. A tavola si sposa perfettamente con la cucina di mare, crostacei e zuppe. Si consiglia di servire a temperatura di 8-10 °C. Conservare la bottiglia in posizione verticale.

Sacava – Sa Defenza

Sacava è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata - Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino e Semidano per un 5%. Scheda  Tecnica: Suolo: Terreno granitico – sabbioso. Sistema di allevamento: Guyot con 5.500 ceppi/ha Resa per ettaro: 60 q.li Vendemmia: manuale in cassetta ad iniziare dalla fine di settembre. Vinificazione e affinamento: Fermentazione con temperature controllate e mosto ottenuto da pressatura soffice e affinamento su acciaio inox. Graduazione alcolica: 13% vol.

Vermentino di Sardegna – S’Atra Sardigna

Vino bianco Vermentino di Sardegna Biologico a Denominazione di Origine Controllata ottenuto da uve Vermentino. Le uve nascono nei vigneti su terreno collinare di origine sabbioso e calcareo. Un vermentino dal colore giallo paglierino intenso con riflessi d'oro brillante. All’olfatto è avvolgente e complesso al naso, sprigiona diverse note fruttate agrumate e tropicali. Al palato è morbido, rotondo, sapido, equilibrato, molto persistente. A tavola accompagna antipasti di mare, risotti e paste ai sughi di mare, con grandi grigliate di pesce, carni bianche e formaggi giovani. Ottimo come aperitivo. Si consiglia di servire alla temperatura di 8-10 °C.

BSS ÒRRIU – Quartomoro di Sardegna

BSS, Òrriu, è un vino bianco “Senza Solfiti Aggiunti” ottenuto da un vitigno tradizionale della Sardegna provenienti dal territorio di Marriubiu. ll vigneto allevato a controspalliera (potatura a guyot) è stato impiantato nel 1988 su terreno misto argilloso, sabbioso, da disfacimento di ossidiana e rende attualmente 80 quintali per ettaro. La vendemmia viene svolta a mano e in cassette con una selezione rigorosa delle uve in vigna. Un vino pensato per persone più sensibili e che possa durare nel tempo. È un progetto Piero Cella, dalle migliori uve del nostro vigneto ai piedi del Monte Arci, il mosto è lavorato in modo tradizionale, ma Senza SolfitiI aggiunti. Abbiamo voluto fare un regalo a chi deve privarsi del vino Buono a causa dei Solfiti.

VERMENTINO ÒRRIU UN ANNO DOPO – Quartomoro di Sardegna

VERMENTINO, Òrriu, UN ANNO DOPO è un vino bianco ottenuto da uve Vermentino, provenienti dal Nord Sardegna. ll vigneto allevato a controspalliera (potatura a guyot) è stato impiantato nel 2005 su terreno sabbione, da disfacimento granitico e rende attualmente 80 quintali per ettaro. La vendemmia viene svolta a mano e in cassette con una selezione rigorosa delle uve in vigna. Vinificazione: pressatura soffice, decantazione statica, spillatura, fermentazione in acciaio con lieviti selezionati a 18-20°C. Il vino matura almeno 6 mesi in acciaio e altri 8 mesi in bottiglia. Il Granito fa la differenza: ha un colore giallo intenso, con vene verdi; al naso ha le sfumature delle spezie mediterranee, la fragranza del frutto, e la complessa balsamicità con l'evoluzione; al palato dona grande volume e buona lunghezza con un ritorno aromatico molto intrigante. Ottimo nell’accompagnare un intero pasto a base di pesce, carni bianche e verdure.

VERMENTINO ÒRRIU – Quartomoro di Sardegna

VERMENTINO, Òrriu, è un vino bianco ottenuto da uve Vermentino, provenienti dall’Alto Campidano, zona Arborea, Marrubiu. ll vigneto allevato a controspalliera (potatura a guyot) è stato impiantato nel 1999 su terreno misto argilloso, sabbioso, con molto scheletro, da disfacimento di ossidiana (pietra vulcanica) e rende attualmente 80 quintali per ettaro. La vendemmia viene svolta a mano e in cassette con una selezione rigorosa delle uve in vigna. Vinificazione:pressatura soffice, decantazione statica, spillatura, fermentazione in acciaio a 18-20°C. Il vino matura almeno 4 mesi in acciaio e altri 4 mesi in bottiglia. Questo VERMENTINO ha un colore giallo intenso, con vene verdi; al naso ha leggere sfumature speziate e la fragranza del frutto; al palato dona grande volume e buona lunghezza con un ritorno aromatico molto intrigante. Il vitigno mediterraneo più interessante al momento; da nord a sud della Sardegna può essere grande nelle sue varie sfaccettature!!!

SULLE BUCCE – ÒRRIU – Quartomoro di Sardegna

SULLE BUCCE, Òrriu, è un vino bianco ottenuto da uve Vernaccia, provenienti dalla Valle del Tirso nell’Alto Oristanese. ll vigneto allevato a controspalliera (potatura a guyot) è stato impiantato recentemente, nel 2005, su terreno misto argilloso-sabbioso alluvionale e rende attualmente 80 quintali per ettaro. La vendemmia viene svolta a mano e in cassette con una selezione rigorosa delle uve in vigna. Vinificazione: pigiatura, fermentazione con macerazione delle bucce, per 36 ore in serbatoio d’acciaio, con lieviti autoctoni a 20°C. Il vino matura almeno 6 mesi in acciaio e altri 2 mesi in bottiglia. SULLE BUCCE si presenta di colore giallo carico, al naso è fragrante da frutti gialli maturi e intenso, al palato è grasso e succosamente strutturato. Ottimo con ricchi piatti a base di pesce, accompagna piacevolmente anche piatti a base di carni bianche e verdure saporite. È il vino di Oristano e della Sartiglia, la Contini ne tiene alta la fama, e con la versione in "macerazione" abbiamo voluto creare uno stile moderno, e allo stesso tempo tradizionale, di questo grande vino, più conosciuto in stile Flor.

BIRDIS INTRECCI DI VITE – Quartomoro di Sardegna

BIRDIS, Intrecci di Vite è un vino bianco ottenuto da un blend di vitigni bianchi provenienti dal territorio dall’Alto Campidano. Il vigneto allevato a controspalliera (potatura a guyot) venne impiantato nel 1978 su terreno misto argilloso, sabbioso, con molto scheletro, da disfacimento ossidianico e rende attualmente 80 quintali per ettaro. La vendemmia viene svolta a mano e in cassette con una selezione rigorosa delle uve in vigna. Vinificazione: pressatura soffice, decantazione statica, spillatura, fermentazione in acciaio con lieviti selezionati a 18-20°C. Il vino matura almeno 6 mesi in acciaio e altrettanti 4 mesi in bottiglia. BIRDIS si presenta di ccolore giallo paglierino, naso mediterraneo e palato voluminoso e morbido. Il blend dei vitigni bianchi di Arborea: Trebbiano e VRM, un vino in onore della terra che ci ospita e che ha unito diverse interessanti etnie.

MEMORIE DI VITE | SMD | – Quartomoro di Sardegna

SMD, Memorie di Vite è un vino bianco ottenuto da un vitigno tradizionale dell’isola proveniente dal Campidano. Le vigne allevate ad alberello nel 1965 su suolo misto argilloso-sabbioso, calcareo con molto scheletro, con una resa per ettaro di 60 quintali. La vendemmia viene svolta rigorosamente a a mano e in cassette. Vinificazione:pressatura soffice, decantazione statica, spillatura, fermentazione in acciaio con lieviti autoctoni a 18-20 °C. Il vino matura in acciaio per almeno 6 mesi per poi affinare in bottiglia per almeno 4 mesi. SMD si presenta di colore giallo paglierino, al naso è complesso, erbaceo e speziato con una bocca ricca, potente e leggermente tannica. Ideale per primi piatti saporiti a base di verdure o pesce, e primi piatti a base di carni bianche. La Cantina di Mogoro è il portabandiera di questo vitigno tipico del Campidano.

MEMORIE DI VITE | VRM | – Quartomoro di Sardegna

VRM, Memorie di Vite è un vino bianco ottenuto da uve vermentino provenienti dall’Alto Campidano - Zona Arborea - Marrubiu. Le vigne allevate a controspalliera con potatura a guyot sono state impiantate nel 1978 misto argilloso, sabbioso, con molto scheletro, da disfacimento di ossidiana (pietra vulcanica) con una resa per ettaro di 80 quintali. La vendemmia viene svolta rigorosamente a a mano e in cassette. Vinificazione: pressatura soffice, decantazione statica, spillatura, fermentazione in acciaio con lieviti autoctoni a 18-20. °C. Il vino matura due anni in acciaio di cui il 5% in tonneaux di rovere per poi affinare quattro mesi in bottiglia. VRM ha un colore giallo intenso, con vene verdi; al naso ha le sfumature delle spezie tipiche, la fragranza del frutto e la complessa balsamicità con l'evoluzione. Ideale con antipasti e primi piatti, ricchi e saporiti, a base di pesce, carni bianche e verdure di stagione. Il vitigno mediterraneo più interessante al momento; da nord a sud della Sardegna può essere grande, nelle sue differenti sfaccettature.

Memorie di Vite |NRG| – Quartomoro di Sardegna

Vino poco moderno; vino difficile e duro. Un rosso mascherato da bianco; un bianco di altri tempi che ancora emoziona proprio per il suo carattere poco raffinato e la grande tannicità. |Memorie di Vite| è il nostro viaggio, il sogno, il progetto di valorizzazione di perle viticole, il progetto di valorizzazione di vitigni autoctoni della Sardegna, il nostro percorso attraverso le vigne più vecchie della Terra Sarda, attraverso i racconti appassionati e appassionanti di anziani vignaiuoli, che hanno, della vita e del lavoro in vigna, una visione per noi degna di grande rispetto, rispondente spesso ai nostriideali. ...un progetto radicato, meditato, supportato da amici che, come noi, vogliono bene alla nostra Italia Viticola, alle sue grandi risorse e perle viticole, al patrimonio ampelografico e di tradizione contadina. Un progetto nato dalla condivisione culturale, che vogliamo mantenere interattivo, negli svariati aspetti del nostro mondo. Contraddistinto da scelte determinanti e ambiziose: piccole quantità di uve, max cinque quintali, prelevate da vigneti vecchi, selezionati nelle varie zone vocate, per qualità di terreni o per tradizione, preferibilmente franchi di piede con allevamento ad alberello o a spalliera con potatura corta (comunque poco espansi e privi di irrigazione); vinificazioni semplici, senza tecnologia, ma con tecnica e qualche ricordo; lieviti autoctoni che fermentino un mosto ricco di storia, di gesti e di lavoro; una maturazione e decantazione lenta, naturale; un imbottigliamento e confezionamento artigianale; una chiusura con tappo corona in acciaio, innovativo e tradizionale allo stesso tempo, funzionale per mantenere i vini più a lungo possibile; una bottiglia dalla ricercata semplicità che ci ricorda il fiaschetto di Nonno; etichette minimali che intendono raccontare storie di vitigni. Un progetto che richiede tanto impegno, ma in grado di gratificare, di offrire tante soddisfazioni ed emozioni. Mosso da un importante desiderio-obiettivo: creare una teca della Sardegna enologica. Non sappiamo se ci riusciremo... al momento mettiamo a disposizione il frutto del nostro lavoro... e nel frattempo appendiamo il cartello “lavori in corso”.

Vermentino di Sardegna – Polinas

Vermentino DOC Sardegna biologico prodotto dalla Cantina Polinas. Vino fresco d'annata piacevole e di grande bevibilità, viene accudito nel Vigneto Funtana Janna. Questo grande vitigno autoctono a bacca bianca, cresce in un terreno sabbioso, sciolto su un fondo di marna calcarea, e si contraddistingue per i suoi profumi fruttati e floreali.

Sessantaquattro – Poderi Parpinello

Sessantaquattro è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata - Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli, dal profumo fine ed elegante, con note di frutta gialla e agrumi. Al palato si presenta secco e sapido, con ricordi di mandorla amara. Servito a 8 gradi, è ottimo con i crostacei e il pesce delle costiere algheresi.

Torbato – Poderi Parpinello

Torbato è un vino a Denominazione di Origine Controllata, Alghero Doc, ottenuto da uve Torbato. Il Torbato della cantina Poderi Parpinello si presenta alla vista di colore paglierino, al naso risulta leggermente aromatico, caratteristico e intenso. In bocca è sapido, armonico con retrogusto piacevolmente amarognolo. Ottimo come aperitivo, accompagna piacevolmente piatti di pesce, crostacei e carni bianche. Si consiglia di servirlo alla temperatura di 8 °C.

Centogemme Bianco – Poderi Parpinello

Centogemme è un vino bianco Alghero DOC della cantina Poderi Parpinello di Alghero, ottenuto da uve Torbato. Centogemme Torbato Bianco si presenta alla vista di colore paglierino,  inizialmente con riflessi verdognoli. Al naso è leggermente aromatico, caratteristico e intenso. In bocca si presenta sapido, armonico con retrogusto piacevolmente amarognolo ed un giusto equilibrio tra acidità e sapidità minerale. Si abbina perfettamente a piatti di pesce e carni bianche, ottimo anche come aperitivo. Si consiglia di servirlo alla temperatura di 8 °C.

Ala Bianca – Poderi Parpinello

Ala Bianca è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata - Vermentino di Sardegna, ottenuto da uve Vermentino. Vino di colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli, dal profumo fine ed elegante, con sentori di frutta gialla. Al palato si presenta amarognolo, con ricordi di mandorla amara. Servito a 8 gradi, è ottimo come aperitivo, e si accompagna con eleganza a piatti di pesce, crostacei e carni bianche.

Le Conche – Pedra Majore

Le Conche è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata e Garantita ottenuto da uve Vermentino. Questo vino è stato preparato usando soltanto uva Vermentino D.O.C.G maturata nell'alta collina della Gallura meridionale. Le uve sono coltivate con il metodo dell'agricoltura biologica. Il Vermentino "Le Conche" è stato vinificato nell'azienda "Pedra Majore".

Hysony – Pedra Majore

Hysony è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata e Garantita ottenuto da uve Vermentino maturate nell'alta collina della Gallura meridionale. Le uve sono coltivate con il metodo dell'agricoltura biologica. Per produrre questo vino è stata fatta un'attenta selezione delle uve nel vigneto controllando accuratamente tutte le caratteristiche degli acini delle bucce e del succo allo scopo di ottenere un vino strutturato, pieno di corpo e fruttato.